1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antoniopro

    antoniopro Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    un saluto a tutti voi del forum.

    salve ragazzi vorrei un aiuto riguardo a una villetta che ho comprato a mare su terreno regolarmente accatastato , la villetta e stata costruita nel 1994 e mentre era in fase di costruzione veniva fatto un verbale dai vigili urbani con una foto dell immobile privo ancora di tetto.poi il vechio propretario a terminato la costruzione ha presentato il proggetto al comune con tutti i versamenti per oblazione e tutte le rate chieste dal comune per la legge bucalossi circa un totale di 12 milioni. la casa e anche accatastata.una volta comprata mi e venuto il capriccio di andarmi a informare al comune come stava la situazione dell' immobile in questione, be' non ci crederete ma non si trovava neanche la pratica, una volta trovata il geometra mi fa venire quasi un infarto dicendomi che la casa non era condonabile in quanto da un verbale dei vilgili nel 94 mancava il tetto,e percio' doveva comunicare il tutto al tribunale che poi procedera' alla demolizione. ditemi voi se tutto questo e cosi' facile visto che il comune ha fatto pagare fino al 1997 tutte le rate e che al vecchio proprietario non e stata mai pervenuta nessuna segnalazione da parte de comune dicendo che la casa non era condonabile.a questo punto mi chiedo dopo 17 anni il comune si puo' permettere di fare una segnalazione al tribunale ,e perche' ha fatto pagare tanti soldi al vecchio propretario se la casa non era condonabile?ragazzi eventuale il comune faccia veramente segnalazione posso fare poi un ricorso co un legale?grazie datemi consiglio.
     
  2. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    ma il vecchio proprietario, sull'atto di vendita, cosa ha dichiarato per quanto riguarda la conformità urbanistica?
     
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma che geometra è che non sapeva che nel condono rientravano gli immobili costruiti entro il 31 dicembre 1993?
    Se ai vigili urbani risulta che nell'anno 1994 all'immobile mancava il tetto, il comune è in regola.
    Ma nell'atto pubblico di vendita che è stato dichiarato riguardo alla concessione edilizia?
    Per caso in corso di rilascio?
     
  5. antoniopro

    antoniopro Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    l'atto e stato fatto privatamente da un legale e registrato all' ufficio dell' registro dove non dice da nessuna parte in corso di rilascio.Ma sulla raccomandata fatta dal comune di brindisi praticamente in data 1997,dopo circa 3 anni dall' avvenuto accertamento che la casa era priva di tetto,gli inviano un documento che dice che la pratica è in corso di istruttoria e si fa presente che agli atti risulta un verbale redatto dalla polizia municipale che in data 25-08-1994 veniva accertata la realizzazione del manufatto in corso d'opera e privo di copertura...questo diceva la lettera inviata dal comune al propietario.Dopo di chè dopo diciasette anni se non vado io ad informarmi la pratica era accantonata.è mi dicevano solo oggi che la domanda di condono non era stata accertata.In questo caso se il comune procede io chiedo se posso legalmente fare un ricorso.GRAZIE

    Aggiunto dopo 15 minuti :

    altro dubbio nel 1994 la casa era priva di tetto,ma la domanda in sanatoria e stata fatta nel 1997.e con tutti i pagamenti effettuati e addirittura con un con un integrazione chiesta dal comune al propretario. come la vedete voi?grazie
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma non è un atto pubblico.
    Sperando che il legale non abbia scritto "atto di vendita" anzichè "compromesso" o "preliminare di vendita" o scrittura privata.
    Mi sa dell'incredibile in tempi moderni?
    Hai mai versato ICI o pagato imposte e quant'altro riferito ad una civile abitazione?

    Nessun dubbio. La casa doveva risultare ultimata alla data del31.12.1993.

    Più che ricorso puoi portare in giudizio l'ex proprietario, il geometra ed il legale.
     
  7. antoniopro

    antoniopro Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    si pagava l'ICI.ma quello che mi chiedo e possibile dopo 17 anni che il comune non si fa vivo che ci potrebbe essere un ordinanza di demolizione dall oggi al domani.grazie
     
  8. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    secondo me ( se quello che dici è vero) l'immobile non era commerciabile!

    saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina