1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. NIKO 77

    NIKO 77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buongiorno a tutti,sono nuovo in questo forum che trovo veramente utile.
    Vi spiego il mio problema,a luglio ho sottoscritto un contratto preliminare con un'agenzia immobiliare,la mia proposta d'acquisto è stata accettata dal venditore e dunque abbiamo firmato un contratto di compravendita.
    Io ho versato all'agenzia la provvigione,1200 in assegno *******
    A settembre il venditore rinuncia alla vendita per svariati motivi,per legge mi deve dare la caparra che gli avevo versato più il doppio come "risarcimento danni",ok fin qui ci siamo,il problema inizia quando chiedo a lui ulteriori danni,cioè le spese sostenute con la banca per la chiusura del mutuo che avevo richiesto,le spese legali che ho sostenuto e il risarimento dei soldi versati all'agenzia immobiliare.
    La risposta del suo avvocato è che il doppio della caparra che lui mi da è proprio a titolo di risarcimento danni e che non mi spettano ulteriori soldi,cioè il doppio e basta.
    A quel punto vado dall'agenzia imm. e chiedo di riavere i soldi versati come provvigione,dicendo che il mio avvocato sostiene che il mediatore ha diritto alla provvigione solo quando si conclude un affare,ma nel mio caso l'affare non si è concluso in pieno visto che alla fine la casa non ce l'ho, dunque la mia provvigione la devo riavere indietro,l'agenzia mi risponde che il loro lavoro è stato fatto e hanno diritto alla provvigione,e mi devo far risarcire dalla parte inadempiente,cioè chi non ha venduto più la casa.
    Voi cosa ne pensate?chi ha ragione?secondo me l'agenzia ha diritto alla provvigione,però da parte del venditore che alla fine lascia la sua provvigione all'agenzia visto che è stato lui a causare il danno,ma io che sono stato il danneggiato con quale diritto l'agenzia deva trattenere i miei soldi visto che alla fine non mi hanno venduto niente?
    Grazie infinite,
    BUONE FESTE A TUTTI !!!!!
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    tu come acquirente hai diritto al doppio della caparra versata, l'agenzia immobiliare ha diritto alla provvigione sia da te che dal venditore.
    il contratto si e' concluso quando tu come acquirente sei venuto a conoscenza dell'accettazione del venditore.

    secondo l’ordinamento giuridico italiano, la parte offesa può tutelarsi in tre modi:

    - la parte non inadempiente può rivolgersi ad un giudice e richiedere e ottenere una sentenza sostitutiva del rogito definitivo; cioe' l'esecuzione forzata del contratto.

    - la parte non inadempiente può richiedere al giudice la risoluzione del contratto, e allo stesso tempo il risarcimento del danno subito.

    - la parte non inadempiente , in caso di caparra confirmatoria nel contratto preliminare può richiedere il recesso del contratto e può pretendere il doppio della somma a titolo di indennizzo.

    Chi trattiene il doppio della caparra confirmatoria, non può pretendere un ulteriore risarcimento del danno subito.

    spero che con il doppio della caparra versata tu riesca a andare a pari con le spese della provvigione e con le spese legali.
    ciao
     
    A NIKO 77, sheila, gcaval e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. NIKO 77

    NIKO 77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie infinite per la risposta,in effetti penso che vada a finire così...........si con il doppio della caparra pago tutto(agenzia,banca,avvocato)e mi rimane anche qualcosina in più.
    Quello che volevo capire(se esisteva una possibilità)di riavere i soldi della provvigione versata all'agenzia visto che alla fine io dopo molto mesi mi ritrovo senza la casa che avevo "comprato",come le dicevo il mio avvocato sostiene che devo riavere i soldi visto che l'affare non si è concluso,non è andato a buon fine,al massimo l'agenzia può avere un risarcimento spese ma non la provvigione totale.
    Non vorrei fare causa all'agenzia e poi perderla,rimettendoci magari dei soldi.......

    Grazie
     
  4. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    credo proprio di no.................il tuo avvocato dice una cosa inesatta. il contratto non si e' concluso bene per te con il rogito perche' il venditore si e' ritirato ma per l'agenzia immobiliare il contratto si e' concluso nel momento in cui ti e' pervenuta l'accettazione del venditore della tua proposta di acquisto ed in quel momento per l'agenzia e' maturato il diritto alla provvigione.
    * l’agente immobiliare ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti, se l’affare è concluso per effetto del suo intervento (art. 1755 Codice Civile)
    * il contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell’accettazione dell’altra parte (art. 1326 Codice Civile).
    ciao e BUON NATALE
     
    A Seya, Il Mattone e andrea boschini piace questo elemento.
  5. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    L'agenzia non c'entra più nulla. Quindi non deve restituire la provvigione...lei l'affare lo ha concluso e in materia ciò avviene alla stipula del preliminare.
     
    A NIKO 77 piace questo elemento.
  6. Tommy Bulletti

    Tommy Bulletti Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    in questo caso presumo subentri il buon senso della persona ; riferito sia all'agente immobiliare , sia al venditore che sopratutto al suo avvocato che magari per fare il proprio onesto lavoro mette a rischio l'economia del cliente(scagliandosi magari contro la venalità dell'agenzia in questione )
    sono d'accordo con la normativa , con le spettanze dell'agenzia ma discuto a priori il buon senso del'agente immobiliare , i quali sono ben pagati ancor più del notaio , e preferisco non sentirmi dire ( ma noi abbiamo le spese ) è Avidità !

    per il resto peccato per lei che desiderava un acquisto e ora gli è saltato , la prossima volta come prima cosa non paghi "in nero" così sarà ancor più tutelato sotto ogni punto di vista, riguardo alla vendita sfumata peccato davvero ma questa è la legge degli affari ora le auguro che la legislazione la possa tutelare in pieno , peccato solo le tempistiche non credo siano così immediate purtroppo
    cordiali saluti e complimenti per questo fantastico forum
     
    A Stefania Brancatelli, Il Mattone e NIKO 77 piace questo elemento.
  7. realessandro

    realessandro Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    due possibili ipotesi:
    1-agenzia corretta: la mediazione và pagata ; richiedere doppio caparra e refusione spese di mediazione se il venditore è ancora solvibile ( se il promittente venditore nel frattempo vende e di conseguenza diviene nulla tenente in fatto si verificherà l'impossibilità di ogni recupero)

    2-agenzia non corretta: sono "compagni di merende" : il venditore nel frattempo vende e non si recupera niente; i due si spartiscono la provvigione ; truffa difficile da dimostrare
     
    A Tommy Bulletti piace questo elemento.
  8. NIKO 77

    NIKO 77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Vi ringrazio tantissimo,nei prossimi giorni sento il mio avvocato,credo comunque sia proprio impossibile riavere i soldi dell'agenzia,va pagata e basta.,quelli li ho persi.
    Grazie ancora e BUONE FESTE!!!
     
  9. milanele

    milanele Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se ogni volta che un venditore si ritira deve pagare tutte le spese oltre il doppio della caparra, allora la caparra che c'è a fare? e per gli acquirenti, be sarebbe una fortuna incappare in questa situazione ci perdi la casa, ma nel frattempo ti prendi il doppio dei soldi, le spese son pagate e la casa se ne cerca un altra, maddai.:confuso:
    fosse così non venderebbe più nessuno. Il doppio della caparra mi sembra equo, certo che se poi di caparra hai dato solo 2mila euro eheh, son cavoli, ma in caso contrario.....
     
    A NIKO 77 piace questo elemento.
  10. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista

    solo un piccolo avvertimento per i venditori ............................quando ricevete una caparra confirmatoria pretendete sempre che la cifra copra almeno la provvigione dell'agenzia.
    altrimenti se ricevete 5.000 euro e l'acquirente si ritira e dovete pagare all'agente 10.000 euro sarebbe proprio una fregatura.
     
    A Il Mattone piace questo elemento.
  11. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scusate, ma io non sono d'accordo. Se ho capito bene parliamo di caparra confirmatoria non di caparra penitenziale per cui, secondo il mio punto di vista, è vero che l'agenzia ha il diritto di non restituire la provvigione, il che è giusto, ma la somma deve essere a carico della parte inadempiente (cioè del mancato venditore) per cui non è che tutti i danni arrecati a me acquirente vanno nel calderone della caparra confirmatoria. Non esiste. Tutti i danni extra provati mi dovranno essere rimborsati indipendentemente dalla caparra confirmatoria. Esempio: caparra confirmatoria € 10.000. Mancata vendita per inadempienza del venditore: mi vengono restituiti € 20.000 + tutte le spese annesse e connesse relative alla mancata compravendita, chiaramente stabilite da un giudice. Se invece lo stesso esempio lo facciamo con una caparra penitenziale, allora è come dite voi cioè la restituzione di € 20.000 per cui non ho diritto a nessun altro rimborso. Un saluto a tutti.
     
    A mabe e HomeSnc piace questo messaggio.
  12. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ecco la definizione di Caparra confirmatoria sul Codice civile:
    Se al momento della conclusione del contratto una parte dà all'altra, a titolo di caparra, una somma di denaro o una quantità di altre cose fungibili, la caparra, in caso di adempimento, deve essere restituita o imputata alla prestazione dovuta.
    Se la parte che ha dato la caparra è inadempiente, l'altra può recedere dal contratto, ritenendo la caparra; se inadempiente è invece la parte che l'ha ricevuta, l'altra può recedere dal contratto ed esigere il doppio della caparra.
    Se però la parte che non è inadempiente preferisce domandare l'esecuzione o la risoluzione del contratto, il risarcimento del danno è regolato dalle norme generali.
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quindi?
     
  14. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ancora sto dormendo per scrivere con parole mie...comunque come hanno detto gli altri e io in accordo in caso di caso di caparra confirmatoria non vi è pure l'ulteriore risarcimento...quì sotto:

    Caparra confirmatoria risarcimento

    Aggiunto dopo 1 :

    quindi niente risarc danni se opti per la caparra confirmatoria altrimenti devi adottare i comuni mezzi come da u.comma scritto da Il Mattone e lì hai risarc danni.;)
     
  15. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi se tieni la caparra, credo che rinunci automaticamente a chiedere ulteriori danni.
     
  16. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    finalmente ci siamo arrivati.
     
    A NIKO 77 piace questo elemento.
  17. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    secondo me ci girano tutti intorno, ma nessuno ha ancora detto chiaramente cosa succede caso per caso-
    Il privato che legge io credo non abbia capito bene :occhi_al_cielo:
     
    A NIKO 77 piace questo elemento.
  18. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    puoi allora farlo tu???
    ciao
     
    A NIKO 77 e Il Mattone piace questo messaggio.
  19. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    umberto lo stiamo dicendo chiarissimo in 4 come dovremmo spiegarlo ancora terra terra al privato???:risata::risata::risata:
     
    A NIKO 77 piace questo elemento.
  20. Mimi

    Mimi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La mia esperienza nel comprare casa, si è conclusa da poco e con tutte le "Garanzie di legge". In merito a questo posso dire con certezza quali sono le soluzioni possibili:
    1) Se la parte che ha dato la caparra è inadempiente, l'altra può recedere dal contratto e si tiena la caparra;
    2) Se invece inadempiente è chi ha ricevuto la caparra l'altra può recedere dal contratto ed esigere il doppio della caparra;
    3) La parte che non è inadempiente preferisce domandare la esecuzione o la risoluzione del contratto, il risarcimento del danno è regolato dalle norme generali» (art. 1385 c. 2).
    In conclusione una caparra con firmatoria obbliga le parti a rispettare ed eseguire il contratto altrimenti sono ....... problemi seri.
    P.S. L'agenzia va pagata, il suo lavoro si può dire terminato al momento che la caparra viene trattenuta "Incassata" dal venditore ed ecco perche il 1385viena in favore di di ha ricevuto il danno.
     
    A NIKO 77 e vavy piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina