1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Stef_i

    Stef_i Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buongiorno,
    forse... dopo varie e varie ricerche ho trovato una casa che mi piace...
    parlando con l'agente mi proponeva di fare una proposta di acquisto (con 5000€) e se questa viene accettata procedere al compromesso (dando un 30/40 mila €... noccioline!!)... il tutto senza subordinare la proposta all'accettazione del mutuo da parte della banca... (tanto nn è mai successo che non eroghino un mutuo :shock: e kmq noi abbiamo dichiarato di nn avere particolari problemii!!!) .... la spiegazione è che una proposta vincolata ha meno valore e quindi visto che stiamo provando ad abbassare il prezzo d'acquisto avremo meno probabilità che la proposta venga accettata... mmmmh.... a me queste pratiche fatte così nn ispirano, cosa ne pensate????
     
  2. smore

    smore Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  3. stella pileci

    stella pileci Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Direi che a maggior ragione ,in questo periodo , vista la ristrettezza nel rilasciare mutui da parte delle banche , è tassativo subordinare la proposta alla delibera del mutuo ! In caso contrario , la proposta , non avendo nessuna clausola sospensiva si perfezionerebbe automaticamente nel momento in cui c'è accettazione da parte del venditore divenendo , così , vincolante in ogni sua parte .
    Non consiglio anzi ... diffidare da chi propone certe cose !
     
    A Stef_i piace questo elemento.
  4. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'Agente immobiliare ha ragione e torto.
    Ha ragione quando dice che una proposta vincolata ha minor valore rispetto ad una senza vincoli.
    Ma ha torto nel dire che non eroghino mai un mutuo!!:sorrisone:
    Se ci sarà un mutuo è importante che la proposta sia subordinata al buon esito della pratica.
    E comunque una parte di torto ce l'hanno anche tutti quei clienti che in questi periodi vanno a visitare gli appartamenti senza sapere se il mutuo ce l'avranno o meno.
    E' come se io andassi a fare la spesa senza sapere quanto ho nel portafoglio!
    Consiglio: prima si va in banca, si portano i redditi e ci si fa fare una delibera reddituale. La banca, in base ai redditi della famiglia, ti dice quanto ti può dare e se te lo dà! Dopodichè si vanno a vedere gli immobili, altrimenti succedono questi fatti spiacevoli.
     
    A enzo6, ccc1956, ldicembre e ad altre 6 persone piace questo elemento.
  5. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    @proge 2001 condivido il toto. Vorrei però far presente che il comportamento del collega può essere stato indotto da quanto affermato dalla cliente ( tanto nn è mai successo che non eroghino un mutuo e kmq noi abbiamo dichiarato di nn avere particolari problemii!!!) .
    Per la caparra alta cerco sempre anch 'io , se il cliente acquirente ha la disponibilità , di arrivare almeno a un 10/15 % .Una caparra bassa e magari non con firmataria può indurre in tentazioni......
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Chiariamo per dovere di cronaca, anche che la delibera reddituale è solo uno strumento tecnico, cioè ti dice se con i tuoi redditi è possibile avere un mutuo.... non significa e non obbliga la Banca ad erogare il mutuo in seguito.
    Mi associo poi ai consigli dati prima, vero è che la proposta condizionata all'erogazione del mutuo per un venditore è una incognita ( sul momento e per un paio di mesi ) ma l'acquisto e la vendita di una casa non può e non deve essere un incubo per cui si può comunque prevedere ( per il venditore ) una sorta di " rimborso per il fermo dell'immobile " qualora il tutto non dovesse andare a buon fine. Fabrizio
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  7. Stef_i

    Stef_i Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @proge2001 - se io vado a vedere un immobile, come se mi recassi al supermercato, so quale sia la mia disponibilità economica... per questo non entro in una boutique in Montenapoleone e non vado a visionare immobili sopra un certo budget che ho stabilito. inoltre, non sono così sprovveduta da non aver consultato la mia banca ed averle chiesto, in base alla mia situazione reddituale, quale sia l'importo che è disposta (+ o meno) ad erogarmi... ma i buon latini insegnano che verba volant e scripta manent.... un consulto con la banca penso possa essere un buon punto di partenza per fissare il budget, ma non mi dà la certezza che io avrò il mutuo (a mio avviso). soprattutto con i tempi che corrono in cui nemmeno le banche sanno di preciso so domani sarà tutto uguale o cambierà... i miei dubbi nascono oltre dal fatto di non avere una delibera specifica di mutuo, che immagino sia a sua volta vincolata alla visita di un perito, anche dal fatto che il rogito dovrebbe avvenire tra 8-10 mesi, tempo che serve perchè gli attuali proprietari si trasferiscano... inoltre, ci è stato consigliato di anticipare in fase di proposta 5mila euro e circa 35mila in fase di compromesso... se la matematica nn è un'opinione ... tra spese agenzia ecc arriviamo quasi 50mila euro (che nn so voi ma nn sono noccioline per me!!!) .... non è lecito il dubbio di sentirsi un filo tutelati???? ora il mio dubbio è... nn è una mossa per chiudere la vendita ed incassare la propria provvigione (5mila euro!!!!) anzi temp senza dover aspettare che venga dato il placet della banca per il mutuo? e mi chiedo... ma questo atteggiamento è professionale??? paga nel tempo??? (m spiace solo ke la cas mi piaccia parecchio....):shock:
     
  8. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    @Stef_i : se leggi quello che ho scritto nel mio intervento, ti renderai conto che sono del tuo stesso parere!
    "Se ci sarà un mutuo è importante che la proposta sia subordinata al buon esito della pratica"
    E' chiaro che il tuo AI non è stato professionale e limpido al 100%.
    Ho sempre fatto questo lavoro pensando che il compito di un AI sia quello di informare la parte acquirente su tutte le problematiche, dargli, possibilmente una soluzione per risolvere e poi far decidere al proponente la strada da intraprendere. Ecco perchè, ti ripeto, l'AI avrebbe dovuto dirti che nel tuo caso la proposta andava vicolata al mutuo, ma avrebbe dovuto anche dirti, che oggi, una proposta con un vincolo del genere, difficilmente viene accettata dal venditore. Tutti, o quasi ti rispondono: "ripassi quando avrà la delibera del mutuo".
    Dopodichè la decisione sul da farsi spetta solo all'acquirente.
     
  9. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    la clausola sospensiva per il mutuo va sempre messa con scadenza di un mese al max........ed il venditore dovrebbe accettarla anche perche' meglio una speranza che venga accettata che restare a casa ad aspettare proposte che non arrivano.:occhi_al_cielo:
    anzi io consiglio anche la clausola sospensiva per i controlli sull'immobile...........certo sono due ma c'e' troppa gente in giro che si comporta male e non vede l'ora di fregarti.
    un venditore a posto non dovrebbe avere problemi ad aspettare un mesetto........
    che sara' mai.........se non lo fa.............gli sta bene che non venda.:D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina