1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti, volevo porvi due quesiti. Ieri un agenzia mi ha fatto pervenire una propsta d'acquisto per la vendita di un alloggio in comproprietà con altri eredi. Tale proposta è vincolata alla delibera della Banca per il rilascio del mutuo. Precisamente sulla proposta vi è scritto: "La presente proposta è vincolata a delibera di mutuo ipotecario ad oggi istruita presso Istituto Bancario, fino a 20 giorni dopo l'eventuale accettazione di tale proposta". Ammesso e non concesso di accettare tale proposta con questo vincolo, è posiibile vincolare una proposta d'acquist? E se per caso la Banca non dà il bene stare per il mutuo cosa succede ? A questo punto l'agenzia con questo stratagemma abbassa il prezzo concordato nel mandato di vendita.

    Adesso, siccome una coerede tempo fa mi ha chiesto del denaro che io gli ho dato facendogli sottoscrivere una scrittura di debito con la clausola di restituirmelo alla vendita dell'alloggio in questione, vorrei vincolare la mia accettazione, di tale proposta, alla restituzione di tale denaro al momento del pagamento del primo acconto. E' possibile tutto ciò o mi consigliate di fare in altro modo. Sappiate comunque che non sono disposto a farmi restituire il denaro dopo il rogito notarile.
     
  2. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    la proposta può essere vincolata a tale termine, se la clausola si avvera antro il termine procederete,; vicaversa il contratto si risoverà.

    potresti parlare della seconda questione col notaio eventualmente allegando la scrittura privata all'atto, questo qualora tu non riuscissi a risolvere la questione privatamente ...
     
  3. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per le risposte, ma sul secondo quesito poichè privatamente è impossibile, l'unica possibilità è quella di farmi restituire i soldi prima dell'atto; ecco perchè voglio vincolare la proposta a tale restituzione. Anche perchè un domani non vorrei rinunciare, in caso di negazione del denaro dovutomi, alla vendita e pagare il doppio della caparra la quale è confirmatoria.
     
  4. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    parlane col notaio ti saprà ndicare la soluzione migliore per far combaciare l'atto con questa scrittura privata, magari con qualche postilla e un allegato;)
     
  5. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La compravendita e il prestito del denaro sono due negozi distinti che hanno soggetti distinti i quali hanno obbligazioni distinte; detto ciò in ultima analisi potresti anche regolare il tutto in un unico contratto ma creando certamente confusione.

    Immedesimandomi nel promissario acquirente non accetterei mai di sottoscrivere un contratto vincolato con la proposta di cui parli tu... troppo atipico...

    Per quanto riguarda vincolare il contratto alla delibera del mutuo, permette di utilizzare una condizione di tipo sospensivo, che sospende gli effetti fino all'avverarsi della condizione.
    Per il vincolo che vuoi utilizzare tu dovresti utilizzare una condizione di tipo risolutivo, che cessa gli effetti del contratto al suo avverarsi.
     
  6. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ringrazio Valex e Max Matteo per le spiegazioni. Un ultima cosa che non ho ben capito è quella del vincolo con condizione di tipo risolutivo. Cioè cosa vuol dire sospendere gli effetti o cessare gli effetti? Grazie anticipatamente.
     
  7. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ... a dire il vero non ho capito neanche io .. cosa c'entra in questo caso specifico:affermazione::domanda::affermazione:
     
  8. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ...la condizione sospensiva può essere utilizzata solo per eventi futuri ed incerti non dipendenti dalle parti; per esempio la delibera del mutuo è futura, incerta e non dipendente direttamente ne dal venditore ne dall'acquirente in quanto espressione della volontà dell'istituto di credito.
    Il contratto vincolato con questo tipo di condizione è valido ma diventa efficace solo all'avverarsi della condizione!

    La condizione risolutiva (nel tuo caso quella da utilizzare per vincolare la vendita del tuo immobile alla restituzione della somma prestata da te ad un'altro dei comproprietari) fa si che il contratto sia valido ed efficace ma si risolva se si avvera la condizione. Non può essere utilizzata la condizione sospensiva perchè la stessa è dipendente da una delle parti.
    Per esempio potremmo regolare così: "il presente contratto cesserà di diritto se entro il _______ il sign. Tizio non restituirà a Caio la somma di €____ precedentemente prestata"
     
  9. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ah .. ora ho capito come la inserivi nel contratto ... :ok: siccome nessuno aveva nominato il tipo di condizione non avevo afferrato dove volessi arrivare ...
    cmq sarà di certo la soluzione che consiglierà in notaio ...
     
  10. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie, grazie, grazie mille a Valex e MAXMATTEO. Un saluto e Buona serata. Se ho altri dubbi permettetemi di disturbarvi ancora un po. Grazie!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina