1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag:
  1. mdlsouza

    mdlsouza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vogliamo trasferire la proprietà di un immobile da mia figlia a me, che ho già sborsato la somma necessaria in sede di acquisto, senza ulteriori esborsi se non quello per l'atto notarile. Quali sono le opzioni possibili? Qual'é la migliore?
    Grazie
     
  2. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1/ donazione
    2/ vendita con prestazione di assistenza

    La donazione crea problemi di vendita per i successivi 10-20 anni

    La vendita cps è una normalissima vendita ma in cambio di soldi c'è una prestazione del figlio verso il padre tipo accudirlo per xx anni. In questo caso l'immobile può essere rivenduto tranquillamente perché l'obbligo resta in capo a suo figlio.
    Per i limiti di questo atto chiedete al vostro notaio (es. padre molto vecchio ed immobile molto costoso..)
     
    A mdlsouza e Bagudi piace questo messaggio.
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Ma qui è il contrario: il figlio è proprietario e quindi l'assistenza dovrebbe essere del padre (che acquista) verso il figlio (che vende).

    E poi c'è la donazione di denaro già avvenuta.

    Forse bisognerebbe capire i motivi per cui il nostro amico vuole diventare proprietario di questo immobile.
     
    A Rosa1968 e Tobia piace questo messaggio.
  4. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    opppsss
    è vero
     
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A tirare ad indovinare la figlia dovrà comprare qualcos'altro, non credo ci siano problematiche particolari.
     
    A Stefano86 piace questo elemento.
  6. mdlsouza

    mdlsouza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Cari amici, grazie per il vs. contributo. Il motivo per cui voglio entrare in possesso dell'immobile é per non creare squilibrio tra la figlia proprietaria e l'altro mio figlio quando ci sarà la successione.
     
  7. Ettore Arru

    Ettore Arru Membro Attivo

    Altro Professionista
    Alla luce di quanto tu hai scritto nell'ultimo post , suggerendoti preliminarmente di rivolgerti ad un notaio, mi permetto di far notare che se tu hai pagato il prezzo di un immobile, intestato poi a tua figlia, tecnicamente si è già configurata una donazione, o meglio quella che si chiama donazione indiretta (ripeto che devi rivolgerti ad un notaio).
    Se io avessi ragione il problema sarebbe risolvibile poiché, per trasferire l'immobile da tua figlia a te, basterebbe citare, negli estremi dell'atto e come mezzo di pagamento, la rinuncia alla donazione indiretta (corrispettivo da te pagato per l'immobile), augurandomi che esista "traccia" della movimentazione bancaria.
    In tal modo, avresti un atto di vendita a "zero" e pagheresti le imposte come per legge.
    Fammi sapere se l'intuizione è giusta.
     
  8. mdlsouza

    mdlsouza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Caro Ettore....era qualcosa del genere che io avevo immaginato pur non essendo un esperto. Certamente mi rivolgerò ad un notaio per una conferma e poi ti farò sapere. Grazie e ciao!
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io non ho mai sentito una cosa del genere.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  10. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Neanche io, sono curioso di sapere come va a finire.
     
  11. Ettore Arru

    Ettore Arru Membro Attivo

    Altro Professionista
    In realtà il "caso specifico" non è mai capitato neppure a me, ma casi analoghi si e sono curioso anche io di sapere se quanto ho ipotizzato può essere applicato anche al questo caso.
    In realtà il padre, provvedendo a saldare il costo di un immobile intestato poi alla figlia, ha (anche se non lo hanno specificato) concretizzato una "donazione indiretta".
    Attraverso un atto dove l'aspetto della donazione viene evidenziato, potrebbe identificarsi quanto spero; teoricamente il tutto dovrebbe rientrare nelle ipotesi di "atto dissimulato".
    Ma sono curioso anche io di sapere se la procedura è fattibile.
    mdlsouza: ricordati di tenerci informati
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  12. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    Io ho preferito, per sistemare le cose di famiglia, fare donazione indiretta del denaro (parte di esso) e acquisto. LA donazione quindi è palese, e riguarda il denaro. L'immobile invece è stato trasferito con acquisto, quindi non subisce i nefasti effetti della donazione.

    il notaio è il professionista al quale rivolgersi.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Anche io lascerei decidere al notaio..

    Per curiosità,
    Senti se fosse possibile configurare la tua vecchia donazione indiretta come "anticipo" eredità, magari con atto integrativo.

    Così alla tua morte (tiè!) nella divisione dell'eredita tra i figli rientra anche quella somma che altrimenti sarebbe fuori dai conteggi..

    Meglio che niente..
     
  14. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    Io feci così. Una parte dei soldi vennero indicati in atto come già versati nel tempo, un'altra parte invece ci fu un passaggio bancario.

    Di fatto per me fu facile in quanto i soldi uscirono da un conto di famiglia per venirmi donati e rientrarono nel conto di famigli del "venditore".
     
  15. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'enigma è semplicissimo,ma noto che trattasi di post datato,quindi inutile approfondire!
     
  16. mdlsouza

    mdlsouza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Cari amici, grazie per il vostro contributo. Alla fine abbiamo deciso con un notaio, di fare un atto di vendita ad un prezzo "stracciato" (ma comunque superiore al valore catastale) che io corrisponderò a mia figlia e che lei in parte terrà ed in parte mi restituirà nel tempo. Non sarà a costo zero perché per me sarà seconda casa! Cari saluti a tutti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina