• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti, mi trovo in una situazione molto fastidiosa. Abbiamo firmato un pre accordo tramite agenzia immobiliare, x comprare una villetta a schiera risalente agli anni '90. Sul con tratto risulta immobile abitabile e accatastato regolarmente. Oggi l agente immobiliare mi avverte che c è un problema: il sottotetto presente e registrato al catasto,al comune non risulta. Mi è stato detto che non è stato registrato x non aumentare la rendita catastale e non farlo divenire bene di lusso. A me la cosa lascia parecchi dubbi, anche xche l Architetto che ha valutato questa situazione avrebbe proposto ai proprietari di costruire una parete in cartongesso x chiudere, alla vista di eventuali futuri periti di banche, la scala già presente x accedere al sottotetto, dove x altro è stato ricavato un bagno e una zona ufficio.
Quindi: presente al catasto come sottotetto lavanderia ma non esistente x jl comune. Com è possibile? Cosa devo pretendere dai proprietari affinché l immobile risulti completamente regolare?
Grazie infinite.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
il sottotetto presente e registrato al catasto,al comune non risulta. Mi è stato detto che non è stato registrato x non aumentare la rendita catastale e non farlo divenire bene di lusso.
per non aumentare la rendita a limite non si doveva dichiarare al catasto, mentre era presente nel progetto legittimo.
Mentre è il contrario: al catasto risulta, ma non è presente nel progetto per il titolo edilizio.

E' la denuncia al catasto che fornisce redditività all'immobile e non il progetto del titolo edilizio.
La soluzione della parete finta mi sembra grottesca ......non è che in questo modo il sottotetto dall'esterno non lo vedi più .....lo vedi ugualmente !!

a mio avviso la soluzione è
1) presentazione di una pratica edilizia in sanatoria per il sottotetto già creato.
2) il ripristino dello stato d'uso, eliminando gli ambienti creati nel sottotetto (bagno e una zona ufficio) che di sicuro peggiorano le cose.
 
Ultima modifica:

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Guarda...ieri l agente immobiliare mi ha parlato di regolarità al catasto. Sono molto arrabbiata anche xche noi abbiamo già dato 20 mila euro x fermare questa casa e sul compromesso,registrato regolarmente x altro, vi è scritto che noi andiamo ad acquistare una casa con mansarda con bagno ad uso lavanderia. Ieri mi riferisce che il problema è il comune x il quale il sottotetto non esiste. Non vorrei cadere in qualche truffa o fregatura. Cosa devo pretendere dal venditore?
Grazie mille intanto...
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Cosa devo pretendere dal venditore?
Che regolarizzi quello che attualmente è un abuso, se possibile, per poterti vendere quanto promesso (cioè mansarda con bagno uso lavanderia).
La regolarità al catasto non basta: è necessario che ci siano i regolari permessi edilizi.
Ma ti conviene incaricare un tuo tecnico, che valuti se è fattibile.
Poi, in base alla possibilità di regolarizzare e alla disponibilità o meno del venditore e ai tempi necessari, deciderai come muoverti .
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
concordo con @marcanto risposte grottesche

Incarica un tecnico, pretendi che gli venga rilasciata dai proprietari una delega per accesso agli atti e recupera la documentazione in comune, poi si vedrà

il catasto non c'entra nulla, capisco che la normativa è complicata ma state acquistando un bene per centinaia di migliaia di euro, almeno i rudimenti vi dovete sforzare di apprenderli
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
non avrei potuto dire di meglio di quanto già detto da
@francesca63 e @cafelab

aggiungo solo che il catasto non è comprovante di nulla, quello che fa testo ed è legittimo è quanto riportato negli elaborati architettonici allegati al titolo edilizio,

Com'è attualmente la situazione il catasto non coincide col titolo edilizio, questo vuol anche dire che colui (proprietario e tecnico) che ha fatto l'accatastamento è percorribile per false dichiarazioni.
 
Ultima modifica:

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ha perfettamente ragione cafelab...x questo motivo siamo preoccupati e avevamo intenzione di far partecipare all incontro che avremo con l agente immobiliare , anche l Architetto che a sua volta si è occupato della scia da noi aperta x mettere a posto la nostra mansarda. Ebbene si...noi PRIMA di mettere in vendita la nostra casa, abbiamo affidato la pratica ad un architetto x avere l abitabilità della nostra mansarda ove, il costruttore aveva ricavano 2 camere e un bagno e che nel 2009 ci ha venduto agibile ma non abitabile. Ora noi siamo perfettamente in regola. Quindi pretendiamo chiarezza e legalità, vista la nostra personale esperienza. Grazie a tutti x i consigli ottimi.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Ebbene si...noi PRIMA di mettere in vendita la nostra casa, abbiamo affidato la pratica ad un architetto x avere l abitabilità della nostra mansarda ove, il costruttore aveva ricavano 2 camere e un bagno e che nel 2009 ci ha venduto agibile ma non abitabile
quindi
hai avuto dei precedenti della stessa natura con altro immobile
 

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si...noi x vendere il nostro appartamento,ci siamo preoccupati di ottenere l abitabilità che,ingenuamente da parte nostra,all atto della compravendita noi non avevamo preteso. Fortunatamente l abbiamo ottenuta avendo altezze e percentuali di luminosità data dalle velux sufficienti. Mi fa arrabbiare il fatto che:
1) l agenzia ci abbia fatto firmare un pre accordo senza avere la sicurezza della regolarità Dell immobile.
2) l agente immobiliare mi ha anche detto che eventualmente potrebbe farci scontare 4-5 mila euro corrispondenti alla cifra che i proprietari avrebbero dovuto affrontare. Questo mi fa pensare che la regolarizzazione si possa fare ma che non VOGLIO farla i proprietari. ...
Penso male?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
quindi
hai avuto dei precedenti della stessa natura con altro immobile
Non voglio mettere il dito nella piaga, ma proprio perché ci siete passati con il vostro immobile e conoscevate i possibili problemi, era doveroso pretendere chiarimenti prima di fare la proposta.
1) l agenzia ci abbia fatto firmare un pre accordo senza avere la sicurezza della regolarità Dell immobile.
Se lo sapeva e non ve l’ha detto (o , peggio, vi ha detto che era già tutto ok), è un conto; se non lo sapeva , un altro.
2) l agente immobiliare mi ha anche detto che eventualmente potrebbe farci scontare 4-5 mila euro corrispondenti alla cifra che i proprietari avrebbero dovuto affrontare. Questo mi fa pensare che la regolarizzazione si possa fare ma che non VOGLIO farla i proprietari. ...
Voi dovete comprare solo se la casa sarà ok per il rogito.
Io purtroppo penso che si potesse regolarizzare lo farebbero i venditori, come avete fatto voi.
Invece, se non si può, ti sconta qualcosa e poi sono rogne per voi ; ora, per eventuale mutuo, e poi, quando vorrete rivendere.
Spero di sbagliarmi.
Fai partecipare il tuo architetto all’incontro, poi decidi come muoverti.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Non voglio mettere il dito nella piaga, ma proprio perché ci siete passati con il vostro immobile e conoscevate i possibili problemi, era doveroso pretendere chiarimenti prima di fare la proposta.
in modo implicito intendevo proprio questo :)
L'esperienza insegna o dovrebbe insegnare ........
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Com'è attualmente la situazione il catasto non coincide col titolo edilizio, questo vuol anche dire che colui (proprietario e tecnico) che ha fatto l'accatastamento è percorribile perseguibile per false dichiarazioni.
come giustamente mi ha fatto notare un utente attento, nella frase citata l'espressione appropriata è
perseguibile
e non percorribile
 

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti...eccomi qui con news sulla mia situazione....il nostro architetto eha visionato le piantine Dell immobile al catasto e...la casa si ferma con il piano con le camere e il bagno. Il sottotetto NON ESISTE al catasto! Lui avanzava l ipotesi che non l abbiano accatastato x superamento cubatura disponibile. ..sono sconcertata. ..
Rileggendo il preaccordo da noi firmato risulta che noi andiamo a comprare una casa con mansarda e lavanderia, con l abitabilità e alla voce: "situazione in ordine alla planimetria e al catasto" risultato è: conforme.
Ecco.. ora io coooosa dovrei fare ai tipi Dell agenzia!?! Non potete immaginare la mia rabbia...
1) pretendiamo un immobile in regola!
2) se si rifiutano,amici come prima ma pretendo tutti i soldi indietro!
3) anzi....ci sono margini x chiedere un risarcimento danni all agenzia!?
Grazie....
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
....il nostro architetto eha visionato le piantine Dell immobile al catasto e.......... Il sottotetto NON ESISTE al catasto! Lui avanzava l ipotesi che non l abbiano accatastato x superamento cubatura disponibile. ..sono sconcertata. ..
presumo, e con certezza, che un Architetto conosca cosa sia una cubatura e cosa la produca e che sopratutto non vi sia relazione tra cubatura dell'immobile e la sua denuncia al catasto.
Come presumo che sappia che debba solo esserci relazione e corrispondenza tra il titolo edilizio e la stessa denuncia catastale.

Quindi, francamente inizio a pensare che tu queste cose incominci ad inventartele......in alternativa avrai sicuramente frainteso o non inteso.
Dubito che tale frase sia uscita dalla bocca di un tecnico professionista.
 

Debbe76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Allora....Marcanto. ...io non sono né architetto ne ingeniere...lavoro in sanità. ..se tu Marcanto dovessi scrivere cose che secondo me non corrispondono al vero, non andrei ad accusare nessuno di aver INVENTATO. Quindi, prima di tutto, educazione.
Posso non aver capito bene e di questo me ne scuso; ho completa fiducia nel mio architetto.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
io non sono né architetto ne ingeniere...lavoro in sanità. ..
bene lavori in sanità, quindi posso fare un esempio

se "Tizio" dicesse che un medico guardando un unghia incarnita lo stesso medico ha asserito che si tratta di un tumore ....... credo che tu potresti anche asserire che
> questo "Tizio" incomincia a inventarsi le cose
oppure che
> ha frainteso o non ha inteso

e in questo non ci trovo nulla che tocchi l'educazione
Di contro trovo le affermazioni di questo "Tizio" lesive della professionalità del medico / professionista.
E questo si che potrebbe essere offensivo !!!!!!!
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

This in not a love song This in not a love song This in not a love song This in not a love song
(Not a love song!)
buonasera se l'acquirente di un immobile stipula il compromesso con caparra e poi si accorge che l'immobile presenta delle difformità tra la planimetria e lo stato di fatto, può pretendere la restituzione della caparra, anche se l'immobile è sanato prima del rogito?
Grazie
Alto