• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Bhaaa !!!! e quale sarebbe la conclusione del tutto! Vi è conclusione o e' una telenovela
Con un post da una riga e mezzo e un altro, di tre parole, era gia’ stato svelato il segreto della risposta magica.

Tuttavia, devo ammetterlo, e’ stato divertente.
Veder girare la roulette delle risposte tecniche.
Alcune inevitabile contraddizione dell’altra.
Con i condizionali organizzati in truppe ad indovinare puntate improbabili, nella ruota fatta girare.

Fino a quando ti sei accorto e finalmente, della presenza degli elementi che determinano la condivisione in condominio.
Che resta indiviso, nelle sue parti comuni, tra i proprietari risultanti il connesso titolo di proprieta’.

Nel frattempo altri invocavavano la complessita’ della disciplina mai del tutto normata.
Soccorso sprecato.
Da secoli regolata nei convivio dei contesti cortilizi.
Dove ancora oggi, puoi comperare un alloggio senza avere comunioni alcune con nonna Genoveffa, che abita lì da novant’anni.

Un campo da giuoco ben definito.

Con un colore verde, che divide le probabilità tra gli ecquiprobabili, il rosso e il nero.
Comunione, condominio o proprieta’ esclusiva.
Una probabilita’ che esclude qualsiasi altra.

Ma quale telenovela..??!!

Ecco a voi la ruota della fortuna.
Conduce un pessimo Mike Bongiorno:

Il condominio si configura in presenza di una pluralità di proprietari che condividono, si servono ed usano delle parti comuni.

Se vi sono delle comproprietà: accesso superficiale con relativa strada interna comune, accesso ai box allora il condominio SI configura per quelle sole parti comuni.
Se la villetta ha tipologia isolata, ossia la cui facciata è indipendente delle altre allora non è condominio orizzontale.
Se la sua facciata è una prosecuzione della villa limitrofa, si configura condominio orizzontale in merito alla facciata che diviene comune per le proprietà/edifici interessati.

insomma è una situazione da valutare

l'interessato aveva indicato un muro in comune nella parte interrata tra la sua possibile proprietà, villetta singola, e la proprietà limitrofa, quindi > ergo che quel muro è in comunione tra le due proprietà.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Ormai i tuoi "ragionamenti" contorti (e lo penso veramente) sono sotto gli occhi di tutti......e non è ne la prima ne sarà l'ultima volta che finirai con il divertirci
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Per fortuna che i lettori di questo forum sono dotati di giudizio e perspicacia e per questo capacissimi di valutarne senza alcun dubbio le attendibilità. E soprattutto chi sono i contorti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto