1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fatter

    Fatter Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    ho difficoltà a vendere casa; finalmente forse ho trovato un papabile acquirente solo che questo non ha disponibilità finanziarie per coprire il residuo che la banca non copre, ossia il classico 20%. Ipotizzando la perizia capiente, secondo voi è possibile “gonfiare” ad hoc il prezzo del preliminare per riuscire ad ottenere la cifra necessaria? P.e. all’atto farsi pagare per la parte effettiva con circolare della banca e per il residuo fittizio con assegno bancario che non incasserò? Oppure è meglio far risultare il pagamento fittizio prima come caparra nel preliminare? Mi rendo conto che si tratta di falso, ma sono alle corde e non posso permettermi di lasciare andare qs acquirente. E' una prassi frequente? Avete altri consigli? Proposte alternative da suggerire?
    Grazie a tutti
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    tutto è possibile, ma vivamente sconsigliato x diversi motivi

    cambiare banca. Ci sono istituti di credito (pochi, ma ci sono) che finanziano fino al 95%
     
    A Rosa1968 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  3. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' truffa, quindi è possibile, difficile che la banca ci caschi ed illegale. Una pessima idea, lascia stare.
     
    A PyerSilvio, specialist e Rosa1968 piace questo elemento.
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    meno male
    lo lascerai per altri motivi credimi in modo del tutto forzoso se non stai attento
     
  5. Fatter

    Fatter Membro Junior

    Privato Cittadino
    D'accordo, ci sono dei rischi, ma quali sono concretamente? la banca comunque avrebbe una perizia capiente e per il fisco non ci sarebbero imposte eluse visto che tra privati vale il valore catastale. Quale può essere il rischio concreto?
     
  6. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Innanzitutto non sta scritto da nessuna parte che il prezzo concordato, reale o fittizio che sia, venga considerato congruo dal perito della banca, in quanto dovrebbe valutare senza cosiderare il vostro prezzo e la banca calcolerà l'80% da erogare sul minor valore tra perizia e prezzo concordato.
    Detto ciò e ammesso che considerino il prezzo concordato, i rischi sono connessi a:
    1) frode alla banca che annulla il mutuo e si rivale su entrambi in quanto complici nella frode;
    2) reato penale per dichiarazione mendace in atti pubblici (mutuo e compravendita);
    3) il reato di cui al punto 2 comporta:
    a) il carcere;
    b) sanzione pecuniaria;
    c) perdita dell'agevolazione fiscale goduta in sede di acquisto per la "prima casa" con conseguente rivalsa da parte dell'AdE che ricalcolerà l'imposta di registro chiedendo la differenza tra aliquota agevolata e non agevolata, cambiando la base imponibile dal valore catastale a valore reale di compravendita, più mora del 30% ed eventuali interessi legali....

    La domanda sorge spontanea....conviene?
     
    A Rosa1968 e PyerSilvio piace questo messaggio.
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    O abbassi il prezzo o cambi cliente.

    Non è più semplice così..?
     
  8. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Può solo cambiar cliente. Non serve abbassare il prezzo se tanto l'acquirente non ha soldi e la banca non eroga più dell'80% di qualsiasi importo.
     
  9. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L' ottanta per cento della perizia.

    Le periziie non sono tutte uguali.

    Checchè tu ne legga di pareri sulle perizie, sostenute da alcuni utenti del forum, le perizie non sono MAI tutte uguali.

    Stesso immobile, dieci periti a stimare..?
    Dieci perizie diverse.
     
    A patrizia581958 piace questo elemento.
  10. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Certo, ma intendevo dire che può essere l'80% di qualsiasi cifra, ma se non ha liquidi non può comunque comprare, a meno che non trovi qualche banca che gli dà il 100%.
     
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    naa..

    Vendita soggetta ad imposta di registro.
    Si può fare.
     
  12. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Scusa ma si sta parlando di preliminare. Quindi fino al definitivo tutto puó cambiare. Non ci sarebbe alcuna frode se fate un preliminare a 150 ma all'ultimo decidete di stipulare a 100. Dichiarare il falso con assegni non incassati etc etc...completamente da evitare. Ma decidere all'ultimo di cambiare il prezzo per proprie esigenze si puó fare.
     
  13. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se cambia il prezzo...cambia anche il mutuo....e ricomincia la giostra. :innocente: A meno che la perizia non sia completamente diversa ma in tal caso...la giostra non partirebbe nemmeno.
     
  14. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il prezzo cambia in diminuzione. Hai già avuto delibera della banca e tutto il resto. In tal maniera non sarebbe il primo caso. Nessuna dichiarazione mendace
     
  15. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La banca ha già valutato l'immobile che vale tot. Se il prezzo scende cambia solo la parte in contanti. La somma mutuata sempre quella resta. Io venditore posso esser con l'acqua alla gola e decidere di abbassare il prezzo. Ripeto,per la banca già l'immobile ha un suo valore stimato. E non cambia perché si decide di rogitare ad un prezzo minore
     
  16. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    La delibera ce l'hai dopo la relazione notarile e la banca eroga sul valore minore tra prezzo e perizia. Mica fa beneficenza...e non credo proprio che accetti il gioco delle tre carte...non ha l'anello al naso ed è facile fare 2+2.
     
  17. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A me, grazie a dio su una pratica il cui mutuo era seguito dal parente del cugino del cognato dell'acquirente e non da un consulente indicato da noi, la domanda del funzionario di banca "quanto è il valore riportato in atto", stava facendo saltare tutto.

    Ed è una domanda che viene fatta sempre più spesso. Questi magheggi oggi possono andare avanti solo con il benestare dei funzionari della banca, altrimenti la vedo dura.
     
  18. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    E bisogna ricordarsi anche di cancellare le pubblicità...
     
  19. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    A questo punto...dipende dalla banca. Ne ho visti diversi. E in certi casi é routine
     
  20. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma la relazione notarile viene dopo. Cosa c'entra?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina