• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Carlo Vallebona

Membro Junior
Agente Immobiliare
Cari Colleghi,
Volevo presentarvi un caso singolare per il quale gradirei il vostro parere.
Sarò schematico così da poter essere più chiaro possibile:

- accetto mandato scritto per 1 anno
- scade il mandato scritto ma mi viene richiesto di andare avanti sia verbalmente che per iscritto
- trovo un acquirente che fa un proposta d'acquisto
- Uno degli eredi decide di avvalersi del 732 cc e quindi esercitare la prelazione del coerede.

Credete che ci siano delle basi giuridiche per chiedere tutto il danno della mancata vendita o solo la penale?
Grazie
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Se con la proroga "verbale" e "scritta" non è stata prevista alcuna penale, e la proposta da te raccolta non è stata accettata, nel caso da te citato non vi è diritto
nè alla richiesta di danno, nè alla richiesta della penale.

Si tratta infatti di un incarico revocabile in qualsiasi momento e per qualsivoglia ragione senza conseguenze alcune.

E' anche per evitare situazioni come quella da te esposta che si richiede un "incarico in forma scritta e con carattere di esclusiva e irrevocabilità".
Gli accordi verbali e gli incarichi scritti in forma generica e senza carattere di irrevocabilità ed esclusiva, servono a ben poco ai fini di una tutela del nostro lavoro.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
- Uno degli eredi decide di avvalersi del 732 cc e quindi esercitare la prelazione del coerede.

Credete che ci siano delle basi giuridiche per chiedere tutto il danno della mancata vendita o solo la penale?
Io credo che il venditore ti debba la provvigione, mentre l'acquirente no.
Non mi sembra sussistano gli elementi per ulteriori richieste.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Mah, essendosi parlato di esercizio del diritto di prelazione immaginavo ci fosse stata una proposta accettata che fosse poi stata notificata agli aventi diritto.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Se era coerede significa che l’immobile era in comunione ereditaria.
Quindi anche chi ti ha dato incarico era tra i coeredi venditori, o sbaglio?
Se sbaglio, chi ti ha dato l’incarico? Tutti i comproprietari o solo alcuni ?
O forse era in vendita solo una quota dell’immobile ?
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
- scade il mandato scritto ma mi viene richiesto di andare avanti sia verbalmente che per iscritto
Credete che ci siano delle basi giuridiche per chiedere tutto il danno della mancata vendita o solo la penale?
Sarebbe meglio aver più dati sull'incarico (il secondo, quello non esclusivo/verbale/mezzo scritto) e sulla proposta che hai fatto sottoscrivere.

Per il momento, coi dati fin qui esposti, concordo con @Zagonara Emanuele :

Se non hai proposto l'immobile a chi ha esercitato il diritto di prelazione, a mio avviso, non hai diritto alla provvigione (ne da chi compra, ne da chi vende) ne alla penale (da chi vende) ma hai diritto al rimborso spese.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto