1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    quasi un non fa mi sono interessato a un immobile, mi sono riferito all'Agenzia che aveva l'incarico. Visionato l'immobile (in stato indecoroso), l'agenzia ha rifiutato la mia prima proposta perché troppo bassa, ma pur sempre inizio di una trattativa; ho comunicato questo accaduto alla proprietaria privatamente.
    A gennaio è scaduto il contratto con l'agenzia e ho ricontattato la proprietaria per trattare, dapprima rifiutato perché in corso altra trattativa, in seguito sono stato ricontattato per sapere se ero interessato ancora (privatamente).
    L'immobile è un doppio appartamento con un terrazzo. Alla fine del terrazzo c'è un deposito a cui avrei dovuto lasciare la servitù di passaggio. Per evitare questo ho deciso, pur non servendomi, di acquistare anche il deposito in toto.
    La proprietaria quindi ha cominciato a consegnarmi i documenti: atto di proprietà, (donazione), piante catastali, pratiche edilizie (senza nessuna pianta), ecc...
    Da qui le prime scoperte: 1) assenza di certificazione energetica (l'agenzia la vendeva senza!!!) poi realizzata, 2) pianta catastale deposito difforme perché mancava un muro divisorio con altro deposito di altra proprietà, 3) agibilità. Mi sono quindi affidato a un Geometra e un Architetto che mi hanno confermato l'assoluta necessità dei documenti, in particolare dell'agibilità. La proprietaria si è rifiutata di fornire ulteriore documentazione dopo colloquio con mio Architetto, se non ritrattare nuovamente il prezzo (in pratica avrei dovuto pagare io i documenti mancanti.

    In tutta questa faccenda, un paio di documenti (pratica edilizia muro deposito e pratica edilizia di risistemazione locali) le ho dovuti chiedere personalmente in comune (anche se con delega proprietaria perché non aveva tempo), pagato la richiesta e le fotocopie. Non ho mai ricevuto alcun rimborso e i documenti non li ho consegnati alla proprietaria.

    La bozza di proposta acquisto era pronta da mesi (ancor prima dei documenti) che testimonia il mio interesse e la mia buona fede perché in caso di proposta sottoscritta e mancanza di documenti, avrei ricevuto automaticamente un'indennizzo.Ho ovviamente chiuso la trattativa.... a Giugno 2018.

    Ora, il 1 Novembre 2018, ricevo una mail, sulla mia casella personale, dal marito (separato) della proprietaria che non conosco, non ho mai visto ne sentito, ecc... Nella mail, con in copia una nuova agenzia e uno studio legale, mi intima di consegnare tutti i documenti (fotocopie + copie richieste in comune (6 fogli)) entro 10 giorni, alche prenderà provvedimenti.
    Oltre a digli di fornire ricevuto per richiesta documenti che ora mi verranno rimborsati, che io ho intaccato la fiducia con toni polemici (per la mancanza documenti), che ho prima contattato agenzia (senza certificazione) e poi privatamente (come detto sopra ricercato a mia volta), infine mi diffida a contattare la nuova agenzia per eventuale trattativa (che escludo ovviamente di mio a priori).

    Il mio quesito è: è normale ricevere una mail simile da uno sconosciuto con in copia sconosciuti? La vedo diffamatoria oltre che intimidatoria. Esiste un obbligo di riconsegna documenti, soprattutto quando sono fotocopie o documenti pubblici del comune che ho richiesto con delega e che ho pagato??

    Ringrazio tutte le risposte!!! E mi scuso per essermi dilungato, ma era per spiegare. Grazie
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Stiamo parlando di nulla.
    Rispondi alla mail informandoli che hai provveduto a disfarti delle copie all'epoca recuperate presso gli uffici tecnici.

    Generalmente si firma una proposta d'acquisto subordinando l'esito alle verifiche urbanistiche e catastali se non sono state ancora effettuate o, in alternativa, con la garanzia del proprietario che al rogito ogni irregolarità venga sanata.

    Effettuare complesse indagini con tanto di coinvolgimento dei tecnici in assenza di vincoli contrattuali, ti espone a perdite di tempo ed esborsi economici che potrebbero non essere compensati...
     
    A francesca63 piace questo elemento.
  3. Zagonara Emanuele

    Zagonara Emanuele Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Concordo col collega che ti ha già risposto e aggiungo che ciò che ti stà accadendo è una conseguenza del tuo comportamento assai poco corretto (per non dire disonesto) nei confronti dell'agenzie che ti ha proposto e fatto vedere l'appartamento.

    Se tu avessi insistito con l'agenzia per presentare una proposta suo tramite e/o l'avessi coinvolta anche ad incarico scaduto (come sarebbe stato onesto e doveroso fare -e parlo sia di te che della parte venditrice non meno responsabile di scorrettezza-), tutto questo non sarebbe accaduto.

    Non posso perciò dirti che mi dispiace per la tua situazione.
     
    A PyerSilvio, sgaravagli, bit100 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie della risposta.
    Capisco la difesa verso in agenzia immobiliare collega.

    Ma non volevo infierire.... la suddetta agenzia:
    - vendeva senza Certificazione Energetica e sapete meglio di me quale sia la sanzione
    - ha omesso diverse informazioni pur di vendere
    - non ha raccolto nessuna informazione e documento dell immobile.... vendeva senza agibilità un immobile....
    - ha alzato notevolmente il prezzo
    - ha presentato l’immobile come vuoto quando c erano stoviglie con muffa nella cucina, ecc...
    - l’agente mi ha ricontattato nuovamente, ma senza alternativa di trattativa, poi rese possibili (divisione immobile, possibili suddivisioni, garage, ecc....)

    Quindi non sta a me decidere se un contratto (dopo anni di invenduto) scade tra proprietario e agenzia.

    La tematica è ben altra....
     
  5. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ma dove sta il problema? Compra un altro appartamento, così ti lasci alle spalle tutti questi inconvenienti.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  6. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Infatti è quel che ho fatto.... e già ci vivo.
    Solo che, come scrivevo nel messaggio, dopo 4 mesi, il marito che non ho mai conosciuto, visto o parlato assieme, mi ha mandato una mail al mio indirizzo privato (non Pec) con in copia Studio Legale e nuova Agenzia, intimandomi la restituzione dei documenti (fotocopie) in mio possesso e quelli richiesti in Comune (di cui uno intestato alla sorella della proprietaria). Oltre a vietarmi di contattare un agenzia....

    Quindi volevo capire se è un obbligo riconsegnare i documenti (fotocopie) e se devo a mia volta prendere tutela per questa situazione.
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sicuramente, la richiesta che hai avuto è fuori da qualunque ragionevolezza, ma anche tu hai delle motivazioni non esatte:

    Anche se obbligatoria, molti proprietari aspettano a farla e, essendo un documento quanto meno inutile per le case datate, ciò non osta un granchè...

    Quali ?

    Allo stato attuale non è ancora obbligatorio avere questi documenti prima di una proposta, anche se sarebbe buona norma averli.
    L'agente immobiliare in realtà non ha responsabilità in merito.
    Spetterebbe alla proprietà fornirsi di tutto quanto necessario, ma da questo orecchio ci sentono in pochi...

    Anche se non c'è l'agibilità l'immobile è commerciabile, perchè ci sono migliaia di case senza agibilità.

    D'accordo con la proprietà.

    Un immobile deve essere vuoto al rogito, non prima.

    Un agente vende quello che gli danno da vendere ed evidentemente all'inizio la proprietà era molto rigida, poi avrà cambiato idea, quindi l'agenzia non c'entra niente.

    Anche se un contratto è scaduto, se tu hai visto l'immobile con una agenzia, la tua proposta sarà sempre valida.
    Ma evidentemente era più redditizio rivolgersi direttamente alla proprietà...
     
  8. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino

    Capisco che su questo forum ci siano molte agenzie che si sentono "toccate" e si difendono...Ma il quesito è un altro....

    Comunque, in risposta.
    Certificazione Energetica o APE: secondo il decreto 63/2013, modificato con D.lgs 192/05 (art.15) ogni annuncio deve indicare la Categoria Energetica, ovviamente testimoniata da un Certificato Energetico. Lo stesso articolo prevede una sanzione da un minimo di 500€ a un massimo di 3.000€.Il certificato ha una durata decennale... perché attendere se l'immobile in ogni caso va venduto??Il fatto che lei non conosca tale norma mi preoccupa.

    Le informazioni omesse riguardavano l'agibilità, la mancanza di documentazione conforme (dicendo l'opposto), l'assenza di un muro divisorio sulle piante catastali, le pratiche di successione non ancora registrate... e continuerei....

    Capisco che i documenti deve averli la proprietaria, ma magari controllare per non protrarre una proposta di acquisto così lungamente da farla decadere.... e quindi perdere la vendita....Capisco che la priorità dell agenzia è vendere, ma è un gatto che si morde la coda così.

    Si vendono immobili senza agibilità? Ok, ma poi non può negare che serve sia nel momento del mutuo sia dal Notaio....Si vendono case senza agibilità?? Poi non sorprendiamoci se alla prima intemperie succedono tragedie...Io se devo portare la mia famiglia in un nuovo immobile di cui non posso conoscere tutta la storia pretendo ci sia una valutazione di agibilità (struttura, impianti, ecc...)

    Il mio rapporto con l'agenzia è stato nullo.... solo ed esclusivamente di visita immobile.... nessuna proposta è stata accettata o valutata... tanto da chiudere qualsiasi trattativa e contatto per un paio di mesi...

    L'appartamento deve essere vuoto al rogito, capisco..... ma un agenzia non può presentare un immobile in uno stato di abbandono, con rifiuti e muffa.... Questo non conterà per le mura, ma un minimo di igiene anche per l'immagine della stessa agenzia.... se no davvero siete pronti a vendere qualsiasi cosa....



    In ogni caso la problematica è un'altra... dimenticate l'agenzia....
     
  9. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Ok, dimentichiamo l'agenzia per un momento ; ignora la lettera, e passa oltre.
    Di gente che fa richieste lunari è pieno il mondo.

    Torniamo a bolla:
    Le norme le conosciamo tutti.
    Sono i proprietari che spesso aspettano di avere con certezza un acquirente prima di spendere due lire per il certificato ( spesso inutile, e valido anche se fatto senza sopralluogo).
    Questo tuo punto di vista non corrisponde a quello che dice la legge; se avessi comprato quell'immobile privatamente, avresti comunque dovuto pare le provvigioni.
    Anche qui, purtroppo se un proprietario non vuole pulire, cosa dovremmo fare, più che far presente che fa schifo, e farà schifo ai potenziali acquirenti ?
    Andare noi con ramazza e disinfettanti?
    Questo conferma che era la proprietaria a fare controdinamica; se non sei riuscito ad avere i documenti essendo pronto a comprare, figurati cosa poteva l'agenzia , senza nemmeno proposta firmata.
    Certi venditori meglio perderli che trovarli !!!
     
    A Agenzia Castello, Bruno2301 e Bagudi piace questo elemento.
  10. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Queste sono già risposte concrete, anche se non sono d'accordo proprio con alcune.
    Ti ringrazio
     
    A francesca63 piace questo elemento.
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Le norme le conosciamo tutti e le spieghiamo ai proprietari, ma se vogliono aspettare non ci possiamo fare niente.
    Tanto più che, ripeto, si tratta di un documento che, per le case datate, ha il valore del nulla.
    Diverso il caso delle nuove costruzioni dove è un documento importante e deve essere consegnato dall'impresa.

    La mancanza di documentazione conforme non è un vero problema, dal momento che l'immobile deve essere conforme al rogito e c'è tutto il tempo di fare le dovute verifiche: basta fare una proposta subordinata (cme vuole la legge) alla verifica della conformità catastale ed urbanistica.

    L'assenza di un muro divisorio in fase di proposta non è un problema: vedi sopra.

    Le pratiche di successione non terminate sono abbastanza normali quando è in vendita un immobile ereditato, ma per fare una successione non ci vuole un anno.


    Dipende dalla Banca. Dal notaio, no, perchè un immobile senza agibilità è commerciabile (vedi Roma dove interi quartieri sono senza...)

    Se poi tu credi che il fatto che un immobile datato abbia l'agibilità ti preservi dalle possibili tragedie , stai credendo a Babbo Natale.

    Ti conviene comprare un immobile di nuova costruzione.
     
    A Agenzia Castello, dormiente e francesca63 piace questo elemento.
  12. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Continua a fissarsi sulla questione agenzia che non compete alla questione.

    Esiste una legge che obbliga la Certificazione o APE al momento di vendita? Esiste una sanzione nel caso non si ottempera?
    Bene. Allora bisogna rispettare i termini di legge. Altrimenti si denuncia e si paga la sanzione.
    Se io non metto il disco orario (anche se sto un minuto), il cartello c'è... la multa la prendo e la pago.... e la prossima volta metto il disco orario anche per un minuto. Fine

    Ma il fatto che l'agibilità non è richiesta dal notaio al rogito. Bhè, spiega tutto...Datato (anche se a maggior ragione) o no l'agibilità è un documento imprescindibile per ogni passaggio di proprietà.... commercializzabile o no. La questione anche in questo caso non è il vendere soltanto.

    Non credo ovviamente a Babbo Natale, ma se in questo paese si rispettassero le norme basiche, magari tra un'agibilità e l'altra si scopre se qualcosa è stabile o meno....
     
  13. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Assolutamente non vero.

    Ti riporto un video di un Notaio che ha postato anche in questo forum...

     
    A Manovale, francesca63 e Bagudi piace questo elemento.
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Certo.
    Peccato che nè io nè tu possiamo salvare il mondo...

    E' la ragione per cui ognuno si comporta come ritiene opportuno per il suo codice deontologico.

    E dal momento che ogni testa pensa a modo suo, bisogna accettarlo e regolarsi di conseguenza.

    Ritengo che tu debba rivolgerti verso un immobile di nuova costruzione perchè sarà conforme a tutti i requisiti che giustamente cerchi per te e la tua famiglia.

    Per tua informazione, su 100 immobili datati, almeno 95 non sono conformi...
     
  15. Zagonara Emanuele

    Zagonara Emanuele Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sei astioso e vendicativo e questo non è bello e non è logico, specialmente nel tuo caso.
    Visto anche il tuo comportamento altamente scorretto, non si comprende come tu possa invocare la perfezione dagli altri.

    Probabilmente dovresti vivere in un mondo in cui le regole le devono rispettare solamente gli altri (altrimenti sono guai), mentre tu puoi benissimo infischiartene, ................. ma un mondo simile non esiste (per fortuna).

    In ogni caso, per quanto riguarda l'APE, la normativa prevede che debba esserci al momento della vendita (ovvero del rogito), cosa che non è stata fatta, e perciò non sanzionabile.
    Deve anche essere indicata sugli annunci commerciali cartacei (ma non è obbligatoria sul sito aziendale di un'agenzia).
    In caso di inadempienza (ovvero di un annuncio cartaceo sprovvisto di indicazioni APE) sono previste delle sanzioni, ma non è chiaro chi deve controllare, a chi verrà fatta la sanzione, ecc.... (almeno nella Regione Emilia Romagna).

    Perciò, sanzione o meno, sii più coerente con te stesso e col prossimo.

    Per quanto riguarda l'oggetto della tua domanda, ho già risposto nel precedente intervento affermando d'essere d'accordo col collega che ti ha risposto prima di me, ma a quanto pare hai anche difficoltà a capire ciò che leggi, oppure capisci ciò che vuoi capire (e sincermanete non saprei dirti cosa sia peggio).
     
    Ultima modifica: 7 Novembre 2018
  16. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non dice assolutamente che non serve... Dice anche di "procurarselo visto che costa poco"
    E comunque 3 su 3 Notai da me interpellati, banca e architetto, tutti hanno richiesto il certificato di agibilità, necessario. Soprattutto di uno stabile sì vecchio, ma anche con cambio destinazione d'uso e rimodulazione locali.

    Poi ognuno fa come crede e ne prende le conseguenze.
     
  17. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ma se l'APE è a carico del venditore che deve consegnarla all'agenzia e questo non ottempera ne prima ne dopo che è rimasta in vendita... e come sottolinei tu ci sono sanzioni...

    ... mi spieghi perchè ti scandalizzi se poi trovi anche le stoviglie con muffa nella cucina (e non mi risultano sanzioni a riguardo)... in una casa che non hai ancora acquistato?

    Da dei parametri precisi. Ben diverso da quello che tu affermi.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Novembre 2018
    A Bagudi piace questo elemento.
  18. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    L'astio lo vedo più nelle sue parole perché da titolo discussione "Riconsegna documenti" proprio Lei si è addentrato in due righe che riguardavano un collega Agente e ne sono conseguiti commenti devianti l'argomento.
    Non sarò certo perfetto, soprattutto in un ambito di cui non ho le conoscenze, ma questa situazione e gli esperti da me contattati hanno sostenuto le mie tesi.D'altronde ho portato la legge sulla certificazione energetica o Ape e non proprie considerazioni.
    Poi siete Agenti e non avvocati quindi capisco.

    Resta il fatto principe della discussione aperta, ma poi deviata.Poi il vostro lavoro lo fate come volete.
     
  19. Aletoretto

    Aletoretto Membro Junior

    Privato Cittadino
    Guardi che il tema del post era la "riconsegna dei documenti".Qualche agente immobiliare presente poi ha deviato l'argomento prendendo le difese di agenti soffermandosi solo a due righe del mio post....
     
  20. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma pure certi acquirenti non sono da meno.

    Vengono a mostrare, cercando di insegnare norme, sostenendo che il proprietario e o il mediatore, non possano o non potevano vendere una casa, nonostante sia regolarmente censita.

    Loro che nemmeno hanno mai comperato o quanto meno aver tentato l’acquisto.

    Tentando con proposta oscena, verbale e frammentaria, ritenuta modesta, sotto il profilo della serieta’, da quel primo intermediario che si e’ rifiutato di riceverla.

    Col senno di poi, considerando la vicenda narrata ed i suoi esiti, evidentemente, deve avere un buon intuito.
     
    A Bruno2301, francesca63 e Zagonara Emanuele piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina