• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Anto1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, vorrei avere vostri pareri e consigli.
Sto acquistando un immobile tramite agenzia immobiliare.
A Febbraio 2019 viene accettata dal venditore la mia offerta, e controfirmata da me.
Ho versato una caparra tramite assegno, ma il venditore non l'ha mai incassata, è in agenzia da Febbraio.
Sulla proposta d'acquisto è stato fissato come termine per l'atto notarile e consegna dell'immobile il 30 Maggio, ma l'agenzia mi comunica che il venditore ha problemi con la sua banca e non ce la farà ad arrivare al rogito per fine Maggio. Con una scrittura privata prolunghiamo i termini fino a fine Giugno, ma il venditore ancora non è pronto. Prolunghiamo di un altro mese, il venditore "sconta" di 2000 euro l'immobile visti i ritardi, ma a fine Luglio ancora non è pronto, e ovviamente ad Agosto non si potrà fare nulla. Nel frattempo la banca che mi ha accordato il mutuo mi comunica che a metà Settembre termineranno i 6 mesi di validità della delibera del mutuo che ho richiesto, pertanto in agenzia ho firmato un altro prolungamento fino al 15 Settembre. La mia domanda è: se il venditore ancora non sarà pronto a vendere cosa posso fare? Quali diritti ho?
Grazie.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Direi che prima di firmare ulteriori proroghe sarebbe meglio che ti venisse accordato uno sconto più sostanzioso, che tenga conto oltre che del tempo perso anche dei danni che il ritardo dovuto al venditore ti sta arrecando.
Ricordati che non sei costretta a firmare proroghe, ma se l'immobile ti piace fatti almeno pagare i danni.

Giusto per capire, la proposta era vincolata al buon esito del mutuo? Hai comunicato il buon esito?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
pertanto in agenzia ho firmato un altro prolungamento fino al 15 Settembre. La mia domanda è: se il venditore ancora non sarà pronto a vendere cosa posso fare?
Molto dipende dalle tue intenzioni.
Se intenderai ancora acquistare, sarebbe corretto accordarsi per un nuovo sconto, per ogni ulteriore ritardo.
Passato il 15 settembre, però, se il venditore non adempie e non vi accordate per un’altra proroga, dovresti metterlo in mora, dandogli almeno altri 15 giorni per vendere in tempo.
Nel frattempo scadrebbe la delibera per il tuo mutuo.
Forse avresti potuto indicare il 15 settembre come “termine essenziale”, passato il quale il contratto è risolto di diritto.
Potresti chiedere di inserirlo ora nel vostro accordo.
 

Anto1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Direi che prima di firmare ulteriori proroghe sarebbe meglio che ti venisse accordato uno sconto più sostanzioso, che tenga conto oltre che del tempo perso anche dei danni che il ritardo dovuto al venditore ti sta arrecando.
Ricordati che non sei costretta a firmare proroghe, ma se l'immobile ti piace fatti almeno pagare i danni.

Giusto per capire, la proposta era vincolata al buon esito del mutuo? Hai comunicato il buon esito?


No la proposta non era vincolata al buon esito del mutuo perché pensavo che fosse inserito "in automatico" dall'agenzia, ma così non è stato. Fortunatamente però il mutuo è passato e l'agenzia è stata subito informata.

Intanto grazie per le vostre risposte.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Te lo avevo chiesto solo per capire se il contratto era efficace o meno dato che l'assegno è ancora nelle mani dell'intermediario.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Mi sto domandando quali problemi potrebbero esserci con la banca, che gli impediscono di rogitare, ossia di fare un atto col quale riceve denaro liquido.
Beh, probabilmente vende una casa piccola per comprarne una più grande, ma nonostante la promessa vendita, che gli frutta X, a lui per comprare un nuovo appartamento serve X+Y. E lui sta aspettando che la SUA banca gli deliberi il mutuo di Y che gli manca. Dopodiché, farà il rogito ricevendo X. A quel punto, ha X+Y e può comprare l'appartamento più grande.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Va beh... allora se la banca non gli delibera il mutuo cosa fa, non rogita nonostante il preliminare già firmato?
Se la banca non gli delibera il mutuo, probabilmente il promissario venditore ha già messo in conto il restituire il doppio della caparra e il pagare l'agenzia immobiliare per il servizio di intermediazione.

Per questa ragione sta cercando di "allungare il brodo" il più possibile: la banca che gli deve deliberare il mutuo di Y Euro, sta facendo melina, per chissà quali ragioni (documentazione mancante, analisi reddituale dagli esiti ancora incerti, analisi patrimoniale con esito solo parzialmente positivo, unico mutuatario [e quindi assenza di un secondo garante col suo stipendio e col suo patrimonio], e così via).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto