• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Ser1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Gentili, ho bisogno di un chiarimento.
Ho venduto un vecchio appartamento, ho come da richiesta dell’acquirente fatto Reddare da professionista una DICHIARAZIONE di CONFORMITA dell’impianto alla regola d’arte per impianto già esistente, idraulico ed impianto a gas, che lui ha ricevuto copia.
Effettuato per ciò prova tenuta impianto a gas su linea già esistente, risultata idonea.
Ora il compratore mi dice che non gli hanno allacciato il gas perché dispersione gas dallimpianto interno.
Il compratore ha provveduto a sistemare il problema ma vuole rifarsi per le spese sostenute su di me.
Come mi devo comportare.
Grazie.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Il compratore ha provveduto a sistemare il problema ma vuole rifarsi per le spese sostenute su di me.
Da te ?
E tu che c'entri ?
Mica eri nell'impianto a gas !

Tra l'altro, ultimamente capita spesso che i tecnici del gas, quando vengono a fare l'allacciamento riscontrino queste dispersioni...
Sarà vero ?
 

Ser1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si, ho una dichiarazione del operatore gas che è andato a fare allaccio che dice che non ha allaghiamo il contatore gas alla ret appartamento riscontrando una perdita.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
E tu non potevi saperlo, quindi manda a spendere il tuo acquirente che non sa nemmeno di cosa sta parlando...

Fra un pò saremo ritenuti responsabili anche se piove.
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Dici perdita gas dall'impianto interno, non è che perdeva dal piano cottura, o da una valvola interna? in ogni caso non sono problemi tuoi.
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Tu hai un certificato di conformità emesso nel periodo della compravendita.
Sono passati due anni, durante i quali non si sa cosa sia successo (l'acquirente stesso potrebbe aver manomesso o modificato l'impianto)
Non si sa se la perdita è nell'impianto domestico o in qualche apparecchio ad esso collegato dall'attuale proprietario / occupante
Ed infine, la spesa dell'intervento per ripristinare una perdita di gas è irrisoria rispetto al valore dell'immobile.

Direi che puoi dormire sonni tranquilli. Se la controparte vuole proprio essere aggressiva, ti farà scrivere una lettera dall'avvocato, che saranno soldi buttati perché tu la ignorerai. Citarti in tribunale per 100 euro di idraulico mi pare poco realistico e controproducente.
 

tharapyo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Mandalo a stendere...questo pensava di essere furbo a richiedere una certificazione su impianti di decenni fa, io a quelli che mi chiedono una cosa del genere gli rido in faccia.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate castel del piano (Gr)
Cercavo acquirente immobile commerciale a reddito sito in castel d El ojnai provincia di Grosseto 678 metri quadri con 2000 metri di parcheggio con area edificabile di altri metri 1000 metri prezzo 550.000 euro
Alto