1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sono interessata all'acquisto di un'immobile, tramite l'agente immobiliare mi sono messo in contatto con l'amministratore per avere alcune informazioni, sono stata messa a corrente che nel 2013 fu deliberato che i lavori di rifacimento facciata immobile ed interno vano scala venissero eseguiti in 3 momenti diversi.
    1) Nel 2013 è stata rifatta la facciata Sud/Est dell'immobile,
    2) A Settembre/Ottobre di questa'anno si procederà a rifare il lato Nord/Ovest
    3) Successivamente l'interno vano scala.
    Chi deve pagare questi lavori chi vende oppure chi sta acquistando?
    Sono in attesa di un riscontro alla mia proposta d'acquisto.
    Se queste spese devono essere sostenute da chi vende casa fare?
    Aspettare e successivamente accordarsi su queste spese oppure notificare subito questa problematica?
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    se in precedenza deliberati il pagamento spetta a chi vende (salvo accordi diversi)

    fatti rilasciare dall'amministratore di condominio una dichiarazione di quanto ancora dovuto e comunque preventivato e deliberato dall'asemblea e gli fai versare subito il quantum dovuto anche se per il saldo era previsto un dilazionamento ...
    sempre prima e mai dopo l'atto
     
    A Sim e Antonello piace questo messaggio.
  3. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    I lavori, tempistiche e modalità di esecuzione sono stati deliberati nel 2013,
    Il pagamento della facciata Sud/Est fatta nel 2013 termina questo mese (maggio 2015), L'amministratore mi informava che le spese relative al rifacimento della facciata Nord/Ovest e interno vano scala che fanno capo all'immobile in questione sono all'incirca di 10.000,00 euro.
    Se ho capito bene, quanto detto dall'agente immobiliare, se il venditore si trattiene il mio assegno allegato alla proposta di acquisto questo diventa cosi una caparra, come dovrei comportarmi per fare in modo che il venditore si faccia carico di quei 10.000 euro, la notifica di questo, al venditore deve essere fatta sempre tramite l'agente immobiliare? Se non si fa carico di questo "debito", per evitare qualsiasi eventuali "grattacapi" posso richiedere indietro il mio assegno?
     
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Credo che la giurisprudenza stabilisca che, in assenza di accordi, le spese tocchino a chi era proprietario al momento della delibera per le spese per lavori straordinari mentre tocchino a chi è proprietario al momento dell'esecuzione delle opere per quanto riguarda le spese per opere di manutenzione ordinaria.
     
    A Sim piace questo elemento.
  5. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Di solito è bene in fase di trattativa concordare con precisione la cosa.
    Secondo gli ultimi orientamenti, in caso non si citi l'argomento nei contratti preliminari, è a carico dell'acquirente il lavoro che produce una miglioria della quale non si è tenuto conto nella determinazione del prezzo, ad esempio acquisti un quarto piano senza ascensore e poi lo deliberano, in questo caso senza accordi specifici le sentenze recenti fanno pagare l'acquirente, anche altre migliorie che aumentino il valore dell'immobile seguono questa ratio, perché a godere della miglioria è l'acquirente. Tutto il resto, soprattutto riparazioni e ripristini o lavori che non erano riscontrabili al momento della conclusione dell'affare (tipicamente il rifacimento del tetto) restano a carico di chi vende.
     
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Anche se ci sono orientamenti civili, delibere ecc. io per sicurezza metterei tutto nero su bianco
     
    A spartacus e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  7. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sempre. Pare però che nel caso dell'amico che ha scritto il post non sia accaduto.
     
  8. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dopo aver fatto la mia proposta ho parlato con l'amministratore. Poi non era cosi evidente che è stato fatto metà immobile, dato che l'accesso all'immobile mostra le due facciate fatte, e l'alloggio in vendita è collocato sulle due facciate già fatte, mai e poi mai avrei pensato che la metà dietro era ancora da fare.
    secondo voi questi lavori chi dovrà pagarli?
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se nella trattativa il venditore ti ha prospettato un imminente intervento sul condominio da farsi e il valore era compreso del miglioramento tocca al venditore se ti ha prospettato che i lavori non ancora eseguiti sono stati ridotti nella trattativa le spese spettano all'acquirente, tutto dipende cosa è stato trattato nella compravendita
     
  10. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    se ho capito bene, sei ancora nella fase di trattativa quindi basta che al momento della eventuale proposta metti per iscritto chi deve pagare e cosa
     
  11. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    :disappunto: Forse non ho esposto in modo chiaro
    - Con l'agente immobiliare ho visitato l'immobile una prima volta, sono andato una seconda volta con un geometra per farmi fare un preventivo per dei lavori che volevo eseguire una volta acquistato,
    - Ho presentato la mia proposta ed ho allegato assegno che diventava caparra se veniva accettata la mia proposta,
    - Tramite AI mi sono messo in contatto con l'amministratore per verificare se vi erano spese condominiali ancora da saldare,
    - Ho appreso dall'amministratore che c'erano da eseguire lavori già deliberati, precisamente meta facciata dell'immobile ed interno vano scala,
    - Entrando nel cortile per accedere all'alloggio si vedono le due facciate già rifatte, l'alloggio in questione si affaccia su queste due facciate,
    - Avendo preso l'ascensore per visitare l'alloggio non ho constatato che c'era il vano scala da rifare.
    Le spese per questi lavori da ultimare sono all'incirca 10.000 euro.
    Cosa fare? Ma soprattutto chi deve pagare questa seconda fase di lavori già deliberati?
    Tramite agente immobiliare faccio pervenire al venditore quanto ho saputo dall'amministratore e di conseguenza rivedere la mia proposta oppure aspettare l'esito e qualora venisse accettata ridiscutere il tutto.
    Vorrei definirla pacificamente senza che mi accolli questa ulteriore spese di 10.000 euro.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Importante è chiarirla prima per iscritto, onde evitare diatribe ancora prima, con il venditore se nel prezzo concordato sono comprese le spese deliberate oppure se sono escluse, l'appartamento visto e piaciuto come risulta attualmente, se ti va bene OK altrimenti come sopra CHIARIRE IL TUTTO PER ISCRITTO
     
  13. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se erano così poco evidenti e non sono stati citati nella trattativa secondo me paga il venditore, perché la miglioria non aumenta il valore del tuo appartamento, non era evidente e quindi nel prezzo non se ne è tenuto conto.
     
    A andrea b piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina