1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tytty

    tytty Membro Junior

    Privato Cittadino
    buona giornata a tutti voi
    avrei bisogno di avere informazioni x quanto riguarda un immobile visto e piaciuto , ma alla quale sono state risposte vaghe a domande già fatte sia al compratore e agente , e chi mi deve fornire determinati documenti e certificazioni .

    partiamo con le domande :
    1) che documento richiedere x sapere l'esatto anno di costruzione dell'immobile ? e a chi , agente , venditore o altri ?
    2) siccome sono state fatte delle ristrutturazioni a chi devo chiedere le certificazioni ( caldaia, impianti ecc..) al venditore o agente ?
    3) che documento richiedere x sapere da quanti anni abita l'attuale proprietario e se ha in corso un mutuo ?
    4)siccome l'immobile è un bifamiliare e i proprietari da quanto ho capito sono genitori e figlia ed entrambi sono in vendita , ed esiste un giardino non ancora diviso , cosa dovrei chiedere o cosa dovrei far scrivere sulla proposta x avere la certezza che avrò quella parte di giardino che a parole mi ha detto che è di proprietà dell'immobile da me visto ? e a chi tocca fare la divisione del giardino ?
    5) che documenti devo chiedere x sapere se sono state fatte donazioni ?
    6)il punto dolente è la trattabilità del prezzo che da quel che ho capito è scarsamente trattabile , ma scusate : prezzo medio in quella zona su un nuovo 2.000/1.900 al mq , considerando che villa bifamiliare anni 60 circa ,esternamente parzialmente ristrutturata ( cioè rifatta facciata solo al piano superiore) tetto non rifatto xchè in buono stato , internamente dice che chè stato rifatto tutto (da vedere le certificazioni ) , doppi vetri in alluminio , posto auto un box , giardino ancora da definire comunque credo circa 100mq , euro 195.000??????????!!!!!!!!!!!!!!
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Ciao tytty
    La documentazione tutta la deve fornire il venditore, in quanto è lui che ha apportato la ristrutturazione ed ha il titolo con cui è divenuto proprietario da cui si evince se è stata una compravendita o donazione.
    Per sapere se il venditore ha un mutuo occorre che lo comunichi lui in quanto in questo caso la legge sulla privacy non permette di saperlo, puoi far fare una visura ipotecaria per vedere se l'immobile ha ipoteche se c'è li ha significa che possibilmente esiste un mutuo.
    I documenti che deve fornirti sono:
    Titolo di proprietà con cui sono divenuti proprietari i venditori;
    planimetria catastale rilascita dall'ag. del terr.;
    certificati degli impianti;
    autorizzazione comunale dei lavori autorizzati;
    certificato di agibilità dell'appartamento.
    Per il giardino devi vedere se è collegato con l'apartamento e quindi lo trovi disegnato nella planimetria, oppure è comune ma per accodri interni o assegnatari di condominio è stato assegnato in uso esclusivo.
    Per la molteplicità dei documenti da verificare e non avendo la possibilità di visionare i luoghi e gli eventuali documenti forniti ti conviene farti assistere da un tecnico di tua fiducia.
    In ogni caso non esitare a chiedere ulteriori informazioni.
    Ciao salves
     
  3. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quoto SALVES al 100%! :ok:
    Vorrei inoltre consigliarti di parlare per bene con l'agente e, se non la smette con la "vaghezza", di lasciar perdere!
    Purtroppo sulla trattabilità del prezzo c'è poco da fare: dipende dalla ragionevolezza del venditore e dalla capacità di trattativa dell'agente. Quello che invece devi pretendere è che prima della proposta il venditore ti fornisca (o almeno ti mostri) l'atto di provenienza (per accertarsi che la casa che vuole vendere sia effettivamente sua) e la Nota di Trascrizione (per accertarsi che il SUO acquisto sia stato correttamente portato a termine).
    Ti consiglio comunque di fornire il nome del proprietario (e magari l'indirizzo dell'immobile) al Notaio che rogiterà perchè questi possa, facendo le opportune visure, escludere almeno le irregolarità più gravi! :occhi_al_cielo:

    ;)
     
  4. tytty

    tytty Membro Junior

    Privato Cittadino
    ho scoperto ieri , o almeno cosi mi ha detto il mio compagno che ha effettuato la seconda visita (io non c'ero) che quella era la vecchia posta del paese ,gliela detto il proprietario , x cui ? era immobile di proprietà del comune ? puo essere ?
     
  5. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Il notaio cosa può controllare, la situazione dell'immobile dal punto di vista fiscale, e eventuali persi, censi, livelli, gravami ecc. MA l'immobile potrebbe non esser conforme urbanisticamente e magari ti fai un bel compromesso, versi decine di migliaia di k, e ti accorgi che una stanza NON c'è... poi leggi il compromesso e ti accorgi che la stanza non c'è (se sei l'acquirente) o magari c'è e non puoi sanarla (se sei il venditore). Il notaio non serve a un piffero in questa fase, basterebbe un visurista (che poi è colui al quale si rivolge il notaio) mentre per il controllo dell'immobile serve qualcuno che conosca sia il comune dove risiede che la materia, di solito un geometra.
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    immagino prima di firmare la proposta/preliminare..............:p
    perche' se controlli dopo firmato e ci sono abusi insanabili o donazioni recenti..........sono
    rogne.
    ed intanto pago un tecnico prima di firmare e magari mi salvo.................o rischio e firmo.
     
  7. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dipende dalla proposta come é scritta
     
  8. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    certo.............solo che le persone normali quelle che si affacciano a comprare casa generalmente non se ne intendono di come dovrebbe essere scritta una buona proposta in modo da tutelarli.
    e quindi devono fidarsi dell'.a.i e qui casca l'asino.:shock:
    perche l'a.i pensa soprattutto ad intascare la provvigione non a tutelare l'acquirente.
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ... a volte cerca anche di fare la corte alle mogli degli acquirenti
     
    A tytty e Bagudi piace questo messaggio.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    CCC1956, dopo tanta permanenza sul forum e 1153 messaggi, non mi aspettavo da te un'affermazione così trita e qualunquistica...:shock::shock:
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Piccola confusione.
    Potrebbe essere il mandatario che non tutela l'acquirente e non il mediatore.
    Non credi?
     
  12. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    bhe', io dico quello che mi perviene. e poi si parla in generale, di quello che c'e' fuori da questo forum perche' onestamente dai consigli che date voi, immagino che per quanto vi riguarda,
    se fate nella vita quello che dite qui, siete delle brave persone e dei buoni Agenti Immobiliari
    qui si stava parlando di controlli da fare sull'immobile prima di firmare una proposta perche' se si firma senza fare i controlli e dopo nascono rogne, per abusi insanabili o donazioni o quello che volete voi, le rogne sono per l'acquirente mica per l'agente.
    onestamente che gliene frega a lui dei problemi dell'acquirente???
    Il venditore ha firmato, la proposta e' diventata preliminare e quindi l'agente ha diritto alla sua provvigione.
    e l'acquirente si smazza da solo le sue rogne.:occhi_al_cielo:
    giustamente come e' stato detto, il notaio non puoì fare niente se non controllare che l'immobile sia libero al rogito di ipoteche ma per tutto il resto che riguarda l'urbanistica conforme oppure no, abusi, niente di niente.
    perche' quanti A.I sono cosi' interessati al benessere dell'acquirente da suggerirgli di fare i controlli prima di firmare o di mettere una clausola sospensiva per immobile conforme se proprio l'acquirente vuole firmare o di richiedere una RTN - Relazione Tecnico Notarile??
    A parte voi, diciamo quasi nessuno????:shock:
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se dopo oltre 1000 post scrivi ancora una cosa del genere, mi preoccupo
     
  14. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Restando solo qui dentro non si puó avere il quadro completo... ;)
     
  15. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    ma quello che dico e' il risultato delle centinaia di messaggi che leggo dagli utenti che scrivono...............diciamo che di acquirenti che non sanno nemmeno quello che vogliono ce ne sono tanti :occhi_al_cielo:, di venditori un po' prepotenti altrettanto:shock:, di A.I
    frettolosi ed approssimativi idem ............ce n'e' per tutti i gusti.........
     
  16. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Nn mi avete capito o meglio nn mi sono spiegato bene. Nn mi riferisco alla critica agli AI: ce ne sono tanti buoni fuori di qui, come di scarsi e ce ne sono qua dentro che possono 'toppare' (io mi metto in pole position). Ognuno ha la sua idea e va anche a fortuna:acquisti /vendi la casa magari una sola volta e se ti capita l'Ai sbagliato marchi tutta la categoria come i bovini (forse lo farei anch io). Quello che mi preoccupa e' che se si scrive dopo oltre 1000 post che la parte debole in una compravendita dopo aver dato una caparra (magari di 5 o 10000 euro come spesso e volentieri accade)e' la parte acquirente, allora sono d'accordo con Silvana (Bagudi)
     
  17. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    veramente io non ho detto questo. :occhi_al_cielo::occhi_al_cielo:
    lo so benissimo che la parte debole e' il venditore che accetta una caparra confirmatoria di 5k euro. legato mani e piedi da una misera caparra confirmatoria.
    io parlavo di altro..............mi sono agganciato alla discussione dove si parlava di controlli sull'immobile prima di fare la famosa proposta.
    e dopo ci ho aggiunto mie considerazioni al riguardo ma sempre riferendomi ai controlli
    che nessun A.I consiglia di fare prima di firmare.
    sinceramente come hai fatto a capire tu che io ho detto che e' l'acquirente la parte debole con 5k euro di caparra e' un mistero.:D
     
  18. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ho scritto magari x fare un esempio (spesso è così, ma la sostanza del tuo intervento nn cambia)

    questo hai scritto: le rogne sono per l'acquirente mica per l'agente.
    onestamente che gliene frega a lui dei problemi dell'acquirente???
    Il venditore ha firmato, la proposta e' diventata preliminare e quindi l'agente ha diritto alla sua provvigione.
    e l'acquirente si smazza da solo le sue rogne.
     
  19. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Alla faccia, tu fai andare in galera un innocente...........:shock:
    cambia, cambia la sostanza di un intervento, basta non stravolgerlo.
    quello che ho scritto lo penso, altrimenti non lo avrei scritto ma ti prego non fare confusione e cambiare il senso di cio' che ho detto.
    io ho detto che nessun agente immobiliare consiglia ad un acquirente di fare i controlli sull'immobile prima di firmare una proposta di incarico.
    se l'acquirente lo sa, bene, si fa i controlli, e se tutto va bene compila e firma la proposta, se invece non lo sa e non fa i controlli o non si tutela adeguatamente potrebbero veramente esserci grossi rischi per chi compra e se dopo firmato escono problemi insanabili si tiene le rogne da risolvere perche' all'agente interessa soprattutto la provvigione.
    piu' vero di cosi' si muore.:p
    sinceramente non capisco cosa ho scritto di sbagliato. ;)
     
  20. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    beh non cambia xchè se togli il mio nrafforzativo al quale ti stai attaccando inutilmente il discorso nn cambia. Quello che hai scritto io l'ho copiato e basta.
    Ed è questo:

    qui si stava parlando di controlli da fare sull'immobile prima di firmare una proposta perche' se si firma senza fare i controlli e dopo nascono rogne, per abusi insanabili o donazioni o quello che volete voi, le rogne sono per l'acquirente mica per l'agente.
    onestamente che gliene frega a lui dei problemi dell'acquirente???
    Il venditore ha firmato, la proposta e' diventata preliminare e quindi l'agente ha diritto alla sua provvigione.
    e l'acquirente si smazza da solo le sue rogne.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina