1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Cosa comporta la vendita di un immobile ricevuto in donazione? Quali accertamenti devono essere fatti?

    [NOTA DEL CUSTODE]
    I primi che risponderanno correttamente riceveranno 10 punti reputazione.
    Dai che divertiamo! :D
     
  2. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    1) Esistenza in vita del donante;
    2) Se il donante è passato a miglior vita....da quanti anni;
    3) Esistenza di altri eredi
     
  3. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Fatto questo sorgono altre problematiche, mettiamo che nella compravendita chi acquista ha chiesto un mutuo, qual'è la caratteristica principale della donazione?
     
  4. Athesis

    Athesis Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti,
    secondo me prima di vendere un immobile ricevuto in donazione si dovrebbero verificare:
    1. Che la donazione sia stata fatta per atto pubblico in presenza di testimoni Art. 782 C.;
    2. Che la donazione sia valida dal punto di vista dell'oggetto donato;
    3. Che non esistano domande giudiziali per la revoca della donazione;
    4. Che non esistano figli del donante nati negli ultimi cinque anni;
    5. Che nell'atto di donazione non esista il patto di riversibilità.
    Ciao, spero di non avere sparato c....te. :)
     
  5. Athesis

    Athesis Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao,
    le caratteristiche principali della donazione sono:
    1 spirito di liberalità, cioè chi dona compie un atto che arrichisce gratuitamente il donatario senza esservi tenuto;
    2. arricchimento del donatario, cioè aumento del suo patrimonio, che può realizzarsi sia disponendo a suo favore un diritto, che assumendo un'obbligazione.
    Comunque da quello che ricordo la donazione è sempre impugnabile da parte di chi ne ha diritto.
    :fico:
     
  6. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Esatto Athesis, la donazione è impugnabile ed anche revocabile in caso di ingratitudine da parte di chi ha ricevuto il bene.

    Ora nel caso di una compravendita di un bene soggetto a donazione come facciamo ad essere sicuri al 100% che nessuno possa avanzare diritti? Mettiamo che il donante abbia un figlio illegittimo di cui nemmeno lui era a conoscenza.
     
  7. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se non erro occorre attendere venti anni dalla data della donazione (è chiaro che dato lo spirito di liberalità il donante dona.....chi riceve deve pur accettare tale donazione) - senza che questa sia stata revocata. Se in questo tempo nessuno ha avanzato alcun diritto la vendita puo' effettursi.
    Attenzione però: credo sia molto difficile trovare un solo Istituto Bancario disposto a concedere un mutuo per un bene ricevuto in donazione dal venditore. Questo era valido già nei bei tempi, figuriamoci adesso!
    Sarebbe meglio acquistare, ove possibile, in contanti.
     
  8. Athesis

    Athesis Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao,
    se dovessero sopravvenire dei figli del donante che chiedano la revoca della donazione, il donatario dovrà restituire il prezzo del valore del bene ricevuto in donazione; per effetto della trascrizione dell'atto di compravendita il diritto acquisito da terzi anteriormente alla domanda di revoca della donazione non è pregiudicato. :)
     
  9. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    devono passare 20 anni
     
  10. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    20 dalla donazione oppure 10 dalla morte del donante.
     
  11. Id0

    Id0 Ospite

    Aggiungo una questione: se sono passati 19 anni dalla donazione e il donante muore?
     
  12. Valex

    Valex Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    mmmmmmmmmmmm ..... ma sei terrbile!!!!!!!!

    io occulterei il cadavere!! e direi che il donante se ne è andato alle Hawaii ... :risata: :risata: :risata:

    scusate ... lascio spazio a risposte serie!! :sorrisone: :^^:
     
  13. Id0

    Id0 Ospite

    La donazione è una cosa assurda in italia... :triste:
     
  14. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo!

    Comunque, visto che mi è capitato un caso quest'estate:

    si può vendere l'immobile anche il giorno dopo la donazione!

    - se il donante muore dopo vent'anni dalla donazione non può esserci nessun tipo di azione di riduzione (se non erro questo è il termine corretto) da qualsiasi erede

    - se un erede volesse procedere con un'azione di riduzione dovrebbe innanzitutto dimostrare che la sua quota di legittima sia stata intaccata da quella donazione

    - se la quota di legittima è stata intaccata il pretendente deve prima rivalersi sugli altri eredi, SOLO qualora costoro non possano soddisfarlo potrà rivalersi sul nuovo proprietario.

    In pratica, un'azione di riduzione è estremamente onerosa dal punto di vista legale, per cui viene attuata solo qualora le quote di legittima risultino gravemente intaccate (diverse decine di migliaia di €), oltremodo perchè si giunga a disturbare il nuovo proprietario bisogna che gli altri eredi (che sempre se non erro rispondono in modo solidale) non possano soddisfare tale richiesta...

    Nel mio caso le quote legittime non sono state intaccate e il problema non si è posto, si sono solo trovate un po'di difficoltà in banca perchè gli istituti di credito non sono aperti come mentalità, ma non tutti per fortuna! :D

    Quando capitano questi casi la cosa migliore è portare l'acquirente dal notaio che ha effettuato la donazione, il quale molto facilmente potrà tranquillizzarlo (magici poteri del notariato.... ;) )

    La motivazione di questa legge sta nell'obsolescenza della stessa, era stata studiata per tutelare il "bene di famiglia", ad oggi basterebbe eliminare questa possibilità di rivalsa sul nuovo proprietario...

    .... CLASS ACTION???? :disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina