1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. miki11

    miki11 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    In data 1 /12/2012,
    ho ricevuto una lettera da parte dell’amministratore dove veniva riportato del nuovo Regolamento del Condominio
    l’art 10 comma 6

    6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;

    Pertanto mi si richiedeva l’aggiornamento dell’anagrafica pena l’addebitamento dei costi sostenuti per l’acquisizione delle informazioni.

    Tale Nuovo Regolamento però parte dal 18 giugno 2013 e oltretutto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 12 dicembre 2012 ;quindi la lettera è stata scritta 11 giorni prima della pubblicazione della stessa legge e comunque in più parti , viene scritto, è a partire dal 18 giugno.

    Oggi, ho trovato nel prospetto delle spese condominiali
    circa 64 € di addebito per l’acquisizione dei dati.

    Ora vorrei sapere se posso rivalermi in quanto, come già sopra riportato, il Nuovo regolamento non è ancora entrato in vigore, (partirà dal prossimo 18 giugno) e come pensavo di fare volevo consegnare per tempo la lettera alla riunione stessa che è dopodomani.

    In pratica si può far partire una legge ancor prima che sia in vigore, o meglio sfruttarne una parte di un comma?

    Se mi posso rivalere cosa devo fare?

    Grazie




    Grazie
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    mi sembra pretestuosa la richiesta, hai un amministratore zelante, ma in senso positivo
     
    A Kurt piace questo elemento.
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Tecnicamente credo di doverti dar ragione: se però l'amministratore si dimostra così zelante in tutte le sue iniziative, me lo terrei caro.
    Comunque chiederei all'amministratore di giustificare la spesa addebitata: e valuterei se la indagine da lui effettuata sia adeguata a formare una corretta anagrafica.

    C'è però un altra considerazione. Non conosco in dettaglio la dizione del nuovo c.c.: mi chiedo se sia "legalmente" accettabile la semplice dichiarazione del "presunto" proprietario. Se sull'amministratore ricadessero delle responsabilità, al posto suo non prenderei in considerazione solo le comunicazioni degli interessati, ma pretenderei una documentazione appropriata.
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    perchè no, sarebbererò delle autocertificazioni vere e proprie.
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Purtroppo non sono Penny, ma temo che le autocertificazioni siano previste solo nei confronti della pubblica amministrazione, per dichiarazioni su informazioni che la PA è comunque in grado di verificare perchè ne è già in possesso.

    Se le info dichiarate da "falsi" proprietari si rivelassero errate, vedi un decreto ingiuntivo non indirizzato al legittimo titolare di diritti, temo che altri condomini potrebbero rivalersi sulla non diligenza dell'amministratore: ripeto comunque che la mia è più una domanda che una risposta.
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quei dati richiesti vanno fatti con una semplice dichiarazione sottoscritta.
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sai che sono testone, e certe sicurezze mi lasciano ancor più dubbi. Mi risulta che molti amministratori pretendano copia dei rogiti o delle successioni, fai un pò te.
    Qui sul forum tempo fa veniva discusso proprio il tema del "proprietario apparente"
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    se uno non sa leggere e scrivere gli può anche dare la copia del rogito.
     
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Scusa ma te le cerchi:
    ... se uno non sa leggere, da risposte scritte non pertinenti...;)
     
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    lascia perdere l'utente in questione saprà cosa fare.
     
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ne ho conosciuto un altro come te che dava risposte per se stesso..... pare un connotato regionale...
     
  12. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    mi spiace che tu la pensi così im mio essere onnipresente qui è motivato da critiche costruttive, rilassati. e buona giornata.
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bastimento ti sei accorto solo ora, quanto se le va a cercare?
    Per quanto riguarda MIKI11, l'amministratore sarà zelante ma poteva aspettare che il nuovo codice del condominio andasse in essere, io personalmente ho tutto pronto per chiedere o per riconfermare i dati che precedentemente mi hanno consegnato, i miei condomini, e dopo un controllo, in caso di discordanza di dati, chiederèi agli interessati lumi, e solo in caso di silenzio, farei personalmente delle visure all'agenzia del territorio e catastali, e di seguito far pagare le spese riscontrate per tale servizio, ciao
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    @adimecasa: Concordo con te: avevo detto sostanzialmente la stessa cosa, aggiungendo però una "quasi domanda": c'è da chiedersi , con questa nuova legge e la casistica accumulatasi negli anni, se all'amministratore siano state attribuite responsabilità in merito alla corretta identificazione dei titolari di diritti. Se così fosse, come amministratore chiederei documenti ufficiali, non dichiarazioni. (rogiti o visure alla conservatoria: le semplici catastali potrebbero non riportare la corretta situazione)

    Ho sollevato questa domanda, perchè Miki potrebbe troivarsi di fronte ad un tipo così zelante, che comunque ha chiesto alla conservatoria la situazione dell'intero fabbricato. Nel qual caso avrebbe solo anticipato l'operazione, ma non sarebbe contestabile l'esborso (salvo entrare nel merito dell'entità dell'onere)
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bastimento di solito amministriamo condomini dove habbiamo creato e fatto i mm. di pp. e tutto il resto è chiaro che habbiamo i documenti e gli atti originali in ufficio, e solo in caso di variazioni non ci necessità chiedere altro, ma dove non siamo in possesso dei documenti li chiederemo per ora aspettiamo che vada in porto, questo benedetto nuovo codice del condominio, ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina