• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

anonym123

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
Ciao a tutti.

Ho un paio di domande sulla questione “sublocazione in nero”.

- Sul contratto c’è scritto che è vietato la sublocazione e comodato totale o parziale. Il proprietario, però, sa che a volte ci sono delle persone che vengono per qualche settimana e finora non c’è mai stato nessun problema.

- Ora però non ho più questi problemi finanziari e vorrei sbarazzarmi di questo problema del subaffitto in nero. Il problema è che il corrente subconduttore è una persona difficile con cui non ho un buon rapporto. Una volta, dopo un litigio, ha già minacciato di andare dai carabinieri o l’agenzia delle entrate per denunciarmi. Io vorrei che tutto si faccia in modo pacifico, gli darei anche un mese per cercare un altro alloggio.

- La mia domanda è: se lui va a denunciarmi e ammette di sublocare in nero, deve dimostrarlo in qualche modo o la sua parola è abbastanza? Ho letto su diversi forum che deve avere delle prove concrete (scritte, tipo bonifici o bollette), ma noi abbiamo sempre fatto tutto in contanti. Quindi cosa conterebbe come prova? Il fatto che ha le chiavi dell’appartamento? Il fatto che i suoi vestiti sono qui?

- Se lui va a denunciarmi, quali sono le conseguenze per me, per lui e per il proprietario? Io sarei disponibile a pagare tutto (multe ecc), l’unica cosa è che non vorrei la perdita del contratto siccome quest’appartamento mi piace molto e ho speso tanti soldi per arredarlo. Ma se si fa un accordo con il proprietario, il contratto può ancora valere? Cioè, sta a lui decidere o al giudice?

- Un’altra cosa. Per evitare che il subconduttore vada a denunciare, posso informarlo delle conseguenze che ci sono anche per lui, ma queste quali sarebbero? A me sembra che la legge sia dalla sua parte, però forse qualsiasi inconvenienza sarebbe un problema anche per lui. In questo modo, si possono evitare i mal di testa e continuare a vivere tranquillamente, io da solo a casa mia e lui in altro luogo.
 

riccardo12345678

Membro Junior
Professionista
#2
Ma generalmente si può sublocare, è scritto comunque sul contratto se puoi o no. Sei in nero perché il contratto di sublocazione non lo hai registrato? Ma l'affitto lui come te lo pagava?
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
#3
Se nel contratto è scritto che è vietato la sublocazione anche parziale, il proprietario dell'immobile, se viene a conoscenza che ai sublocato.. e che non è una semplice "ospitalità" potrebbe chiedere la risoluzione del contratto.
Se il tizio al quale ai sublocato ti vuole creare problemi può anche fare una denuncia ma l'onere della prova spetta a lui... se sono girati solo contanti... mi sà di minaccia sterile.. a parte che puoi sempre dire che era un contributo per bollette e spese varie... Il vero problema è che non vuole andarsene.. e non vedo come tu possa buttarlo fuori.
 

riccardo12345678

Membro Junior
Professionista
#5
Il residenziale in genere NON si può sublocare, a meno che non sia espressamente concesso nel contratto.
L'art 1594 del Codice Civile dice: Il conduttore, salvo patto contrario [1624], ha facoltà di sublocare la cosa locatagli
L'art 1624 del Codice Civile dice: L'affittuario non può subaffittare la cosa senza il consenso del locatore

Subaffittare non si può, sublocare si può. Subaffittare e sublocare sul vocabolario sono la stessa cosa, ma a leggere il Codice Civile sembra di no.

Quindi se non c'è traccia di soldi ha fatto un invito della persona.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#6
A dire il vero, il Brocardi non fa distinzione tra i due termini.
E, in ogni caso, nel residenziale si esprime sempre, con una clausola apposita, la volontà del locatore di non trovarsi altri subaffittuari.
 

anonym123

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#12
Anonym il sublocatore ha portato nell'immobile la residenza?
Ciao. No, non ha la residenza qui.

Se nel contratto è scritto che è vietato la sublocazione anche parziale, il proprietario dell'immobile, se viene a conoscenza che ai sublocato.. e che non è una semplice "ospitalità" potrebbe chiedere la risoluzione del contratto.
Se il tizio al quale ai sublocato ti vuole creare problemi può anche fare una denuncia ma l'onere della prova spetta a lui... se sono girati solo contanti... mi sà di minaccia sterile.. a parte che puoi sempre dire che era un contributo per bollette e spese varie... Il vero problema è che non vuole andarsene.. e non vedo come tu possa buttarlo fuori.
grazie per la risposta. E che tipo di prove potrebbe usare? Qualcuno mi ha detto che possono guardare le chiamate telefoniche e i messaggi, ma le autorità davvero useranno le loro risorse per questi problemi 'piccoli'?
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
#13
Sto digrignando i denti....
Confermiamo quanto espposto da @ab.qualcosa e precisiamo quindi quanto esposto da @riccardo12345678
si chiama locazione quando il contratto ha ad oggetto un immobile destinato ad esigenze abitative o commerciali (una casa, una villetta, un negozio, ecc.);
si chiama affitto quando il contratto ha ad oggetto un bene suscettibile di produrre frutti, come ad esempio un’azienda organizzata con macchinari, strumenti e arredi, know-how e avviamento.

Va poi fatta distinzione nella sublocazione: vi sono la s. totale e la s. parziale.

La possibilità di S. totale va espressamente indicata nel contratto. Se questo difetta della specifica autorizzazione da parte del locatore, NON può essere ammessa ed il locatore potrà quindi adire per vie legali per risolvere il contratto affinchè conduttore e subconduttore "smammino".

La S. parziale è invece più agevole: se nel contratto NON vi è riferimento alcuno alla sublocazione (ne espressa autorizzazione, ne divieto) questa è attuabile. Unici obblighi del conduttore nei confronti del locatore saranno la comunicazione delle generalità del nuovo subconduttore e la durata del contratto inteso con quest'ultimo. (il periodo della sublocazione non ha una durata minima, mentre ha per durata massima la scadenza naturale del contratto in capo al conduttore)

Ovviamente in caso di espresso divieto di totale o di parziale sublocazione questa (in base alla tipologia) non potrà esser esercitata.

Ora veniamo al caso in esame: sul contratto del questuante vi è espresso divieto di sublocare totalmente e/o parzialmente.

Se lui va a denunciarmi, quali sono le conseguenze per me, per lui e per il proprietario?
Per te la risoluzione del contratto ed eventualmente ci potrebbe essere l'evasione fiscale (da valutare). Relativamente alla risoluzione del contratto, anche il subconduttore dovrà "smammare". Al proprietario spetterebbe al più un giramento di balle e la ricerca di un nuovo inquilino.

Ma se si fa un accordo con il proprietario, il contratto può ancora valere? Cioè, sta a lui decidere o al giudice?
é possibile integrare il contratto, anche successivamente alla registrazione, con la facoltà di sublocare parzialmente l'immobile. Questo ti permetterebbe di stilare un contratto di sublocazione parziale con l'attuale subconduttore.

- Un’altra cosa. Per evitare che il subconduttore vada a denunciare, posso informarlo delle conseguenze che ci sono anche per lui, ma queste quali sarebbero?
Certamente puoi informarlo del fatto che la legge prevede appunto che come "smammi" tu dovrà "smammare" pure lui.

La soluzione a casi del genere è sempre rimessa alla buona sorte (metti caso che il subconduttore vada in autocombustione o lo rapiscono gli alieni) perchè, letta la minaccia di denunziaquerela proposta, difficilmente si ha a che fare con persone dall'intelletto cortese, civile o sviluppato.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto