1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve,ho visto un immobile con un'agenzia,la casa la sto cercando io per mio figlio è capitato nello stesso tempo che mio figlio passando in macchina ha visto un annuncio di vendita con relativi numeri telefonici che risultano essere del costruttore.Ha telefonato ed è andato personalmente dietro appuntamento con il costruttore a visitare l'immobile.Parlandone insieme abbiamo scoperto di avere visto lo stesso immobile,adesso vi chiedo,se lui dovesse comprare deve dare la provviggione all'agenzia?se lui non ha avuto nessun contatto con loro come si deve comportare?tengo a precisare che io anche se sono la mamma non centro niente nella sua compravendita,cioè deve acquistare lui,io lo stavo solo aiutando nella ricerca e poi eventualmente,se corrispondeva alle caratteristiche avremmo fissato un appuntamento più decisivo.Daltra parte chi cerca casa si dovrebbe licenziare dal lavoro per visionare le case xche a volte sono descritte in un modo,poi arrivi sul posto ed è tutt'altra cosa e nel frattempo hai perso tempo e lavoro.Grazie.
     
  2. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sarò crudo: pagare devi.
     
    A donatella 75 piace questo elemento.
  3. Abakab

    Abakab Ospite

    A mio parere no, tuo figlio non ha avuto nessun contatto con l'agenzia, deve proseguire la trattativa col costruttore. Ciao!
     
  4. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Secondo me no, tuo figlio risulterà proprietario della casa e tu invece hai firmato il foglio di visita, quindi non devi niente all'agenzia ma tuo figlio deve continuare la trattativa con il costruttore
     
  5. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se così fosse, i padri potrebbero andare a vedere le case e farle comprare ai figli, ora, al di la della effettiva buona fede nel caso descritto, ho i miei forti dubbi che tutto fili liscio... ;)
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In molti fogli di visita è indicato che se l'immobile visitato sarà acquistato da te o parente entro il terzo grado, dovrai la provvigione. Tralasciando il discorso buona fede che ti tiene moralmente a posto in coscienza, a livello legislativo la provvigione è dovuta: in caso di contenzioso avresti torto-
    I casi poi sono molteplici: giudicare a distanza è impossibile :stretta_di_mano:
     
    A donatella 75 piace questo elemento.
  7. Abakab

    Abakab Ospite

    In teoria è possibile in pratica è alquanto difficile che accada, l'acquisto di una casa "merita" la visione del diretto interessato.
     
  8. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    A me è successo anni fa, incontro con una cliente interessata, poi sparisce e mesi dopo la incontro dicendomi che poi quell'immobile l'ha comprato attraverso il nipote (ingenuamente non sapeva di confermare di avermi scavalcato).
    Sentii immediatamente il proprietario che mi disse che si trovò il nipote da solo a vedere l'immobile e poi condurre la trattativa.
    Al preliminare poi si ritrovò la cliente che riconobbe, ma ormai aveva incassato una sostanziosa caparra confirmatoria e ..... potete capire il resto.
     
  9. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    allora ragazzi non mi fate confondere,io sono in buona fede,con l'agenzia non ho firmato niente e il proprietario sarà unicamente mio figlio
     
  10. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Il punto è che paga il giusto per il peccatore. Molti sono i tentativi di scavalco e frode al mediatore che prevedono la pratica del genitore che va a vedere e se può poi manda il figlio a concludere. Se c'è buona fede in questo caso, in altri mille non c'è stata e il giudice potrebbe ravvisare un nesso causale, se l'agente prova che il padre ha visto l'immobile e poi il figlio ha concluso... inoltre perdonami, ma credo che tu ti sia accorto che il cantiere era lo stesso appena arrivato... quindi penso che tu abbia capito quasi subito che poteva esserci qualcosa che non va, lo dimostra il fatto che sei qui a chiedere se l'agente abbia diritto o meno.... ;)
     
  11. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    allora procedi ;)
     
  12. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se non hai firmato niente allora non devi nessuna provvigione, cmq lascio la parola agli esperti
     
  13. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me devi pagare , come dice Umberto, oltre che scritta vale la regola del parentado, anche se è un caso antipatico, ma il principio di legge vale , purtroppo, anche in presenza di conclamata buona fede, e devo ammettere che in questo caso oltre che in buona fede la situazione è stata creata ,dalla " tirchieria " del costruttore ( che poteva evitare di mettere cartelli propri essendosi rivolto ad Agenzie) e dalla superficialità dell'Agenti Immobiliari che secondo me doveva rinunciare a trattare in presenza dei cartelli, purtroppo si sà che oggi è una transumanza continua di clienti in cerca di immobili. Mi sentirei di consigliare di parlare con il collega e spiegargli la cosa cercando un accomodamento anche in virtù di come stanno realmente le cose... ma ... non so se sia peggio o meglio come soluzione. Resta il fatto che questo è uno degli esempi per cui sarebbe fondamentale porre delle regole precise per evitare di creare disordini e farci sembrare quelli che prendono i soldi per forza.
     
  14. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Basterebbe lavorare come mandatari con i costruttori ;) con contratti precisi.
     
  15. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @Francy Chicca

    Permettimi di dubitare della tua buona fede, ma una ventina di giorni fa è stato posto un quesito identico, con la differenza che a chiedere se bisognava pagare la mediazione era il figlio....

    Sei sicura che non vi siete incrociati anche sul forum ????

    Silvana
     
  16. Abakab

    Abakab Ospite

    Questo è uno dei casi nei quali bisogna, a mio avviso, agire in coscienza lasciando perdere quelle che potrebbe essere la normativa (sempre che esista) che ci garantisca quanto ci è dovuto.
    Appurata la buona fede, madre e figlio hanno agito indipendentemente l'uno dall'altra senza che ci fosse un piano premeditato ai danni dell'agenzia, pertanto, pretendere la mediazione mi sembrerebbe una forzatura che porterebbe più danni (di immagine) che non vantaggi.

    E qui concordo pienamente!
     
  17. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    vista e vissuta personalmente...il giudice mi ha dato ragione e hanno pagato anche le spese;)...sarebbe troppo facile e troppo comodo...questo e' quanto hai scritto..
    ora con tutta la buona fede che ti si puo' dare...troverai pochi giudici che ti daranno ragione
     
    A studiopci e proge2001 piace questo messaggio.
  18. talk

    talk Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    che tu sia in buona fede o no, conta poco legalmente,quindi credo che tu non devi nulla. non hai firmato è quindi non dimostrabile in qualunque metodo. tuo figlio è maggiorenne quindi lui non dipende da te. saluti
     
  19. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ripeto, non è questione di dipendenza, ma di nesso causale provato o meno. Se l'agente capisce e crede alla buona fede del nostro, nessun problema, se non ci crede e attiva una causa, nella quale dimostra (non servono le firme, ci mancherebbe) di aver portato il padre in quell'immobile il dato giorno e il giudice giudica :D questo come nesso causale all'affare poi conclusosi tra figlio e costruttore.... zac! D'altronde il padre cercava per il figlio... ;) Il fatto che il figlio sia maggiorenne, minore o menomato non c'entra proprio nulla. :) Poi ricordiamoci che il beneficio del dubbio deve esser bifronte, da una parte si deve considerare che chi scrive sopra sia in buona fede, ma dall'altra si deve fare altrettanto per l'agente immobiliare :D
    Ci sono molte sentenze al riguardo, infatti molti italiani, fedeli al buon costume truffatorio atavico italico, usavano lo stratagemma "mando la mamma e poi compro io" che poi si è rilevato inefficace.
     
    A andrea boschini, studiopci, proge2001 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare



    Ben fatto !

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina