1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    buongiorno , a luglio 2015 essendo un socio riservatario , ho rilevato la quota di un socio uscente , le case sono state ultimate e consegnate ai singoli soci . Adesso alcuni soci sono andati ad abitare con acqua e luce di cantiere , tutti gli allacci di luce gas e acqua sono ancora in fase di richieste preventivi e sopralluoghi da parte degli enti preposti ,devono essere fatti anche opere di urbanizzazione con rifacimento marciapiede lungo il perimetro del complesso , istallazione di pali di illuminazione lungo un tratto di strada , smantellamento dei marciapiedi esistenti per il passaggio delle utenze luce e gas . Abbiamo chiesto al presidente e al giometra della cooperativa perché la ditta che ha costruito le case non si è prodicata a fare tutti questi lavori nel corso d'opera ,ci sentiamo rispondere che non avevano fatto questo accordo con la ditta , ma noi di scritto non abbiamo letto niente e nel capitolato in effetti non c'è nessuna dicitura , da premettere che questo capitolato non è molto preciso perché mancano dei lavori che sarebbero dovuti essere mensionati e specificare chi doveva pagare . Adesso dietro un computo metrico redatto dal geometra dobbiamo cercare una ditta che faccia questi lavori di urbanizzazione ,mi chiedo a questo punto se il comune non debba contribuire almeno nelle spese che riguardano l'illuminazione della strada comunale e siccome ho tanti dubbi che qualcuno vuole guadagnare in questo , ditemi se ho la possibilità di richiedere delle documentazioni che almeno mi chiarisca la faccenda....dovrei chiedere al presidente della coop..il contratto che hanno fatto con la ditta che ha costruito le case? o fa fede il capitolato? poi cosa dovrei chiedere al comune in merito a questi lavori?..grazie
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    leggi la convenzione fatta tra comune e cooperativa.
    di solito queste opere vengono realizzate da ditte esterne e il committente é il comune. I comuni non rischiano che le opere non vengano fatte e chiedono a garanzia di quei pagamenti una fidejiusdiobe. Questo per le strade marciapiedi parcheggi e illuminazione. Per gli allacci mi sembra siano un pochino in ritardo ..... Poi magari ti sei spiegato male tu.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    no non mi sono spiegata male , c'è stato un bel po' di menefreghismo da parte del presidente e geometra che dietro nostra insistenza sei mesi prima della fine dei lavori ,ancora non ci davano risposte su come dovessimo muoverci...poi alla consegna delle chiavi da parte del costruttore hanno fatto richiesta di sopralluogo a enel e acqua...per il gas ci hanno fatto fare domanda ad ogni singolo socio ...è stato corretto tutto ciò? per luce e acqua abbiamo i preventivi ma, per il gas c'è chi paga meno c'è chi paga di più in base ai lavori che l'ente per il gas stabilisce...coiè in base a dove deve essere messa la colonnina del gas..possiamo fare qualcosa per ovviare a queste disparità?
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di solito gli allacciamenti vengono conteggiati con una percentuale oppure con un importo fisso. Trattandosi di coooperativa, che di solito non ha scopo di lucro, quanto addebita l'ente lo gira al socio e di solito questi importi non sono delle sorprese, ma si sanno dall'inizio, perché nel progetto c'è già area contatori e quindi i preventivi vengono chiesti. In definitiva gli allacciamenti non sono altro che il collegamento dell'edificio alla rete del relativo servizio con delle opere di derivazione per il fabbricato stesso. Ora non so come mai siete arrivati alla consegna senza neanche sapere quali locali sono destinati all'area contatori .... la cosa è inquietante.
     
  5. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    che significa inquietante...mi illumini per favore? dimmi come mi devo muovere...
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    da quel che so io il rilascio della concessione edilizia è subordinato alla presenza di idonee opere di urbanizzazione primaria o dell’impegno formale alla realizzazione delle stesse da parte di chi chiede la concessione, oppure è l'amministrazione comunale che si impegna alla realizzazione entro i successivi tre anni. Ma devi leggere la convenzione , può essere stato stabilito che le opere di urbanizzazione primaria debbano essere realizzate dal richiedente la concessione edilizia (ora permesso a costruire) , e quindi la cooperativa doveva presentare al comune, per l’approvazione, il relativo progetto ed attuarlo contestualmente alla costruzione oggetto della concessione edilizia. Qui stai parlando di consegna delle chiavi senza che le opere siano state iniziate o addirittura non c'è neanche il progetto di queste opere......
    Comunque gli oneri dovrebbero essere stati già pagati, il comune non avrebbe rilasciato la concessione. Incarica un tuo tecnico per capire cosa sta succedendo.
     
  7. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    grazie Rosa...:ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina