1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. federico.modina

    federico.modina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, voglio esporre un problema al quale non ho trovato risposta nel forum.

    Mi spiego brevemente: mi sono rivolto ad un'agenzia immobiliare perchè avevo intenzione di vendere l'appartamento in cui vivo, acquistato nel 2001. Il condominio è dell'Ater per cui il bene è vincolato dalla legge 560/93 e dalla LR 11 del 13/4/2001, ovvero non posso rivenderlo prima che siano passati 10 anni dall'acquisto (ne mancano ancora 2).

    L'agente immobiliare mi ha proposto un accordo un po' strano, ed è questo il punto:
    Trovato un acquirente interessato, questo mi dovrebbe versare l'intero costo dell'appartamento, si andrebbe dal notaio per il preliminare di vendita, ma questo atto verrebbe "tenuto nel cassetto" (testuali parole dell'agente) finchè siano trascorsi gli ultimi due anni che restano.

    Vista la non necessità di vendere l'immobile immediatamente, vorrei recedere dal contratto con l'agenzia senza pagare penali, in quanto il bene è legato da questo vincolo.

    Secondo voi è legale l'accordo che mi hanno proposto? Se così non fosse posso utilizzarlo come pretesto per recedere dal contratto?

    Vi ringrazio anticipatamente.
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tenere il preliminare nel cassetto avendo fatto passare il pagamento è una grave violazione alle norme relative alla registrazione dei contratti preliminari che prevedono il pagamento delle imposte di registro entro 20 giorni dalla stipula; l'obbligo ricade sui contraenti.
    Se io fossi il tuo acquirente, con un periodo talmente lungo (nel quale può accadere qualsiasi cosa, compreso il fatto che con il preliminare nel cassetto tu rivenda l'appartamento ad altri senza che lui abbia tutele) chiederei la stipula con scrittura privata autenticata che implica la trascrizione del preliminare.
    O l'agente che ti ha fatto la proposta è superficiale o è incosciente, a te la scelta.
    Premesso che nell'incarico di vendita deve essere specificato il vincolo esistente sull'immobile, hai due soluzioni:
    1) Recedi pagando un rimborso spese se ha lavorato sulla tua casa o niente se l'incarico è appena conferito.
    2) Se chiede una cifra spropositata per la penale puoi non accettare proposte di acquisto che non siano perfettamente conformi all'incarico e lasciare che vada a scadenza naturale.
     
    A federico.modina piace questo elemento.
  3. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ciao nell'incarico è specificato il vincolo che non ti permette di vendere entro i 10 anni?

    Te lo chiedo perchè di solito negli incarichi c'è la dicitura che permette all'agente immobiliare di richiedere una penale pari al 50% della provvigione o l'intera provvigione per errate indicazioni fornite all'agente immobiliare.

    MI spiego: se hai firmato un incarico senza indicare che nn puoi vendere entro i 10 anni se l'AI ti trova un cliente a prezzo pattito ma che vuole rogitare a breve, vedrai che se l'agente immobiliare è "scorretto" si aggancerà a quella clausola per avere le provvigioni in quanto non specificata nel contratto.

    Spero di essermi spiegato, se puoi scrivi qui cosa hai firmato nell'incarico e cerchiamo di capire con i colleghi come agire.

    UN AI che propone una soluzione del genere mi sembra non poco fuori di t............
     
    A federico.modina piace questo elemento.
  4. Manlio

    Manlio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Federico, ma perchè dovresti rinunciare a vendere potendolo fare in termini di legge ad eccezione dell'atto pubblico. A mio avviso trovando le giuste condizioni economiche e legali(a tutela di entrambi) potreste procedere con il preliminare di vendita, ovviamente registrato come consiglia il collega Spalti e attedere il periodo giusto per il rogito.
     
    A federico.modina piace questo elemento.
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Manlio c'è un però ed è questo: a fronte di un pagamento importante l'acquirente desidera entrare nell'appartamento e quindi il Comune viene a conoscenza del cambio di proprietario; in caso di accertamento, con un preliminare registrato e l'immissione in possesso potrebbero anche discutere sulla regolarità del contratto.
    Lo so che è un mio scrupolo e magari non succede niente ma dato che Federico può aspettare forse è meglio che lo faccia.
     
  6. federico.modina

    federico.modina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, sono ancora io Federico Modina, prima di iniziare permettetemi di ringraziarvi per le tempestive e dettagliate risposte! Nel primo post sono stato abbastanza generico e quindi mi sembra corretto fornirvi dati aggiuntivi che possano aiutare sia me che voi.

    Prima di stipulare l'incarico ho mostrato all'agente immobiliare l'atto di compravendita avvenuto nel 2001, che abbiamo letto insieme e di cui si è trattenuto una copia dell'intero atto.
    A pag. 2 dello stesso sono indicate le premesse, ed il secondo punto indica con chiarezza che "detti immobili sono compresi ed individuati nel piano di vendita predisposto in attuazione della legge 560/93..."
    Purtroppo, non essendo del mestiere, non sapevo a cosa si riferisse in concreto la suddetta legge, ma l'agente immobiliare avrebbe dovuto saperlo e quindi informarmi.

    Tra l'altro aggiungo che l'80% delle abitazioni presenti nel quartiere e in cui opera anche questa agenzia, sono di proprietà ATER o di altri enti.
    L'agente, pur essendo stato avvertito che l'immobile è ATER, ha comunque voluto farmi firmare l'incarico, dicendomi che non ci sarebbe stato alcun problema (evidentemente non per lui...).
    Mi sono quindi procurato il testo della 560/93 (a cui poi è stata aggiunta la legge regionale 11) e visto l'inghippo ho riferito tutto all'agente.
    Questi ha temporeggiato ma nei giorni successivi ha poi "scoperto" che quanto da me riferito risultava vero.
    Ciò nonostante l'agente continua a prendere appuntamenti con probabili compratori (finora quattro visite).

    Sul testo dell'incarico NON è stato indicato nulla a riguardo, in quanto è stato stipulato PRIMA che l'agente si "informasse" sulla 560/93, ma la copia dell'atto di compravendita era già in suo possesso...
    Come posso togliermi da questo impiccio senza dover per forza pagare la penale, che è del 95%+IVA???

    Ancora grazie!
     
  7. russo70

    russo70 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno federico, sinceramente non vedo dove sia il problema.... Puoi benissimo sottoscrivere un preliminare (registrato entro 20 gg) che prevada il rogito notarile e il possesso dell'immobile da parte dell'acquirentenel 2011. Che poi il potenziale acquirente versi l'intero ammontare o solamente il 50%, prima del rogito, poco importa.
    Il tutto e' perfettamente legale.
    Una domanda.... Sicuri che nell'atto di provenienza del 2001 non sia indicata una somma massima da indicare in caso di vendita, o una prelazione da parte dell'Ente?
    Non vi e' dubbio, infine, che l'Agenti Immobiliari si sia comportato in maniera superficiale!!! :basito:
     
  8. Manlio

    Manlio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Federico ciao, ho il dubbio che aldilà dei timori tu abbia cambiato idea sulla possibilità di vendere l'immobile.
    Se così non fosse, dovresti:
    *Andare all'ufficio preposto dell'ente per prendere il modulo circa la richiesta di acquistare ai sensi della L. 560/93 e richiedere l'importo a saldo.
    *Con il modulo andare dal tuo Notaio di fiducia, che dovrai citare nel medesimo, e farti una chiaccierata circa la modalità per divenire proprietario dell'immobile.
    *Sempre al Notaio informarlo circa la determinazione di voler vendere l'immobile, chiedendo consigli sulle modalità.
    Avute le informazioni utili e necessarie potrai sottoscrivere il preliminare di vendita con l'acconto prezzo che ti consenta di affrontare il costo del tuo atto pubblico(o quanto riterrai opportuno) e concordare che l'atto definitivo lo stipulerete entro 120 giorni.
    In allegato un modulo tipo giusto per farti l'idea, probabilmente l' ente del Veneto adopera altri documenti.
    Ciao :)
     

    Files Allegati:

  9. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Come sospettavo, l'agente non ha scritto nulla sull'incarico e questa risulta purtroppo una tua mancanza.

    Sei tu che devi essere informato di quello che è inerente l'immobile di tua proproetà, ammettiamo pure che l'agente scorrendo l'atto abbia letto del vincolo della legge, ma non avendo scritto nulla nell'incarico è come se non gli hai comunicato questo fatto.

    Ora lui è in una botte di ferro, e infatti continua con gli appuntamenti.

    1) o lo fai continuare a lavorare e vendi solo a prezzo pieno registrate il contratto e consegni tra 2 anni, ( non sò quale acquirente possa accettare una condizione simile)
    2) risolvi il contratto che se non ho letto male ha una penale del 95% che è impugnabile, le varie sentenza sulle penali si attestano al 50 60% dopodichè il giudice non le riconosce.
    3) invii una raccomandata all'agente inmmobiliare avvisandolo del vincolo e nella raccomandata specifichi che lui in sede di incarico ha letto la clausola sopracitata e che non l ha riportata.........qui però devi vedere e capire con chi hai a che fare non vorrei iniziasse una diatriba legale.

    Ciao.
     
  10. federico.modina

    federico.modina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Roby, penso che lei abbia centrato in pieno il problema e le mie preoccupazioni...

    Effettivamente avrei dovuto "studiare" l'atto di compravendita e le rispettive leggi ma questo non è il mio campo. Mi sono voluto affidare ad un professionista proprio per questo motivo.
    Se l'AI fosse stato effettivamente professionale, avendo letto l'atto davanti a me, sarebbe stato tenuto ad informarmi ed indicare queste condizioni sull'incarico, che ripeto, è stato compilato successivamente. So anche che quanto riferito a voce, del fatto che è un immobile ater, non ha alcuna valenza.
    Allora oltre che ad ignorante mi devo dare anche del fesso visto che ho firmato l'incarico... ma se non ci si fida dei professionisti del settore di chi ci si deve fidare???

    In ogni caso le informazioni che lei mi ha fornito in questo ultimo messaggio sono molto utili.
    Auguro una buona giornata!
     
  11. Manlio

    Manlio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Scusa Roby, ma Federico ha cambiato idea in relazione ad ingiustificati timori o vuole non pagare l'agente immobiliare? Vorrei capire. Se fosse il secondo quesito non capisco perchè assecondarlo.

    @Federico. Nel post precedente Le ho consigliato come procedere.
     
  12. umbria case & house

    umbria case & house Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Federico dopo vengo a te, ma prima voglio rispondere a Manlio. Nel 2001 il sig. Federico ha acquistato l'immobile, cosa altre deve acquistare? Niente. Sicuramente te parli di quelle proprietà vendute dall'ente per cui chi acquistava doveva versare mese / mese una cifra a riscatto, ma non mi sembra questo il caso. Detto questo potrebbe anche aver cambiato idea sulla vendita viste le difficoltà di cui è venuto a conoscenza successivamente, non mi sembra un delitto. Il nostro collega con in mano la copia del contratto doveva sicuramente informarsi prima di prendere un incarico di vendita. Chi si rivolge a noi spesso e volentieri pretende che ricopriamo la figura dell'agente immobiliare, avvocato, notaio, commercialista e psicologo ma ciò non toglie che dobbiamo essere più diligenti possibili (tutto ciò gratuitamente se non arriviamo a vendere). Detto questo Federico io credo che la cosa migliore sia parlare con l'agente immobiliare e annullare il conferimento di incarico proponendo allo stesso Agenti Immobiliari un impegno da parte tua a riconferire un incarico come quello dato e annullato fra un anno o comunque quando sei più vicino alla scadenza dei 10 anni, pena il pagamento dell'intera mediazione che avresti dovuto pagare oggi se avessi venduto l'immobile con l'Agenti Immobiliari. Se dall'altra parte trovi una persona intelligente capirà la tua posizione e accetterà. Altrimenti ti faccio una domanda: sei l'unico intestatario della casa? Se non sei l'unico intestatario, l'altro ha firmato l'incarico con te?
    Aspetto tua risposta.
     
    A Roby e federico.modina piace questo messaggio.
  13. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Manlio quello che vuole fare Federico non lo sapremo mai come abbiamo piu volte ribadito, la gente posta un problema e noi se possiamo diamo consigli.

    Se fosse che vuole fare il furbo se la vedrà con l'AI al quale ha dato l'incarico che se è in buona fede non si farà di sicuro raggirare, se invece l'agente immobiliare incompetente ha glissato le clausole per vendere liberamente l'immobile e addirittura non ha scritto nulla sull incarico per far si che davanti ad una proposta si trovi in situazione di vantaggio davanti a Federico, be allora mi sento di consigliare federico contro i colleghi che lavorano tanto per vendere e poi.................si vedrà

    se no che ci stiamo a fare?

    L'abbiamo detto tante volte, non si saprà mai se quello che la gente scrive è veritiero bisogenrebbe sentire le 2 campane, ma indirettamente si danno consigli a tutti anche a quelli che vogliono fare i furbetti i quali se non sono "scemi" capiscono anche se possono farlo oppure gli conviene star buoni e cercare di non prendere in giro gli AI.
     
  14. umbria case & house

    umbria case & house Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
  15. federico.modina

    federico.modina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    al momento della stipula del contratto nel 2001 ero sposato in comunione legale dei beni, per cui nell'atto è presente anche la mia ex moglie. Nel 2008 mi sono separato e l'immobile è rimasto a me.
    Prima delle ferie ho voluto effettuare una visura catastale per verificare che effettivamente ci fosse stata la variazione, ma per loro problemi ai terminali non sono riuscito.

    Se per qualche motivo la registrazione non fosse ancora stata effettuata e l'immobile fosse ancora intestato ad entrambi cosa ne posso ricavare?
    Ne dovrò sicuramente parlare al mio avvocato...
     
  16. Manlio

    Manlio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    @ Umbria case & house, leggi attentamente il primo post di Federico. Bene, il medesimo può tranquillamente vendere l'immobile e non è escluso che l'agente immobiliare non sia informato circa l'articolo di legge ripostato nel post.
    Tu faresti bene a informarti sulla legge 560/93 - LR 11 del 13/4/2001.
    Saluti.
     
  17. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    NOn penso federico la tua ex moglie avrà al sentenza di separazione immagino anche se è acnora intestata non vedo cosa si possa fare :?
     
  18. federico.modina

    federico.modina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    quello che dite è vero, non si può sapere la reale situazione di ogniuno di noi che posta sul forum...
    chiaramente l'AI non vuole "mollare" l'affare, questo è ovvio, però a mio avviso avrebbe dovuto stracciare l'incarico ed aprirne uno nuovo con meglio specificate le clausole (ripeto:dette a voce "subito dopo esserci presentati")
    lui il lavoro l'ha effettivamente fatto, ha impiegato tempo, ha fatto vedere l'appartamento a quattro persone, questo non glielo nego... dico solo che la cosa è un tantino forzata.
     
  19. umbria case & house

    umbria case & house Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Federico la prima soluzione secondo me è la migliore (proporre di posticipare il conferimento di incarico con impegno da parte tua a farlo). Per quanto riguarda la seconda strada credo che non sia percorribile, perchè il catasto non è probatorio e te nel 2008 separandoti hai acquistato la parte della tua ex moglie. Altrimenti parlando con il tuo avv. ci potrebbe essere la strada per rendere nullo l'incarico se ha firmato solo un proprietario.
     
  20. Manlio

    Manlio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Roby, parto dal presupposto che quando si è in buona fede si cerca di capire come risolvere un problema che nel caso di Federico non è l'agenzia in quanto la medesima(e tutte le agenzie)non sono obbligate a studiare e conoscere tutte le leggi che possano riguardare l'immobile, ti rendi conto che ciò è praticamente impossibile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina