1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 3262

    3262 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    saluto il forum, è il primo post che scrivo.
    Una mia parente sta vendendo un lotto di terreno edificabile ad un prezzo inferiore rispetto alla rivalutazione fatta un anno fa tramite perizia giurata depositata al tribunale. Il venditore non vuole indicare nell'atto questo valore perchè pagherebbe un' imposta di registro piu' alta, rimettendo la valutazione del prezzo a una stima fatta dal Notaio nell'atto. Tuttavia, leggendo questa pagina (notaioplatania.it/2015/02/04/vendita-di-terreno-ad-un-prezzo-inferiore-alla-rivalutazione) che illustra la Circolare n. 1/E del 15 febbraio 2013, si evidenziano i rischi di non inserire nell'atto una perizia per la plusvalenza, "in quanto non si non tiene conto dell’imposta sostitutiva versata per la precedente rivalutazione".

    Avendo una conoscenza limitata della materia chiedevo gentilmente se potevate darmi un consiglio su come far procedere la mia parente, se seguire l'indicazione del venditore di far apporre al notaio il valore in base ai suoi riferimenti tralasciando la perizia giurata oppure apporre la perizia giurata.

    Grazie
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non ci sono molte strade, o l'acquirente si farà tassare sul valore di perizia, dove il venditore avrà imposta a zero ma chi acquista pagherà di più oppure, secondo me la soluzione più corretta, rifare una nuova perizia sul valore del prezzo di vendita, anche in questo caso il venditore non pagherà nulla (parlo di compensazioni) , avrà il solo costo della perizia.
     
  3. 3262

    3262 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la risposta.
    Ho però questo ulteriore dubbio.
    Approfondendo, ho saputo che il terreno in questione è stato donato dal padre e non è stata corrisposta l'imposta sostititutiva ma le imposte previste nel momento della donazione (valore dichiarato del terreno superiore alla successiva perizia dello scorso anno).
    A questo punto, se si facesse una nuova perizia di rivalutazione al ribasso, è obbligatorio corrispondere l'imposta sostitutiva o puo' essere fatta anche senza imposta sostitutiva, avendo già pagato le imposte al momento della donazione?
    Grazie!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina