• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Ciao a tutti, vorrei un parere su una cosa. Sono interessato ad un immobile di nuova costruzione per il quale ho fatto una proposta di acquisto. Ho fatto inserire che il notaio sarà scelto successivamente, ma il venditore mi sembra che abbia provato più di una volta a convincermi ad usare il notaio al quale si appoggia la ditta costruttrice perchè dice che ha già tutta la documentazione necessaria in mano e si evita di fare un passaggio di documentazione da notaio a notaio. Io non ho un notaio di fiducia e per me andrebbe anche bene usare il notaio loro, ma vorrei capire se questa cosa della documentazione è vera o meno. Inoltre mi ha pronosticato una spesa di 4.600€ tra atto di compravendita e atto di mutuo...possibile?
 

vostok1

Membro Ordinario
Professionista
Non è possibile quantificare un preventivo senza avere nessun dato...
A prescindere da ciò ti consiglierei comunque di farti fare un paio di preventivi da altri notai. Per la documentazione direi che è tutto superabile... il notaio lo scegli tu (magari lui ha la parcella su ogni operazione).
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Più che il costo in sé, che da quello che ho potuto vedere è realistico, quello che mi chiedevo è se questa cosa della documentazione è vera. Cioè questo notaio al quale si appoggia la ditta costruttice dovrebbe avere tutti gli atti che servono e se scelgo un mio notaio di fiducia deve essere il notaio della ditta a mandare tutta al documentazione necessaria al mio notaio?

In ogni caso il rogito lo farei tra tre anni, al momento farei soltanto la trascrizione del preliminare.
 
Ultima modifica di un moderatore:

vostok1

Membro Ordinario
Professionista
Ma la documentazione è una cavolata...
Per un atto di compravendita di immobile servono APE (che fanno i tecnici), planimetrie depositate (che qualsiasi notaio controlla prima di rogitare), titolo di provenienza e menzioni urbanistiche, sono tutte documentazioni che possono e devono darti a te o al notaio non fa differenza.
Per la mia esperienza credo che per ogni atto con questo costruttore il notaio elargisce qualcosa, ma alla fine se a te sta bene e conviene fregatene. Quella della documentazione è una scusa.
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Ma la documentazione è una cavolata...
Per un atto di compravendita di immobile servono APE (che fanno i tecnici), planimetrie depositate (che qualsiasi notaio controlla prima di rogitare), titolo di provenienza e menzioni urbanistiche, sono tutte documentazioni che possono e devono darti a te o al notaio non fa differenza.
Per la mia esperienza credo che per ogni atto con questo costruttore il notaio elargisce qualcosa, ma alla fine se a te sta bene e conviene fregatene. Quella della documentazione è una scusa.
Specifico che questa cosa della documentazione me l'ha detta l'agente immobiliare e non il costruttore. L'agente mi ha detto che a lui non cambia niente il notaio con il quale si faranno gli atti. Ma visto che si tratta di un rogito a 3 anni, adesso mi servirebbe solo per la trascrizione del preliminare e penso che in questo caso le tariffe dovrebbero essere quasi uguali un po' ovunque
 

vostok1

Membro Ordinario
Professionista
Se te lo ha detto un agente immobiliare ribadisco la mia tesi, molti hanno interesse a preferire un notaio piuttosto che un altro.
Poi sicuramente sicuramente sarà un prezzo competitivo e a te non tange, ma la documentazione, specialmente con l' agenzia di mezzo non deve crearti problemi per scegliere.
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Ok grazie. Ultima domanda: a mia domanda è stato risposto che il costruttore ha acceso un mutuo per la costruzione del complesso di appartamenti dove vorrei comprare casa, ma mi ha detto che se voglio posso fare la trascrizione del preliminare. C'è però chi dice che se il costruttore ha un mutuo allora non posso farlo, è così?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Normalmente il costruttore impone il proprio notaio da subito.
Se così non è stato ti suggerisco di prenderne uno di tua fiducia, a meno che quello del costruttore, preventivi alla mano, non costi significativamente di meno.

Per quanto riguarda il discorso documentazione è vero, il Notaio del costruttore ha sicuramente già tutto quello che serve per stipulare, e per andare da un'altro il proprietario si dovrà sbattere un pochino, ma non sono cose che ti riguardano.
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Normalmente il costruttore impone il proprio notaio da subito.
Se così non è stato ti suggerisco di prenderne uno di tua fiducia, a meno che quello del costruttore, preventivi alla mano, non costi significativamente di meno.

Per quanto riguarda il discorso documentazione è vero, il Notaio del costruttore ha sicuramente già tutto quello che serve per stipulare, e per andare da un'altro il proprietario si dovrà sbattere un pochino, ma non sono cose che ti riguardano.
Si il costruttore ha il suo notaio, non me lo hanno imposto ma mi hanno detto che sarebbe più comodo. Io non ho un notaio di fiducia quindi non mi cambia molto alla fine. Più che altro adesso vorrei capire bene questa cosa del mutuo e della trascrizione. A quanto ho capito non ha senso se c'è un mutuo contratti dal costruttore
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Dipende dal fatto che sia già stato fatto il frazionamento del mutuo.
 

Ettore Arru

Membro Attivo
Professionista
Fermo tutto quanto sopra, non è cosa anomala che un unico notaio si occupi di un intero complesso; se poi devi fare un mutuo per acquistare l'immobile, il notaio ha già le visure pronte per la relazione preliminare necessaria alla banca (che potrebbe anche tradursi in un costo inferiore per te).
In ogni caso io sono a favore "dell'acquisto sereno", quindi se hai qualsiasi dubbio, anche infondato, nulla ti vieta di rivolgerti ad altro studio notarile, considerando che sei tu a pagare e non il venditore.
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Fermo tutto quanto sopra, non è cosa anomala che un unico notaio si occupi di un intero complesso; se poi devi fare un mutuo per acquistare l'immobile, il notaio ha già le visure pronte per la relazione preliminare necessaria alla banca (che potrebbe anche tradursi in un costo inferiore per te).
In ogni caso io sono a favore "dell'acquisto sereno", quindi se hai qualsiasi dubbio, anche infondato, nulla ti vieta di rivolgerti ad altro studio notarile, considerando che sei tu a pagare e non il venditore.
Molto chiaro grazie. Riguardo la trascrizione del preliminare e il fatto che c'è un mutuo attivo cosa mi sai dire? Cosa è questa cosa del frazionamento?
 

Ettore Arru

Membro Attivo
Professionista
Nulla di anomalo neppure in questo caso: il costruttore ha utilizzato un fondiario edilizio per l'edificazione dell'intero complesso immobiliare (insostanza mutuo unico per la realizzazione di "n" unità); nel preliminare indica l'esistenza del mutuo citando anche gli estremi, oltre ad indicare che lo stesso sarà frazionato (se già non lo ha fatto) a cura e spese della parte venditrice.
In sostanza una porzione di mutuo, a posteriori del frazionamento, ricadrà sull'immobile che intendi acquistare che, chiatamente, verrà estinto con parte del prezzo da pagarsi.
Buon acquisto
 

Ryu10

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Nulla di anomalo neppure in questo caso: il costruttore ha utilizzato un fondiario edilizio per l'edificazione dell'intero complesso immobiliare (insostanza mutuo unico per la realizzazione di "n" unità); nel preliminare indica l'esistenza del mutuo citando anche gli estremi, oltre ad indicare che lo stesso sarà frazionato (se già non lo ha fatto) a cura e spese della parte venditrice.
In sostanza una porzione di mutuo, a posteriori del frazionamento, ricadrà sull'immobile che intendi acquistare che, chiatamente, verrà estinto con parte del prezzo da pagarsi.
Buon acquisto
Quindi posso trascrivere tranquillamente il preliminare e usufruire delle tutela del caso?
 

Andrea Russo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Secondo me è da incoscienti sottoscrivere un contratto pericolosissimo, con rogito a 3 anni, con un soggetto fallibile e con il notaio scelto dalla controparte. Mi chiedo anche se il contratto tutelerà anche te o solo il venditore. Se un domani dovessi separarti, ti affideresti all'avvocato scelto da tua moglie o andresti dal tuo? Non capisco questa soggezione degli acquirenti nei confronti dei costruttori, gli portate dei soldi ed avete il diritto di essere pienamente tutelati!
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non capisco questa soggezione degli acquirenti nei confronti dei costruttori, gli portate dei soldi ed avete il diritto di essere pienamente tutelati!
Per le mie esperienze passate, c'è anche il diritto di andare a comprare da un'altra parte...
Nel senso che semplicemente è una clausola a cui, per motivi più che altro organizzativi, difficilmente rinunciano.
 

Ettore Arru

Membro Attivo
Professionista
Pardon...ho realizzato solo ora che il rogito è tra 3 anni!
Ipotizzo quindi che non ci sia nessun mutuo (ancora) da frazionare, come del resto credo non ci sia alcuna costruzione terminata; forse solo un cantiere aperto.
Di conseguenza ritro tutto quanto ho scritto sulle visure e sulla relazione preliminare, posto che il notaio, per ora, ti servirebbe solo per la trascrizione del preliminare.
Non c'è nessun vantaggio a scegliere il notaio indicato dalla p. venditrice.
Sceglitene uno tu e levati i dubbi.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto