1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cometa

    cometa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Presso una agenzia immobiliare viene sottoscritta proposta irrevocabile di vendita di un appartamento.
    Relativamente al prezzo di vendita nella proposta sono inserite le seguenti condizioni:
    - la somma di € 50.000,00 viene versata dal proponente alla agenzia immobiliare a titolo di deposito cauzionale infruttifero: testualmente " quale deposito cauzionale infruttifero alla agenzia che alla firma della presente ( la proposta irrevocabile ) ne rilascia ricevuta...;
    - altra somma di denaro verrà consegnata alla firma del contratto preliminare;
    - il saldo residuo sarà, infine, versato alla sottoscrizione del rogito notarile.
    Molto importante: in realtà il proponente non ha versato alcuna somma di denaro: nè a titolo di deposito cauzionale nè successivamente.
    La proposta irrevocabile era valida sino all'autunno 2009: essa è stata sottoscritta dal proponente e controfirmata, per accettazione, dal venditore.
    Non è stato firmato il preliminare nè si è giunti al rogito ( che doveva avere luogo a inizio 2010 ).
    A seguito di gravi circostanze sopravvenute il venditore non intende più vendere al proponente: quest'ultimo, al contrario, insiste nel volere acquistare prospettando azioni legali e richieste risarcitorie.
    A Vostro avviso tali richieste possono trovare fondamento giuridico? Soprattutto, la questione del deposito cauzionale ( formalmente indicato nella proposta anche se mai effettivamente corrisposto ) potrebbe costituire fonte di problemi per il venditore?
    A questo punto il venditore intenderebbe scrivere al proponente comunicandogli la propria rinuncia alla vendita.
    Sarei lieto di uno scambio di pareri. Grazie.
     
  2. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    .
    Ma l'agente immobiliare ha firmato per ricevuta di avvenuto deposito di 50.000 € e la proposta era stata accettata dalla parte venditrice ?
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma soprattutto l'AI ha firmato per ricevuta un avvenuto deposito che di fatto NON ha ricevuto?? :shock::shock::domanda::domanda:
     
  4. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Infatti volevo capire proprio quello ....:shock:
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Un deposito di 50.000euro? ho letto bene? c'è qualcosa che non torna....
     
  6. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Comunque è la prima volta che sento di un acconto cosi alto alla proposta :shock::shock::shock:
     
  7. cometa

    cometa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Riepilogo brevemente la situazione.
    La proposta immobiliare è stata firmata " per accettazione " dalla parte venditrice.
    Il tenore letterale della clausola relativa al deposito cauzionale è il seguente. " ...€ 50.000,00 deposito cauzionale infruttifero versato alla agenzia immobiliare che, alla firma della presente, ne rilascia ricevuta...".
    Come riferito precedentemene la proposta è stata firmata sia dal proponente che dal venditore: non risulta alcuna firma apposta da parte dell'agente immobiliare.
    Il fatto rilevante - per quanto consta - è che l'importo d € 50.000,00 ( nè, del resto, nessun altro importo ) non è mai stato effettivamente versato!
    Poichè il venditore rifiuta di vendere al proponente, ritenete che quest'ultimo possa legittimamente vantare pretese?
    Grazie.
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' difficle immaginare che una persona ( a prescindere dalla professione) firmi una ricevuta dichiarando di avere in deposito 50.000 euro che al contrario non gli sono mai stati consegnati.
    Qualcosa non quadra.
    Ma è un vero mediatore?

    Penso che il mediatore sarà chiamato in causa dal proponente e dal proprietario per la restituzione della somma sottoscritta per ricevuta.
     
  9. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Hai davvero firmato per ricevuta di avvenuto deposito per 50.000 euro? :shock:
     
  10. cometa

    cometa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Come già precedentemente ricordato
    - l'agente afferma che l'importo non è stato corrisposto;
    - richiamo nuovamente la clausola " € 50.000,00 quale deposito cauzionale infruttifero versato alla agenzia immobiliare che alla firma della presente ( ovviamente da intendersi quale la presente proposta di acquisto.....) ne rilascia ricevuta ": a Tuo avviso tale dizione costituisce già, di per sè, ricevuta e quietanza od occorre una ricevuta autonoma?
    Ribadisco che la proposta è stata sottoscritta sia dal proponente che dal venditore " per accettazione " ( sottoscritte, altresì, le c.d. clausole onerose ex art. 1341-1342 c.c. ).
    La questione è sempre la stessa: il timore che parte proponente possa rivendicare la restituzione di un importo mai effettivamente versato ma indicato nella proposta....
    Come già esposto in precedenza il venditore rifiuta di vendere al proponente, il quale pare intenzionato all'acquisto....
     
  11. teo.sgura@libero.it

    teo.sgura@libero.it Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma sei tu l'agente !!!!!:confuso:
     
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La frase è questa. E' scritta in italiano molto comprensibile, è molto chiara e non lascia adito a dubbi
    In pratica non abbisogna di commenti.
    Il mediatore detiene 50.000,00 euro.


    Questa è una tua libera interpretazione.

    Più che timore, direi la certezza che........
     
  13. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Quella è già una quietanza...... si dichiara che il proponente versa 50.000 euro all'agenzia che con la firma della presente ne rilascia ricevuta ....è veramente folle fare una cosa così...teoricamente il proponente potrebbe richiedere indietro la somma "versata " anche se 50.000 euro non si possono versare in contanti per l'antiriciclaggio ...quindi si dovrebbe dimostrare come sono stati dati questi soldi..... è una situazione molto complicata...teoricamente l'AI può trovarsi nei guai....:confuso:
     
  14. cometa

    cometa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Antonell.
    Intanto rispondo a Teo Sgura: non sono affatto l'agente immobiliare ma intervengo solamente per la parte che mi ha richiesto consiglio.
    Purtroppo temo anche io che il proponente possa rivendicare la restituzione dell'importo.
    Però, in effetti, la somma è indicata a titolo di " deposito cauzionale " e non, già, di " caparra confirmatoria " o altro.
    L'importo avrebbe dovuto venire consegnato tramite assegno ( che, nella fattispecie, sembra proprio non esserci.....).
    A Tuo avviso, Antonell, come potrebbe il proponente rivendicare giudizialmente tale importo? Ricordo che lap roposta è ormai caducata da tempo.....
    Lo rivendicherebbe nei confronti del venditore o della agenzia imobiliare?
    Grazie.
     
  15. cometa

    cometa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie anche a Te, Marina Langella.
    Leggo solo ora il Tuo messaggio mentre stavo rispondendo ad Antonell.
    Ritengo anche io la situazione paradossale!
    Vengono confermati i miei dubbi secondo cui la proposta irrevocabile di acquisto sottoscritta ( anche se non dall'agente ) da venditore e proponente costituisce, di per sè, quietanza del ( mai ricevuto.....) versamento della somma!
    A questo punto ritieni che il proponente potrebbe agire giudizialmente in restituzione verso la agenzia o, addirittura, nei confronti del venditore?
    Certo, non vi sono assegni bancari e/o circolari....( così, quanto meno, mi risulta ) ....l'onere probatorio graverebbe sul proponente....però vi è la quietanza di cui sopra....situazione supercomplicata e foriera di pericoli, a mio avviso.....
    Un saluto.


    oree
     
  16. dcanazz

    dcanazz Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi pare che non avendo l'ai firmato la proposta, non si possa rivendicare la restituzione di alcunchè!
     
  17. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Infatti come ti ho già detto la situazione è delicata...io credo che l'azione potrebbe essere fatta nei confronti dell'AI poichè lui ha teoricamente in deposito 50.000 euro a titolo di deposito..che devono essere restituiti al proponente .il venditore non ha mai ricevuto nulla per stessa ammissione dell'agente in quanto non sono andati al compromesso. Il punto è che c'è una somma in ballo solo virtuale ma anche una ricevuta di avvenuto deposito che non è virtuale poichè è l'unica cosa certa e probatoria. Scusa la mia domanda....ma come ha potuto firmare una cosa così?
     
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Secondo me, anche se l'AI ha dato quietanza del versamento della cifra di € 50.000, 00, non esiste (se non esiste....) nessun documento (assegno, matrice di assegno, estratto conto bancario, ecc) che attesti l'effettivo versamento, per cui nessuno può rivendicare nulla.

    L'Agenti Immobiliari, oltre ad essere pazzo scatenato :shock:, l'assegno non ce l'ha e non credo che l'acquirente possa dire di averli versati in contanti (oltre ad essere contro la legge, lo dovrebbe dimostrare) e quindi di rivolerli.
    Il venditore non li ha mai visti, non vuole più vendere e non credo che rivendicherebbe la consegna della cifra...

    Ma questa gente ha il crampo dello scrittore ????:^^: Possibile che nessuno, al momento della scadenza della proposta, si sia fatto vivo con due righe per asseverare o risolvere ???

    Silvana
     
  19. dcanazz

    dcanazz Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma l'AI non ha dato quietanza perchè non ha firmato!!!
     
  20. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    L'AI ha firmato....:disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina