• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

leleallariscossa

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
Salve, sono in procinto di acquistare casa (che calvario....) ed ho un piccolo dubbio che vorrei condividere con voi.
Ho una delibera preliminare dalla banca per il mutuo, chiedo 110.000 che verranno erogati con una serie di condizioni che soddisfo, ma una mi lascia abbastanza perplesso e riguarda il valore cauzionale della casa.
Io so che il valore cauzionale in genere equivale a circa il 90/95% del valore commerciale, e qui scatta la domanda.
Dato che alla banca ho chiesto un mutuo al 100% (nonostante i costi), mi è stato 'consigliato/ordinato' di trovare un immobile che abbia un valore cauzionale di almeno 140.000€ ma in vendita a massimo 110.000 ma sinceramente mi è poco chiara la cosa in quanto:

-Dovrei far fare una perizia per ogni casa che vado a vedere, dato che questi dati non fanno parte della 'carta d'identità' della casa, non parliamo mica di valore catastale!! ??
-Un perito valuta il valore commerciale della casa in base al prezzo di acquisto o fa delle valutazioni 'generali'?
Quella indicata dalla banca è una situazione realizzabile? E' regolare? A me sa un po' da tramaccio sinceramente....

Vi ringrazio per la disponibilità.
 

leleallariscossa

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#5
Concordo. Il punto è che mi è stato proposto proprio tramite un consulente finanziario.
Per quanto riguarda la ricerca dell'immobile, dici che un' agenzia riesca a trovare quello che cerco? Intendo il fatto di soddisfare il valore cauzionale, nel pratico può stabilirlo soltanto un perito.. Mi puzza un po', è come se la banca pur di accendere il mutuo giocherebbe sulla valutazione "falsa" del perito, perchè parliamoci chiaro: Se una casa ha una valore commerciale di 140/145.000, perchè dovrebbe essere venduta a 110.000? (nonostante il periodo). Ad ogni modo vi aggiorno su cosa mi dirà l'agenzia domani..
 

Carlo Garbuio

Membro Senior
Agente Immobiliare
#6
1 non fidarti del consulente finanziario, questo ha il compito legittimo di vendere il proprio prodotto e ti ha esposto la sua idea
2 non fidarti di un agente immobiliare qualunque ma di chi è in grado di dimostrarti tutto per filo e per segno e con competenza (sono costretto a sintetizzare al massimo ... leggendo vari miei post ho riportato chiaramente il mio pensiero e quanto chiede, o ha diritto di chiedere, il mercato)
3 non fidarti del perito qualsiasi, anche qui verifica le sue competenze e la sua responsabilità che si manifesta, ad esempio, con la trasparenza
4 non fidarti delle tue intuizioni, non hai le competenze per comprendere tutti i dettagli ... certo puoi pure avere la fortuna di indovinarci ma ...

Se una casa ha una valore commerciale di 140/145.000, perchè dovrebbe essere venduta a 110.000? (nonostante il periodo).
potrebbe essere una situazione molto più frequente di quanto tu creda.
il problema in questi casi è disporre di un riferimento (la valutazione immobiliare) certo, motivato, ripercorribile, non la porcheria che si vede,purtroppo, in giro

quindi la soluzione a tutto ci può essere, eccome
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

truffato12 ha scritto sul profilo di il Custode.
Scusa custode ti devo parlare in privato posso?
A quali conseguenze legali va in contro l'agenzia immobiliare che modifica il prezzo di vendita di in immobile senza consultare entrambi I proprietari
Alto