1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Il mediatore, in quanto tale, dovrebbe ricevere le provvigioni da entrambe le parti [​IMG]
    che ha aiutato a concludere un affare immobiliare.
    Ma è sempre così?
    E’ sempre così in tutta Italia?
    Credo di no.
    Anzi, sicuramente di no.
    A Roma, ad esempio, è molto difficile riuscire ad ottenere la provvigione dalla parte venditrice a meno che non è lei stessa a rivolgersi al mediatore oppure non sei un franchising dal marchio ridondante che va per la maggiore nei canali pubblicitari.
    Ma in altre zone d’Italia com’è lo stato delle cose?
    Esistono delle zone felici dove il venditore di un immobile paga la provvigione senza fiatare?
    Il non riconoscere spesso, per consuetudine, tutta o una parte della provvigione maturata per diritto,
    [​IMG]
    non può essere una fondamentale causa di quelle difficoltà economiche nelle quali, attualmente, l'agente immobiliare si dibatte?

    ?[​IMG]
     
  2. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Concordo pienamente con te Graf ed aggiungo una mia riflessione: in provincia di Torino mi sto accorgendo che, con il conclamarsi di questa crisi e partendo dalle compravendite di immobili commerciali, è approdata anche nella trattativa dell'abitazione una maggiore consapevolezza da parte del venditore che "vendere" non è più così facile come una volta. Capita quindi più sovente di dovere fare lo sconto all'acquirente (parte più forte in questi frangenti di mercato), piuttosto che al venditore.
    Invertendo i fattori ahimè il prodotto non cambia e quindi, nella sostanza, hai pienamente ragione tu.
    Va anche detto che, se il numero delle transazioni annue ci ha rimbalzati al 1999, come numero di agenzie siamo sovradimensionati (io non ero in crisi nel 1999) e fintanto che, per portarsi a casa un incarico, vedo colleghi promuovere la "provvigione zero", diventa molto più difficile per tutti.
     
  3. POGGIBONSI CASE

    POGGIBONSI CASE Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo è ormai quasi prassi ,non riuscire a farsi pagare dal venditore ,almeno che non sia stato lui a cercarti,ed anche nelle locazioni ci sono parecchi concorrenti o colleghi ,dipende dal punto di vista,che promuovono la casa senza prendere mediazione da chi affitta,ma solo dall'inquilino.
    Infine uno sconticino all'acquirente ,parte forte in questo momento di mercato, vuoi non farglielo ,sopratutto se non c'e' esclusiva o imminenza nell'acquisto.
     
  4. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In pratica: Il venditore non paga e all'acquirente tocca fargli lo sconticino! Siamo diventati delle associazioni di beneficienza! :rabbia:
     
    A patrizia581958, Limpida e Bagudi piace questo elemento.
  5. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    In una situazione di mercato bloccato come l'attuale il venditore dovrebbe o pagare il doppio di provvigione oppure calare decisamente i prezzi cosa che farebbe felice il mediatore più di una doppia provvigione sull'...impossibile.

    La storia della mancata provvigione distorce il mercato, abitua malissimo i clienti e mette in difficoltà, alla lunga, tutti i mediatori, soprattutto quelli che la praticano per sfilare un incarico di vendita ad un collega. Ma che lavora a fare, questi, se masochisticamente rinuncia a guadagnare?

    Come sarebbe bello una situazione all'americana dove é il venditore che paga la provvigione del 5-6% e l'acquirente nulla!

    A pensarci bene é il venditore che guadagna sulla compravendita bei soldini e, quindi, trovo giusto che sia SOLO lui a pagare il mediatore. L'acquirente deve già sborsare il prezzo, pagare le tasse, gli annessi e i connessi, altre piccole quisquillie e magari deve anche sobbarcarsi la spesa della ristrutturazione e dell'arredamento. E ci mettiamo pure la mediazione?
    In Italia pare che paghi solo lui, che solo lui debba soffrire mentre il venditore ha la piacevole l'incombenza di fare i salti di gioia, di contare i soldi e di portarli in banca....
    Ma che pagasse LUI la provvigione, almeno.

    Io quest'obbligo di corrispondere la provvigione lo metterei, come argomento da trattare, sui programmi scolastici di educazione civica....
    E' da piccoli che si impara a diventare cittadini rispettosi delle regole della convivenza sociale.
     
    A sfilasto piace questo elemento.
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A dire il vero, io trovo giusto che a pagare siano entrambi, da cui deriva il nome che ci contraddistingue "mediatore"...;)

    La ragione sta nel fatto che, se svolgo un servizio per l'acquirente, cercando di tutelarlo al meglio nell'acquisto, altrettanto faccio nei confronti del proprietario,:

    - rendendolo edotto di tutte le normative esistenti,
    - insistendo perchè si adegui alle suddette normative nei tempi giusti (e non avete idea della fatica...), -
    - controllando documenti (almeno 8 proprietari su 10 di appartamenti di edilizia convenzionata non si "ricordano" o non sanno dei vincoli esistenti su quegli immobili...),
    - controllando planimetrie per vedere se rispettano lo stato di fatto e allertando il proprietario sulle eventuali difformità, laddove esistono catastalmente, ed insistendo con lo stesso perchè faccia controllare da un tecnico la situazione urbanistica...
    - avendo pazienza nel seguirlo e calmarlo in tutte le incavolature che si prende, venendo a conoscenza del fatto di dover sborsare preziosi soldi per l'ACE, per i riaccatastamenti, per i controlli dei tecnici, per le sanatorie, ecc.
    - tenendo nel frattempo tranquillo l'acquirente su quanto si sta facendo per dargli un immobile in regola...(e anche qui, siamo passati dal massimo lassismo all pignoleria per le virgole...)

    L'ho già scritto molte volte: non c'è un immobile "usato" non recente che non abbia difformità di qualche genere... :disappunto: e non potete immaginare il diavolo a quattro che fanno i proprietari...
     
    A sfn, enzo6, Damiameda e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Sunrise

    Sunrise Ospite

    è un concetto che sta scemando.....
    la gente trova troppo caro l'acquisto e cerca di evitarlo...poi nella realtà ormai da anni si è sbilanciati verso il venditore, diciamo da quando le agenzie si sono organizzate in maniera non più occasionale...con il risultato che si lavora per i venditori ( veri padroni del mercato ) e ci si spaccia per mediatori per comodità d'incassi.....chi dice il contrario fa solo retorica
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Non sono assolutamente d'accordo: quando lavoro non faccio retorica.

    Se vogliono andare verso l'ozione "mandatari" lo facciano tramite una normativa.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  9. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    In questo ero d'accordo ( l'unica volta) con Pensoperme.
    Meglio mandatari che mediatori.

    A Roma si lavora da mandatari ( del venditore ma paga...l'acquirente) ma ci si definisce mediatori.
    Una vera burletta, secondo me.
    Se faccio quello che vuole il venditore che mi paghi solo lui.
    Ma se mi paga, in realtà, il compratore, allora, devo fare quello che dice lui.
    Non posso pretendere che il venditore fissi il prezzo dell'immobile e che io, mediatore, debba convincere l'acquirente che quello sia il prezzo giusto e che i ribassi sono molto poco accetti e che alla fine quest'ultimo mi paghi pure il servizio di tutela degli interessi del venditore cioè della sua controparte.
    C'è qualcosa che non va.
    Chiarezza, occorre chiarezza.
    Che paghi solo il venditore il 5% di provvigione e non se ne parli più.
    Questa svolta maturerà, in Italia, nel 2050?
    Chi vivrà vedrà.
     
  10. Sunrise

    Sunrise Ospite

    sono d'accordo ....mediatori fa comodo essere quando si deve incassare...poi tutto il resto del tempo lo si passa a fare i mandatari....del resto in molti paesi dove sono più avanti a noi sono mandatari da tempo.
    .
     
  11. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Cosa vuol dire secondo voi fare gli interessi del venditore o dell'acquirente?

    Rispetto anche alle cose dette da Bagudi?
     
  12. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    io invece, soprattutto con la crisi, trovo molta più facilità a farmi riconoscere la provvigione dal venditore. Sarà che, col mercato in crisi, la gente inizia a sentire il bisogno di un professionista che sappia seguirlo, consigliarlo e portarlo al raggiungimento dello scopo. Poi possiamo parlare di onestà o meno in base al rapporto compenso chiesto - lavoro svolto. Ma sullo "zero provvigioni" no, non esiste. Io lavoro anche per te. Non vuoi pagarmi? Non lavoro...e i miei clienti li porto a comprare altri immobili. Semplice ;)
     
    A Limpida e Damiameda piace questo messaggio.
  13. POGGIBONSI CASE

    POGGIBONSI CASE Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Giuste considerazioni,ma nella pratica, mi domando però ,cosa succede se l'immobile giusto,fosse per assurdo ,quello del venditore a provvigione zero ,come si procede??
    si parde l'affare per coerenza professionale o ci si accontenta di una SOLA mediazione ??
     
    A Sunrise piace questo elemento.
  14. POGGIBONSI CASE

    POGGIBONSI CASE Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si però ,volevo precisare che io stavo descrivendo una tendenza di mercato, che si sta verificando nella mia zona,mi pare ovvio che farsi pagare la mediazione da entrambe le parti e nella misura prevista dagli usi e le consuetudini locali sarebbe la prassi corretta ed il giusto compenso per il nostro lavoro ,chi ancora ci riesce tutte le volte evidentemente ,risente meno dall'attuale stagnazione .
     
  15. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sinceramente anche i grossi marchi calano le braghe:sorrisone:, cmq non ci trovo nulla di strano è il libero mercato, funziona cosi:affermazione: , il nostro è uno dei pochi settori liberalizzati e la concorrenza comporta la riduzione delle tariffe, semplice:affermazione: , gli unici che si vantano di prendere sempre la provvigione piena alla fine la ricaricano sul prezzo di richiesta dell'immobile.
     
  16. enzo6

    enzo6 Ospite

    Premesso che come avete correttamente scritto si tratta di due negozi giuridici differenti, quindi non paragonabili, credo sia importante fare alcune valutazioni:
    1)Purtroppo viviamo nel paese dei furbi, cosa che notiamo quotidianamente, quindi la mediazione negli anni ci ha obbligato e garantito la giusta equidistanza tra le parti e conseguente correttezza.
    2)Il mandato senza rappresentanza presuppone il pagamento della provvigione da parte del mandante ma cio' obbliga comunque la parte acquirente a farsi tutelare durante la trattativa da altro professionista, quindi cio' farebbe lievitare i costi accessori la vendita.
     
  17. Sunrise

    Sunrise Ospite

    cioè vuoi dire che l'acquirente si fa tutelare dall'agenzia e non viene accompagnato da geometri avvocati architetti e personaggi esperti di qualsiasi tipo ???
    Proprio non ci siamo.......mediare vuol dire mediare tra 2 parti o vuol dire tutelare ??
    NON mi risulta., se vuoi tutelare devi fare un altro lavoro.....figurati se mi fido di un che se vende guadagna un 3 % e se non vende non becca niente...ma per favore...

    già e proprio per questo lo scavalco è un fenomeno in continua ascesa......poi se entra un acquirente in agenzia e tratta con te una casa in esclusiva scritta , mi devi dire come l'acquirente possa pensare che agisci anche per conto suo ??? Agisci per conto dell'acquirente finche rimani nei paletti imposti dall'esclusiva altro che mediare....
    la gente questo lo avverte ma voi no sembra.....preferisco entrare in agenzia sapendo che devo acquistare senza pagare niente e che la casa in vendita è in vendita perchè in regola . Il tutto senza tante pippe mentali.
    vai a vedere se scavalcano le agenzie in USA ;)
     
    A Antonello piace questo elemento.
  18. enzo6

    enzo6 Ospite

    Stavo scrivendo di responsabilità del mediatore non della tua fiducia.
    Se non ti fidi comunque puoi farti assistere da un professionista ma se non lo fai, e cio' accadrebbe spesso col mandato, non ti lamentare che il mandatario ha fatto l'interesse del venditore.Non guardare solo il tuo punto di vista. Sulla casa comunque insisterebbero il 5% di provvigioni e tu acquirente con Mutuo al 90% dovresti farti assistere da un avvoicato/geometra ma...... con grande tempestività durante la trattativa.
     
  19. Sunrise

    Sunrise Ospite

    guarda viste da fuori le cose come faccio io adesso dopo 1 anno...le vedi come dovrebbero essere :
    Agenzia con mandato del venditore e provvizgione solo da lui
    zero provvigioni per l'acquirente
    obbligo di relazione tecnica ( fatta da un tecnico ) di " certificazione di trasferibilità del bene immobile " da parte del venditore.
    non c'è altro da aggiungere, non si può essere mediatori e venditori nello stesso tempo.
    Il mediatore nella figura moderna ed evoluta non dovrebbe avere immobili in vendita in vetrina , ma essere interpellato dalle parti come figura super partes atta alla conclusione dell'affare.....
    questa è la realtà ;):fico:
     
  20. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La realtà????????? Dove?
     
    A Limpida e H&F piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina