1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Oltre sette italiani su dieci vivono in casa di proprietà

    Siamo sopra media Ue. Proprietari al minimo in Germania, 52,6%

    02 SETTEMBRE 2015

    [​IMG]

    (ANSA) - ROMA, 2 SET - Oltre sette italiani su dieci, il 73%, vivono in case di proprietà, un tasso superiore alla media dell'eurozona (66,6%) e dell'Unione europea (70%). Gli ultimi dati Eurostat, aggiornati al 2013, mostrano ampie divergenze nel tasso di possesso delle abitazioni all'interno dell'Ue. La Germania chiude la classifica, con poco più di un cittadino su due proprietario della propria casa (il 52,6%). Dati leggermente più alti contraddistinguono Austria, Danimarca, Francia e Regno Unito. Al contrario la Romania, con la quasi totalità di proprietari (95,6%), è il primo paese della lista. Ecco una tabella con il tasso di possesso delle abitazioni nel 2013 in alcuni paesi europei (Fonte: Eurostat)

    [​IMG]
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    in Germania hanno la merkel che fà passare la voglia anche di procreare :)

    Dico ciò perchè credo che queste statistiche si riferiscano più a nuclei famigliari che a singole persone
    Statistiche manipolate ...

    sette italiani su dieci :occhi_al_cielo: compresi i 18enni? :confuso:
    sai come risponderebbe un mio amico di Milano? (polentone :^^: )
    Naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!
     
  3. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Secondo me ci sono due definizioni (e statistiche) simili che si prestano ad equivoci: una è la percentuale che "vive in case di proprietà" e l'altra è la percentuale di proprietari.

    L'articolo sopra si riferisce alla prima definizione e riguarda le persone (non necessariamente le famiglie) che vivono in casa di proprietà, quindi il concetto è esteso a qualsiasi componente del nucleo famigliare.

    Sulla manipolazione ... non saprei, mi sembra più una questione di mettersi d'accordo sulla necessaria sintesi statistica (ad esempio come conteggiare chi abita in case diverse da quelle possedute per questioni di lavoro o di studio, come considerare le quote di possesso, ecc ...)

    Non conosco i criteri adottati da Eurostat, mi auguro siano il più possible omogenei quando lo studio è esteso a diversi paesi; se così fosse il raffronto risulterebbe interessante.
     
    A Tobia piace questo elemento.
  4. PaolCercaCasa

    PaolCercaCasa Membro Attivo

    Privato Cittadino
    la statistica ha il codice [ilc_lvho02] e titolo
    "Distribution of population by tenure status, type of household and income group"
    qui il link
    Database - Eurostat

    e si riferisce a "famiglie" non a persone.
     
    A sylvestro piace questo elemento.
  5. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    :ok:
     
  6. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Sarebbe interessante incrociare i dati con i flussi migratori in uscita. Non dimentichiamoci che il tasso di proprietari di case è alto ma costituito per lo più da una fascia di popolazione anziana, gli stessi che hanno comprato trenta, quarant'anni fa, quando c'era lavoro e sviluppo. Il grave problema a cui stiamo assistendo è che oltre alla bolla immobiliare che ha fatto impennare immotivatamente i prezzi oggi è assente una parte consistente di domanda: i giovani con un buon titolo di studio che emigrano. Se incrociamo i due dati, proprietari anziani che di sicuro non sono alla ricerca di residenziale da comprare e giovani che non ci sono oppure abitano case ereditate ci rendiamo conto che il settore è strettamente collegato alle condizioni economiche di un Paese. Direi che catastrofe annunciata possa definire la situazione reale, da molti mascherata da finto ottimismo e negazione della realtà.
     
    A Graf piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina