1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Allora ho trovato la casa che mi piace.

    Premetto, senza offesa per nessuno, che l'agente non mi da per niente fiducia: egli infatti:
    - ha omesso un sequestro sul condominio che mi interessa (una cosa che dovrebbe essere stata risolta, in un appartamento è crollata una ringhiera di un balcone)
    - minimizza sul fatto che gli impianti non sono a norma, che la caldaia non è in regola e che una porta interna è stata trasformata in finestra interna; cose non gravi di per se, ma problematiche per la richiesta di mutuo
    - minimizza sul fatto che manca l'abitabilità, anche se molte banche la richiedono (tra l'altro la richiesta è stata fatta, ma non è ancora arrivata risposta...)

    PRIMA QUESTIONE
    Tale agente vuole essere pagato a proposta accettata.
    Io vorrei pagarlo a compromesso firmato.
    L'agente mi ha detto ok, posso essere pagato a compromesso accettato, ma non deve passare più di un mese tra proposta e compromesso
    Io vorrei però chiedere il mutuo, e quindi penso che almeno 2 mesi mi servono.
    Come consigliate di muovermi?

    SECONDA QUESTIONE
    La casa non ha abitabilità, ha impianti non a norma, e una porta interna è stata trasformata in finestra interna (tra due stanze). I proprietari non vogliono spendere soldi per sanarla, piuttosto ripristinano la stato di fatto, ma data l'incuria con cui potrebbero far fare un lavoro del genere una volta venduta casa, io preferirei lasciare così. C'è però il problema della banca.
    Come si formula la clausola che rende efficace la proposta solo se la Banca da il mutuo? Vorrei specificare quale/i Banche dovrebbero dare il mutuo, perché, non vorrei che la controparte avesse appigli per tenere la caparra: una cosa del tipo: ok la banca X non ti ha dato il mutuo, chiedi alla banca Y.
    Inoltre la Banca formula un rifiuto scritto?

    Grazie mille
     
  2. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Che vuol dire c'è una finestra fra due stanze? Intedi una specie di passavivande?
     
  3. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Esatto
     
  4. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se il problema sequestro è risolto, dovrebbe risultare...
    Se l'immobile è vecchio è normale che gli impianti non siano adeguati alla normativa vigente, saranno però rispondenti a quella in vigore all'epoca della costruzione...che vuol dire che la caldaia non è in regola? Non ha il libretto aggiornato o non va bene proprio la caldaia?
    Per la finestra...o si ripristina la porta o sanatoria...indubbiamente costa meno il ripristino.
    La mancanza dell'abitabilità, se l'accetti tu, non è ostativa al rogito...chiedi in banca se si accontentano della domanda...magari non la chiedono nemmeno.
    La richiesta del pagamento all'accettazione della proposta è normale perché sancisce la conclusione dell'affare e li matura il diritto alla provvigione, oltretutto è già preliminare (se impostata nei dovuti modi). Il dilemma però, non sussiste nel momento che devi inserire la sospensiva per il mutuo, in quanto sospende anche la provvigione sino al verificarsi della condizione, ovvero l'ottenimento del mutuo.
    Indicate, oltre alla banca anche l'importo richiesto...per sapere se ti formulano l'eventuale diniego in forma scritta, devi chiedere necessariamente alla banca alla quale ti rivolgerai.
    Potresti scrivere che: la validità contrattuale della presente proposta di acquisto è subordinata alla delibera positiva per la richiesta di mutuo presentata presso l'Istituto tal dei tali, per un importo pari a Euro....da pervenire entro e non oltre il termine perentorio ed essenziale del....oltre il quale la proposta stessa perderà di efficacia con contestuale riconsegna al sottoscritto dell'assegno a titolo di....versato in data odierna, come indicato al punto...della presente proposta, senza che la parte promittente venditrice abbia più nulla a pretendere dadal sottoscritto.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se l'immobile è datato e non ha ancora l'abitabilità, non è proprio normale. Hai chiesto perché?
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In linea di massima fa benissimo a minimizzare.
    Se è stata fatta la richiesta, il comune l'ha accettata, e non ha chiesto integrazioni entro 60 giorni, l'agibilità si ha per data.
     
    A leolaz e CheCasa! piace questo messaggio.
  7. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A roma, secondo l'agente, le tempistiche sono lunghe. Ma è vero in ogni comune che l'abitabilità se non negata si ha per data?
     
  8. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    A Roma, a me hanno chiesto l'integrazione dopo 7 anni dalla domanda...e pretendevano che ottemperassi entro 30 giorni! :disappunto:
     
  9. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi stai dicendo di NO, quindi? Cioè finché non c'è risposta positiva non c'è abitabilità?
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non è possibile. L'integrazione deve essere richiesta entro i 15 giorni dalla domanda o comunque entro un limite di tempo. Alessandro dicci cosa ti hanno chiesto e perché!
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di che anno é l'immobile?
     
  12. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ve lo faccio sapere con calma...anche perché se ne è occupato mio padre...i documenti che hano chiesto sono introvabili....
     
  13. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    1985
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ok. Certo che sono incredibili queste storie.....
     
  15. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non sono affatto incredibili, sono la norma. :)

    Mica sono case nuove che assevera il tecnico... :)

    Se non mi sbaglio: 15 giorni sono la scadenza entro il quale devi richiederla a fine lavori... poi possono dirti di fare integrazioni entro 15 gg... poi ci sono i giorni (30-60).
     
    Ultima modifica: 20 Gennaio 2015
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il comune deve rispondere chiedendo integrazione entro un periodo. 7 anni mi sembrano tantini.
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quanto mutuo devi richiedere? Parlo di percentuali. 20 - 30%
     
  18. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il comune non chiede(va) nulla per immobili di certe epoche perchè le norme erano differenti, e quando erano eguali, era diversa l'attenzione del comune stesso.

    Chi opera sopratutto nel mercato di trasformazione sa quanti immobili ci sono privi del certificato, in quanto il tecnico si era dimenticato di chiederlo o peggio, il comune non li rilasciava proprio.

    Oggi si sana quella situazione, con la maggiore attenzione, ma siamo ben lontani da aver regolarizzato tutto... specie per gli edifici dal 60 all'80 inoltrato... poi con l'avvento del 90 e della 46 hanno cominciato a starci più attentini...
    .. prima ti minacciavano solo una multa, che non hanno mai fatto a nessuno!

    e quindi nessuno se ne preoccupava.

    Nelle compravendite di quel tipo si deve stare attenti a definire bene se il certificato c'è o non c'è... se non c'è, l'acquirente deve accettarne la mancanza e sopratutto prendersi l'onere di sanare lui al situazione, o l'affare è a rischio grosso.

    Normalmente però non è difficile ottenerlo, salvo problematiche che a volte si presentano, specie al di fuori degli agglomerati urbani.. mi pare che anche Alessandro sia incappato in una di quelle situazioni "difficili" che non sono affatto rare, e che un buon geometra PRIMA del compromesso potrà ben rappresentare e dare le informazioni alle parti, e al notaio, che si sa, su queste cose un ci capisce nulla al di la degli aspetti contrattuali. :D
     
    A alessandro66 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  19. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si.

    Ha ragione.

    A volte pretendono qualcosa, anche quando non hanno diritto...

    Ripeto, trascorso il termine dei 60 giorni dalla domanda accettata dal comune, se non hanno richiesto altro, l'agibilità si è formata.
     
    A CheCasa! e Rosa1968 piace questo messaggio.
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    per silenzio assenso.
     
    A CheCasa! e ab.qualcosa piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina