1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. woodberry

    woodberry Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    apro un nuovo topic per sottoporvi questo quesito. Un agente immobiliare (di una nota agenzia, tra l'altro) puo rifiutarsi di ricevere una proposta (con relativo assegno) perchè ritenuta (da lui) troppo bassa? Mi è successo stamattina e li per li mi ha lasciato sorpreso!
    Ma un codice deontologico che li obblighi ad accettare le proposte esiste? A me chi mi dice che lui sottoporrà poi la proposta accettata?
    Altro aspetto ma seppure mi accettasse la proposta, per avere la prova che la sottopone effettivamente al proprietario posso chiedere la firma del proprietario per "presa visione"?
    Sinceramente non ho molto a cuore gli agenti immobiliari che trattano le case dei proprietari come se fossero le loro..
     
  2. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si, non è tenuto a prendere proposte.
    E' sicuramente tenuto ad informare il venditore della trattativa.

    Puoi chiedere ma non c'è un obbligo in tal senso.
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  3. woodberry

    woodberry Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perdonami ab.qualcosa, che vuol dire non è tenuto a prendere proposte? e nel caso si concludesse l'affare per quali "servizi" dovrei pagare la provvigione? Senza polemica, ma per capire il ruolo dell'agente qual è.
     
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prendere una proposta è un onere per l'agente, non un obbligo.

    Quello che voglio dire è che se si presenta uno da me con una proposta già predisposta e con l'assegno in mano per 100.000 euro su un immobile che ne vale 250.000 io non sono affatto tenuto a prenderla.
    Sono tenuto ad essere trasparente con il venditore ed a farmi quattro risate raccontandoglielo, ma non a prendere la proposta.

    Bè se si è concluso l'affare la proposta è stata presa.
    Poi attenzione, se l'agente si rifiuta di prendere una proposta e tu con contatto diretto concludi alle stesse condizioni ma al netto dell'effetto delle provvigioni (cioè non concludi perché non si pagano le provvigioni) secondo me non ha diritto alla provvigione l'agente.
     
    A mamicri piace questo elemento.
  5. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Hai pensato che se accetta la proposta e sa già che il proprietario non vuole quella cifra perché ne ha magari rifiutate in passato... ti trovi poi per giorni vincolato in attesa che il proprietario il giorno prima della scadenza dica di no?
    C'era inserita anche la sospensiva per il mutuo?

    Lo abbiamo già letto e riletto in altri 3d... il compratore si è anche recato dal proprietario... il quale ha detto di essere stato informato dell'interesse... e....
    ha rifiutato la proposta e la trattativa si è chiusa appunto per il prezzo offerto.
    Gli ha detto NO l'AI > gli ha detto NO il proprietario.
    .... e il compratore ha trovato nel contempo un'altra casa che era nel suo budget ed ha fatto la sua proposta che è stata accettata dall'AI.

    Ora.. con la fame di compratori che c'è in giro per le agenzie non viene da pensare che per aver ricevuto un NO è perché è proprio il proprietario lo ha stabilito?

    Considerando poi che l'acquirente avrà tenuto conto del prezzo di vendita e quindi avrà fatto anche un ribasso coerente e ragionevole... non pensiamo che forse per il bilancio dell'AI era meglio dirvi di SI... in quanto sappiamo tutti che poche centinaia di euro in meno sono nulla rispetto ad uno ZERO finale ottenuto con questa risposta?
    Se la casa costa 250.000 > 3% = 7500x2 = 15.000
    Se anche io propongo un grosso sconto a 200.000 > 3% = 6000x2 = 12.000
    Dicendo di NO = ZERO...
    Chi rinuncia a prendere i 12.000 oggigiorno?

    Se si fanno i conti sappiamo già la risposta da soli del perché... senza bisogno di scomodare la deontologia... Perché alla fine dicendo di NO il portafoglio dice ZERO.
     
    Ultima modifica: 29 Ottobre 2015
    A Irene1, dormiente, Sim e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si, la risposta è molto semplice.

    Ognuno di noi, visti i tempi che occorrono per vendere, sa quali sono i limiti oltre i quali un proprietario non va...

    Ognuno di noi magari ha ricevuto proposte diciamo così "indecenti" e ha visto il proprietario infuriarsi, per cui poi si rifiuta di prenderne altre altrettanto indecenti...

    Quindi, non è che l'agente immobiliare tratti l'immobile come se fosse suo, in senso negativo, ma magari in senso positivo...
     
    A Agenzia Castello, Irene1, alexbgd e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  7. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A Irene1 e Bagudi piace questo messaggio.
  8. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In termini di percentuale, la differenza tra la tua intenzione di acquisto e la richiesta quant'era...?
     
    A Seya piace questo elemento.
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A mamicri piace questo elemento.
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    hi hi ormai lo sai che sono un provocatore...
     
    A mamicri piace questo elemento.
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il ruolo dell'agente é quello di rispettare un contratto. Vendi la mia casa a tot. Poi ci sta la trattativa ma se il prezzo offerto é lontano dal prezzo richiesto capisci che non sarebbe serio. Altro aspetto é anche la serietà da ambo le parti. Secondo te al prezzo da te offerto avrebbe aspettato te? Consiglio chiedi il perché e cercate di trovare un punto d'incontro.
     
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bè ma non si è parlato ancora di prezzo.
    Nè di differenze tra la domanda e l'offerta.

    A volte anche i venditori scontano tre mila euro e pensano che ciò sia tanto.

    Anche se vi è da dire che alcune delle riflessioni dell'amico intervenuto qui lasciano presagire molto sulla sua tipologia cliente.

    Come il fatto della pretesa della "presa visione" della proposta del venditore e la poca fiducia sul fatto che questa non venga sottoposta alla parte venditrice..
     
    A alexbgd piace questo elemento.
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Bella foto pyer.
     
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    OHMachefate vi mettete d'accordo...???
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No mi piace veramente. Mai che qualcuno dicesse a me bello il tuo avatar.
     
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In effetti...
    Hai un gusto discutibile..
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Infatti mi piace il tuo avatar
     
    A eldic, ab.qualcosa e PyerSilvio piace questo elemento.
  18. vincenzodadd22

    vincenzodadd22 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Egregio signore, l'agente immobiliare può rifiutarsi di redigere una proposta di acquisto se ritenuta troppo bassa e lontana dal prezzo richiesto dal proprietario. Non trattiamo gli immobili come se fossero nostri. Cerchiamo di fare al meglio il nostro lavoro. Buona giornata
     
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Ottobre 2015
    A Agenzia Castello e ludovica83 piace questo messaggio.
  19. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quando ero un giovane agente immobiliare alle prime armi, in sede di discussione seduti alla scrivania uno di fronte all'altro con un cliente più anziano di me, si stava argomentando di alcune soluzioni di nuova costruzione, al quale egli mostrava interesse.

    Il cliente, ad un certo punto, manifestò interesse e chiese informazioni su una proposta specifica.

    Per effetto degli accordi interni nostri d'agenzia, di quel cantiere avevo molto meno riconoscimento proviggionale rispetto agli altri di cui in discussione.

    Per cui, cercando di riportarlo a quelle soluzioni di più mio interesse, gli dissi che rispetto a quanto stavamo valutando poco prima, quel cantiere "era caro".

    Placidamente egli mi rispose:

    "Me lo lasci giudicare a me se sia caro oppure no".

    Ciò per farti capire che se il prezzo sia troppo basso o troppo alto, questo deve essere giudicato da chi dà o chi prende i soldi e non chi stà in mezzo.
     
    A specialist piace questo elemento.
  20. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    beh...se fosse così sarebbe bello. In realtà di solito c'è un bieco risvolto provvigionale più che l'interesse del venditore. Il problema è che non di rado il proprietario si accorge dopo mesi che avrebbe potuto vendere prima e meglio se solo qualcuno gli avesse inoltrato delle proposte. Bruttissimo momento specie se precede la richiesta di allineare il prezzo.
     
    A PaolCercaCasa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina