• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Abacus

Membro Attivo
Professionista
salve,
mi è stato posto un quesito relativo al contratto 3+2 concordato il cui canone viene stato calcolato con le tabelle degli "accordi territoriali" e con attestazione di rispondenza dell'associazione inquilini.
Qualora venga dichiarata una tipologia dell immobile superiore alle reali condizioni oppure i mq dichiarati siano superiori ai reali e quindi il canone sia comunque superiore al dovuto.... quali sono i rischi?
chi controlla e chi riscontra la situazione? quali possono essere le eventuali sanzioni o ravvedimenti?
grazie
 
Ultima modifica:

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Che cosa si intende "tipologia dell'immobile superiore alle reali condizioni"?
Per me una tipologia può essere:
- "uguale a"
oppure
- "diversa da".
La dizione "superiore a" è a mio avviso priva di significato.
Grazie.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Potrebbe avere significato se per es. si dichiara numero di parametri superiore a quelli effettivi, cioè se si bara...
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
mah dipende... se alzi i parametri non c'è una grande differenza, se inventi di sana pianta si.

Una delle conseguenze comunque è che ti fanno passare dall'agevolato all'ordinario con la revoca delle agevolazioni IMU e la conseguente modifica dell'aliquota
 

dormiente

Membro Senior
E' per questo che sostengo che i contratti a canone concordato devono essere fatti da agenti immobiliari e non da Associazioni che non sanno nemmeno come è fatto l'immobile stando con i piedi sotto al tavolo.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
E' per questo che sostengo che i contratti a canone concordato devono essere fatti da agenti immobiliari e non da Associazioni che non sanno nemmeno come è fatto l'immobile stando con i piedi sotto al tavolo.
Possiamo essere tutti d'accordo, ma gli agenti immobiliari non sono fra quelle categorie "lobby" che possono essere autorizzate dal governo a guadgnare...
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
E' per questo che sostengo che i contratti a canone concordato devono essere fatti da agenti immobiliari e non da Associazioni che non sanno nemmeno come è fatto l'immobile stando con i piedi sotto al tavolo.
Allora gli agenti immobiliari dovrebbero con la loro lobby (lobby nel senso tecnico della parola) premere sul Governo affinché quest'ultimo pensi ad un diverso rapporto tra proprietari e inquilini il quale, è sotto gli occhi di tutti (anche dei non addetti ai lavori), è tutto spostato a favore degli inquilini.
 

er_danix

Membro Ordinario
Privato Cittadino
è tutto spostato a favore degli inquilini
condivido appieno! (sono proprietario)

Buonasera, per non aprire un'ulteriore discussione, mi allaccio a questa per avere chiarimenti sul canone concordato. L'attestazione, se non sbaglio, va chiesta direttamente alle associazioni firmatarie dell'accordo col comune: è corretto? La stessa attestazione va allegato sia al contratto (quindi Ag.E.) e poi comunicata al comune stesso? L'attestazione esenta da eventuali riscontri da parte di Comune/Ag.E.? Sarebbe meglio richiedere 2 attestazioni? Premesso che affitterò comunque 50€ in meno dal calcolo fatto (sul calmierato) fatto da un agente, vorrei avere zero preoccupazioni.

Grazie
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
L'attestazione, se non sbaglio, va chiesta direttamente alle associazioni firmatarie dell'accordo col comune: è corretto?
Si.
La stessa attestazione va allegato sia al contratto (quindi Ag.E.) e poi comunicata al comune stesso?
In genere, si. Ci sono dei Comuni che ancora non la richiedono.

L'attestazione esenta da eventuali riscontri da parte di Comune/Ag.E.?
Può essere controllata.
 

Tobia

Membro Senior
Agente Immobiliare
Qualora venga dichiarata una tipologia dell immobile superiore alle reali condizioni oppure i mq dichiarati siano superiori ai reali e quindi il canone sia comunque superiore al dovuto.... quali sono i rischi?
Le associazioni valutano i dati oggettivi che possono ricavare dai documenti che devi allegare per l'asseverazione:
APE (mq riscaldati, categoria D o migliore..) ,
Planimetria catastale (mq, altezze, vani..)
Visura catastale (Categoria, vani ..)
Tutti gli altri parametri non determinabili da contratto tipo arredamento, porta blindata... sono assunti come corretti e per liberarsi da ogni rivalsa le associazioni fanno firmare al proprietario l'elenco dei parametri e delle maggiorazioni.

Se e Quando l'agenzia dovesse fare un controllo sul tuo contratto (molto strano perché virtualmente già "controllato" dalle associazioni) ti chiederà le foto o le testimonianze di quei parametri dubbi ed in caso di errori farà il ricalcolo delle tasse dovute.
 

Tobia

Membro Senior
Agente Immobiliare
Sempre con tassazione al 10%? Con sanzione?
allora:
IMU - gli sgravi concessi dal comune sono persi perché non è più canone concordato
TASSE - sanzione + differenza con la tassazione aliquota 21% per gli anni gli anni passati e a seguire

PRATICAMENTE ti trovi con un contratto libero con cedolare secca ma di 3+2 anziché 4+4
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate castel del piano (Gr)
Cercavo acquirente immobile commerciale a reddito sito in castel d El ojnai provincia di Grosseto 678 metri quadri con 2000 metri di parcheggio con area edificabile di altri metri 1000 metri prezzo 550.000 euro
Alto