1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ghiga64

    ghiga64 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao, volevo chiedere un parere ai miei colleghi AI

    La domanda è la seguente: vi capita mai che un acquirente prima dell'effettiva proposta d'acquisto vi chieda copia dell'atto notarile dell'immobile da far visionare al proprio notaio?

    Il mio titolare lo fotocopia per glii acquirenti, senza grossi problemi. Ma non è un documento al massimo da far visionare in agenzia?
     
  2. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    se vogliono visionarlo in ufficio nessun problema insieme ai certificati le visure etc......se no li rispedisco al mittente...
     
  3. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    NO...mi chiedono di visionare le schede catasto al limite...ma l'atto ..mai successo
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Anche a me mai successo... visionare tutto in ufficio con la massima disponibilità... ma non vedo cosa dovrebbero sottoporre al notaio... quindi no , mi spiace ma non darei copia dell'atto ne farei uscire documenti dall'ufficio. Fabrizio
     
    A Limpida piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A noi è capitato, ma glieli abbiamo sempre fatti visionare in ufficio.
    Solo una volta, abbiamo chesto al proprietario il consenso e lui ce l'ha dato: ovviamente, era un incarico in esclusiva e il cliente sembrava molto tranquillo...
     
  6. ghiga64

    ghiga64 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per le risposte che mi state scrivendo, solo che ora ho un po' di confusione! Leggendo una discussione simile che risale a maggio, molti AI hanno risposto che essendo il rogito un atto pubblico è:
    lecito dare una copia del rogito ad un possibile acquirente;
    che non darlo potrebbe far sorgere dubbi su problematiche dell'immobile
    ecc.... quindi? due scuole di pensiero?
     
  7. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cerco di diradare un po' la confusione:
    il rogito diventa atto pubblico dopo essere stato pubblicizzato (cioè trascritto), cosa che succede, ovviamente, DOPO aver rogitato. Quello che il possibile acquirente potrà vedere può essere al massimo, una bozza di quello che sarà l'atto di compravendita. L'atto di compravendita però, va "specializzato" sulla compravendita in questione, quindi ogni atto sarà diverso da un altro, quindi cosa vuol vedere l'acquirente? :confuso:
    Io gli risponderei di fare le cose per gradi: prima vediamo se ci fidanziamo, poi penseremo al pranzi di nozze! :^^:

    ;)
     
    A studiopci piace questo elemento.
  8. Dorrie

    Dorrie Membro Junior

    Agente Immobiliare
    A me succede regolarmente che un cliente interessato vuole vedere una copia dell'atto di provenienza. Sopratutto per gli immobili di un certo livello io glielo mando per email dopo aver reso illeggibili i dati personali dei venditori ed il prezzo, anche se è un atto pubblico che possono vedere in Conservatoria, se vogliono.
     
    A MAURIZIO DE CAROLIS piace questo elemento.
  9. mvici

    mvici Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Carissimi,

    E' evidente che, tutti voi partecipanti a questo forum, siete professionisti interessati alla chiusura del contratto in modo corretto.

    Dovete pero' sapere che alcuni mediatori sono usi fare accettare al cliente, ignorante in materia, situazioni catastali non proprio limpide utilizzando frasi del tipo "lo fanno tutti", "non lo controlla nessuno", ...
    ...fino ad arrivare alla richiesta di firma di un documento preparato da un notaio che contiene interpretazioni "creative" della legge dando tutta la responsabilita' al firmatario.

    La copia del rogito serve solo per semplificare le ricerche preventive da parte del notaio, serve cioe' a ridurre i costi.
    Vi racconto alcuni casi veri in cui l'agenzia aveva giurato di avere gia' fatto tutti i controlli:

    - Terreno villetta di 20 anni ancora accatastata a prato irriguo.
    - Innumerevoli sottotetti diventati camere da letto ma mai accatastati come abitabili.
    - Seminterrati diventati stupendi appartamenti ma mai accatastati come abitabili.

    I comuni hanno bisogno di soldi quindi il "tanto non lo controlla nessuno" non funzionera' piu' tanto a lungo.

    In pratica:
    - L'agenzia non ha nessuna responsabilita' ed il suo ruolo finisce al momento della vendita.
    - Il venditore acquista e si accolla tutti i problemi a partire dal momento della vendita.

    Vi sembra cosi' strano che un acquirente che mette nelle vs. mani i risparmi di una vita voglia avere un secondo parere?
    Credo anche che un po' meno di sorpresa in caso di richeste di questo genere e magari altre tipo la visita dell'immobile da parte di un perito potrebbe solo migliorare la percezione di correttezza nei vs. confronti da parte dei clienti.

    Saluti
    Marco
     
    A Sinagra piace questo elemento.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare



    E' evidente che stai seguendo da poco questo forum, se no sapresti che noi raccomandiamo controlli anteriormente al compromesso e, in ogni caso, di fare una proposta condizionata alla regolarità dell'immobile, quindi dare i documenti quando c'è una trattativa in corso, non è un optional ma obbligatorio.

    Qui si sta discutendo della fare anteriore alla trattativa e, tra l'altro, ti posso assicurare che dal rogito soltanto non si evince un granchè...

    Ci sono clienti che ti chiedono l'impossibile dei documenti ancora prima di pensare anche lontanamente di fare un'offerta e i proprietari non sempre hanno piacere di vedere i loro documenti inviati a chiunque ...

    Come quasi sempre, la verità sta nel giusto mezzo...;)

    Silvana
     
    A Tobia piace questo elemento.
  11. ghiga64

    ghiga64 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Come sempre accade, la verità sta nel mezzo. L'obiettivo dell'AI è quello di vendere, ma da professionista, e io lo voglio fare in maniera corretta.....Mi hanno sempre insegnato che un buon venditore non è quello che vende, ma, quello che Rivende.....perchè un cliente torna. E poi, sono stufa di quattro finti AI, non professionisti, che "maneggiano" questo mestiere a loro piacimento. Detto ciò, mi rendo conto che non tutti i clienti ragionano allo stesso modo. Tra tutte le vostre risposte, quella che condivido maggiormente è:
    sì, disponibilità assoluta nel visionare tutti i documenti prima della proposta d'acquisto, ma in agenzia;
    dopo la proposta, accettata e notificata, sì alle fotocopie (magari per calcolo imposte, mutuo ecc.)

    questo ovviamente non è valido per tutti....
     
  12. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    sono d'accordo con Dorrie.
    Non vedo perchè il cliente non possa avere copia,debitamente censurata, dell' atto di provenienza che può confermare quanto dall'Agenti Immobiliari asserito in sede di trattativa.
    Molti clienti si rivolgono al proprio notaio , come se fosse Dio i terra, per avanzare proposte di acquisto, stendere preliminari di compravendita, rimboccargli le coperte e chissà cos'altro ancora, sicchè: perchè contrariarli rischiando la perdita dell' affare?Massimo:fiore:
     
  13. papero

    papero Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve.

    Ho cercato di leggere piu' volte ma continuo a non capire.
    Mi potete spiegare perche' molti agenti rifiutano di far visionare o dare una copia del contratto?
    (Naturalmente riferendomi al contratto che il venditore ha stipulato in passato, non a quello che sara' eventualmente fatto in futuro.)

    Nella mia situazione specifica sto pensando di fare una proposta di acquisto presso un'agenzia e vorrei visionare il rogito per verificare se ci sono dettagli di cui non sono al corrente e comunque anche per sapere quanto e' stato pagato l'immobile in passato.

    Se l'atto e' pubblico io posso comunque richiederne visione, giusto?

    grazie
    saluti
     
  14. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quindi se nell'arco degli 8-10 mesi ( tempo standard x vendere ) ti chiedono chesso' 2 volte al mese copia dell'atto gliela fotocopi sempre:domanda:
    Io ritengo sia corretto farlo una volta espressa proposta e accettata, ricordiamoci che abbiamo una ass. RC Professionale,in caso di nostro sbaglio.
    Redigere una proposta ( con l'accettazione diventa preliminare ) in maniera corretta e' il nostro mestiere..la nostra professione...non sminuiamolo ancor di piu' di quanto viene fatto normalmente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina