1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buongiorno,dobbiamo vendere un fabricato ereditato,alcuni eredi hanno debiti con equitalia,
    come vendere senza rischi?quando conviene fare la successione, se si fa successione e vendita contemporaneamente si rischia? grazie per i suggerimenti...
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Facendo la successione si accettano attivi e passivi dell'eredità, quindi le pendenze con Equitalia passeranno agli eredi. L'unità immobiliare non si potrà vendere se non sarà risolta la questione; visto che si tratta di più soggetti sarebbe preferibile sistemare il tutto prima del preliminare, ma se così non fosse sul preliminare stesso gli eredi prenderanno l'impegno a pagare prima del rogito.
    In ultima analisi, se l'importo fosse veramente notevole e fosse necessario aspettare il rogito, si potrà prevedere con la consulenza di un Notaio un'operazione simile a quella dell'estinzione del mutuo, per cui parte del saldo verrà versato direttamente ad Equitalia! :D

    ;)
     
    A Veneresolare piace questo elemento.
  3. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    cmq il notaio stipola l atto poi equitalia agisce sui debitori e' cosi?
     
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    No. Maurizio ti ha indicato due vie differenti. Sostanzialmente il venditore dovrebbe usare una parte dei soldi incassati per pagare il creditore, in ogni caso sempre prima della firma del rogito. Nella pratica, però l' operazione indicata è più complicata o comunque può ulteriormente complicarsi per altre esigenze, anche dell' acquirente.

    Smoker
     
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Le risposte che ho letto si basano su un debito del de cuius che passerebbe agli eredi insieme all'appartamento.
    questo è scritto nel titolo.
    sembra invece che i debiti li abbiano gli eredi, almeno così è scritto successivamente nella domanda.
    Sono situazioni completamente differenti. Nel primo caso valgono le risposte gia date, nel secondo la vendita può essere fatta senza problemi.
    Sarebbe utile avere un chiarimento da tonio.
     
  6. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Una visura ipotecaria sull'immobile fugherebbe qualsiasi dubbio.
    Non è detto che dalla posizione debitoria di alcuni eredi nei confronti di Equitalia ne consegua un'ipoteca sull'immobile.
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se il debito è sotto gli 8000euro no.
     
  8. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Hai capito bene Marcello, i debiti li hanno alcuni eredi, siamo 0tto solo tre con i debiti e anche superiore ai 8.000euro....
     
  9. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    In tal caso credo che potrete tranquillamente dare seguito alla vendita. Ognuno potrà poi sistemare le proprie pendenze con equitalia se e come vorrà. Comunque in questi casi è sempre utile un consiglio del notaio rogante.
     
  10. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie:stretta_di_mano:
     
  11. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Mi è capitata proprio una situazione simile

    Facciamo un esempio immobile valore 100 10 eredi 3 con debiti con equitalia.

    Magari i tre eredi con debiti NON hanno PRIMA dell'atto il denaro necessario per saldare il debito, ed Equitalia mette prima un'ipoteca e poi aspetta, poi a secondo dell'importo del debito può anche procedere al pignoramento delle quote dei tre eredi morosi, nonchè metterle all'asta. A questo punto, solo gli altri coeredi sarebbero interessati ad acquistare le quote.

    Se invece si vuole fare tutto più in fretta 1 o più coeredi si fanno carico e vanno a saldare i debiti degli altri coeredi ed equitalia rilascia la quitanza e toglie l'ipoteca. L'importo anticipato dai coeredi verrà scalato dalla successiva vendita.

    Per fare questa operazione bisogna avere l'acquirente, e bisogna farsi assistere dal notaio, perchè il rischio è che gli altri tre ringrazino e si prendano tutti i soldi
     
  12. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    quindi se ho capito bene, possiamo vendere il fabbricato facendo contemporaneamente successione e vendita e per essere tutelati da equitalia : trascrivere il preliminare subito. e' cosi?
     
  13. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Anche se ritengo fattibile quanto ho e hai scritto ribadisco la necessità di avere conferma da un notaio.
     
  14. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Concordo con marcellogall, potrei aggiungere che poichè i debiti superano gli 8.000 e., sarebbe consigliabile (compratori già pronti), di disporre al notaio di fare seguire, con grande rapidità, alla denuncia di successione, la vendita. In quanto, alcuni creditori hanno convenzioni con strutture informative di ogni variazione ipocatastale che possano interessare persone o società. Furbescamente!, si potrebbe pensare ad una rinuncia all'eredità da parte dei tre fratelli indebitati(c/ il tribunale, a costo zero), con l'accordo dei restanti fratelli, ma prima della denuncia di successione.
     
  15. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    con la rinuncia all eredita'' e' piu' problematica, dovrebbero rinunciare anche i figli dei debitori, se alcuni sono minorenni non so fino a che punto potrebbe essere fattibile...
     
  16. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La rinuncia all'eredità in presenza di figli minori richiede il ricorso ad un giudice. E' veramente complicata e non consigliabile. E' invece assolutamente percorribile e consigliata la soluzione di robertobosco. E' vero che ogni variazione catastale viene segnalata agli interessati ma è anche vero che i tempi non sono rapidissimi e una successione con vendita quasi contemporanea avrebbe moltissime probabilità di un buon esito.
     
  17. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    La rinuncia all' eredità, per il creditore del chiamato, in questo caso Equitalia, non ha sostanzialmente efficacia.
    In parole povere il creditore si fa autorizzare dal Tribunale, entro 5 anni dalla rinuncia, ad accettare in nome e luogo del rinunciante/debitore, per rivalersi sui beni.

    Smoker
     
  18. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie:stretta_di_mano:
     
  19. tonio

    tonio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    entro i cinque anni equitalia non trova nemmeno le ceneri dei beni....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina