1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    sono circa 4 mesi che siamo dietro all'acquisto della nostra nuova casa (nuova costruzione). Dopo aver aspettato 3 mesi per l'esito del mutuo dalla banca che vende queste case, adesso siamo a combattere per farci cambiare caldaia dato che quella installata attualmente non è a condensazione e quindi, come da nuove normative, non a norma per dare l'abitabilità all'appartamento.
    È già trascorso un mese dall'approvazione del mutuo e tutto questo casino ci sta creando un sacco di problemi in quanto siamo in affitto e dobbiamo lasciare l'appartamento dove siamo adesso.
    Tutta questa lentezza e il menefreghismo anche da parte dell'agenzia ha fatto slittare il rogito a data indecifrabile attualmente. Posso secondo voi richiedere danni per i problemi che stiamo avendo e ovviamente le spese di affitto? L'agenzia inoltre ha già riscosso la sua parte da tempo.

    Grazie x l'aiuto
     
  2. n3m3six78

    n3m3six78 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Scusa non capisco che responsabilità abbia l'agenzia se vi hanno installato la caldaia sbagliata .l'agenzia cura la vendita dell'immobile non la sua messa a norma . Se proprio vuoi prendertela con qualcuno , quantifica i danni e chiedili al costruttore . Attenzione , magia nera e vizi occulti dietro l'angolo
     
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di che anno é l'immobile?
     
  4. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
  5. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il problema non riesco a spiegarvelo qui, sarebbe troppo ingarbugliata come cosa.
    Il fatto è che il venditore/costruttore sapeva benissimo da mesi che la casa si sarebbe acquistata ma nonostante ciò si è ridotto all'ultimo prima di porsi il problema della caldaia. C'è altra gente nella mia stessa situazione, è una bella rottura!!!
     
  6. n3m3six78

    n3m3six78 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    L'agenzia cura la vendita non la messa a norma degli impianti
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io non capisco il legame caldaia con abitabilità. Da quello che hai scritto mi pare di capire che stai acquistando attraverso la banca. Quindi un costruttore in sofferenza. Quindi invenduto non terminato e se terminato con caldaia riferita al periodo di costruzione. Chi ha detto che non è a norma? Dal 2015 sono i costruttori delle caldaie che non le possono piu produrre se non a camera stagna. Quando si romperà la dovrai sostituire con quella a condensazione. Ma perché non le producono piu!
     
    A francesca7 e eldic piace questo messaggio.
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me il problema é in altro ...
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il danno lo puoi chiedere se ci fosse un termine perentorio per il rogito e devi dimostrare che il danno c'è. Per esempio hai dovuto stipare mobili per il rilascio dell"immobile e ora vivi in un residence perché il proprietario aveva già affittato. Un altro danno potrebbe essere un rincaro dell'affitto oltre il termine di scadenza per ogni mese di ritardo. Ma se sei alle stesse condizioni il danno dov'è e se non c'è un termine perentorio?
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    L'agenzia ha maturato e incassato la sua provvigione per la mediazione dove entrambe le parti si sono impegnate e obbligate a rispettare un contratto. Tant'è che se non ci fosse stato il contratto tu non saresti qui ad attendere il rogito ti pare? Ognuno risponde dei propri obblighi e responsabilità. Se loro non rispettano gli impegni e non ti vendono l'immobile a te devono dare il doppio della caparra .... Mi spiego?
    Ora cerca di capire dov'è il problema e non guardare gli altri. Se sei arrivata ad avere il benestare bancario significa che l'immobile e' in regola. A quell'epoca l'agibilità ex abitabilità veniva rilasciata sotto forma di silenzio assenso. Se non ci sono stati interruzioni dei termini nei 60 gg dalla presentazione della richiesta e' come se fosse stata rilasciata. Se hai informazioni in più scrivi pure anche per farmi capire meglio e darti un aiutino.
     
    A francesca7, Bagudi e Pinolo1983 piace questo elemento.
  11. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Forse non ho spiegato bene il problema.
    Praticamente questo complesso di case sono state finite o quasi nel 2010/2011 poi l'azienda costruttrice è stata ripresa.per i capelli dalla banca che si è presa carico di vendere concedendo i mutui più facilmente. Le caldaie erano state installate all'epoca e sono rimaste tali fino ad oggi, solo che le nuove leggi prevedono le caldaie a condensazione per avere l'abitabilità, questo solo su costruzioni nuove, anche se la mia nuova non è ma considerata come tale dato che ci pagherò pure l'IVA. Premetto che a me sarebbe andata bene anche la caldaia attuale pur di riuscire a iniziare i lavori dato che va finita e tornarci prima di agosto. Sulla proposta di acquisto la data ultima del rogito era per il 30 aprile, poi su accordi tra entrambe le parti a causa di ritardi dovuti alla risposta del mutuo si era deciso di spostare questa data a metà maggio. Adesso siamo a metà giugno e la caldaia che sapevano da tempo nn essere a norma non l'hanno cambiata, io con la mia ragazza e il bimbo dobbiamo lasciare l'appartamento entro pochi giorni, avevamo preso accordi con la proprietaria della casa dove siamo in affitto.
     
  12. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Secondo voi a questo punto e visto i ritardi che stiamo subendo per arrivare al rogito, in attesa di questo cambio caldaia, se tutte le parti, compreso l'ingegnere che dovrà rilasciare l'abitabilità, sono d'accordo a farci iniziare i lavori per finire l'appartamento, la cosa sarebbe fattibile o meglio evitare? Premetto che non abbiamo da fare opere murarie.
    Grazie
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Forse manca la conformità o il collaudo degli impianti. Ma se le caldaie sono già state installate significa che questo certificato c'è già. Non capisco.
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    che lavori devi fare?
     
  15. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Devo montare tutti sanitari nei 2 bagni, sistemare un piatto doccia perchè lo scarico nn va bene, tappare 2 fori che avevano effettuato per sistemare delle tubazioni nell'appartamento accanto, sistemare 2 crepe per assestamento del terreno, fare 2 tracce per dei punti luce, mettere tutto il parquet, imbiancare, fare il soppalco in legno (che però lascerò da ultimo dato che servono i permessi per quello).
     
  16. davideboschi

    davideboschi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non so molto della materia e vado a logica, se sbaglio correggetemi perché la cosa interessa anche me.

    Quando si inzia una nuova costruzione, si fa una dichiarazione di inizio lavori.
    Con questa dichiarazione si inizia a costruire secondo il progetto approvato e nel rispetto delle normative in essere. Se durante i lavori le normative cambiano, non dovrebbero avere effetto sulla costruzione già iniziata, per cui la tua caldaia dovrebbe essere a posto.
     
    A eldic e Rosa1968 piace questo messaggio.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    quello che sostengo io, però molto probabilmente non c'è stata la fine lavori .... perché importante è l'inizio, ma non meno la fine lavori dove poi si fa la richiesta di agibilità ecc ecc ecc.
    Però se la caldaia è stata installata la fine lavori dovrebbe esserci o forse no. Non so
     
  18. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    È stato un cantiere un pò incasinato e la ditta costruttrice è quasi fallita, la banca ha preso in mano le case facendo un piano di rientro. Sulle case che stanno vendendo stanno mettendo le caldaie a condensazione come da normative attuali, si vede che la mia non andava bene anche perchè per loro è un costo in più
     
  19. Pinolo1983

    Pinolo1983 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Per il discorso lavori poi cosa mi consigliate di fare? Siamo indietrissimo coi tempi e non vorrei arrivare ad agosto che ancora non si è finito
     
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se loro sono d'accordo perché no.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, personalizzare la tua esperienza e per mantenerti connesso se ti registri.
    Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi