1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti.
    Vendere da privato o con agenzia? Questo è il dilemma che ho da un po' di tempo e per cui cerco un confronto.
    So che di chiedere all'oste come è il vino, ma vorrei comunque sentire altre opinioni.

    Ho una casa in vendita a Milano da circa un anno, per i primi 6 mesi con contratto in esclusiva con un agenzia del quartiere, poi alla scadenza abbiamo rinnovato con l'accordo di poter avere la possibilità di vendere da privato senza penali, in modo da aumentare il possibile interesse sulla casa.
    Nei successivi 4 mesi, da privato sono riuscito ad avere in media un appuntamento alla settimana (con una proposta d'acquisto, poi non concretizzata), mentre dall'agenzia ho avuto, in media, 1 appuntamento al mese.

    Io sono una persona con tempo a disposizione per dedicarmi alla vendita della casa (gestione telefonate, annunci, appuntamenti, trattative) e che comunque vuole avere informazioni e controllo sulle trattative del proprio appartemento, e cercando un contatto diretto con l'acquirente, riesco ad avere queste cose, oltre ad una maggiore flessibilità sugli orari di visita e, soprattutto, un notevole risparmio sulle commisioni d'agenzia per entrambe le parti e quindi una maggiore possibilità di trovare un punto di incontro sul prezzo.
    Dall'altra parte, l'assistenza di un professionista serio dovrebbe dare una maggiore visibilità all'annuncio e, in fase di trattativa, una maggiore tutela, soprattutto "psicologica" all'acquirente, col rischio , se ci si rivolge alla persona sbagliata, di perdere tempo e acquirenti.
    Da qui l'idea di una collaborazione "mista" con l'agenzia, io cerco i miei clienti, tu mi porti i tuoi, così chi vuole risparmiare chiama me, chi cerca tutele dall'agenzia viene da te ed io ti riconosco con piacere quanto ti spetta. L'uovo di Colombo, però non si è rivelato tale, l'impressione è stata che l'agenzia ha trascurato la vendita del mio appartamento e che non tutti i potenziali acquirenti sono in grado di concludere una compravendita in autonomia.
    Voi cosa fareste? Lo chiedo sia ad altri proprietari, che ai tanti intermediari che leggono, voi come vi comportereste di fronte ad richesta di collaborazione parziale da parte di un aspirante venditore?

    Buona domenica a tutti
    Celardo
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Cercherei di fare del mio meglio per vendere.
     
    A eldic, Bastimento, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Sai perché di questo? Quando avevo in affitto l'appartamento nonostante fosse stato dato l'incarico in esclusiva all'agenzia, gli altri condomini, davano l'indicazione del proprietario...
    Ogni sera e ad ogni ora che qualcuno era a casa... era un continuo, un martellamento di telefonate di persone che venivano rimandate all'agenzia e non volevano. Bene preso un'intero foglio di nomi e cognomi per una settimana > portati in agenzia (anche perché chiaramente uno pensa... ma se mi chiama tutta questa gente solo a cena, come mai non ho ancora affittato?).... alla fine era tutta gente che era già stata in agenzia... ed era stata scartata.
    La persona l'ha trovata alla fine l'agenzia un paio di mesi dopo, sempre pagato mai dato problemi.

    Quindi ok tu dici che vogliono risparmiare... però magari contratta una %...

    A te conta che ti facciano una proposta a settimana se tanto non si concretizza?
    Io preferirei una seria e vendere e soprattutto cercherei per quanto possibile di capire perché ho proposte ma non si arriva mai al dunque...

    Infine delle volte è opportuno proprio cambiare agenzia, magari cercandone una che faccia collaborazioni con altre agenzie così da raggiungere il tuo obiettivo.
    Mi è successo giusto un paio di mesi fa con un parente... dopo mesi con una agenzia senza vendere perché secondo lei il prezzo (da loro rilevato e ribassato) era cmq troppo alto per la clientela del posto... Passato ad un'altra agenzia > questa si è appoggiata anche ad un'altra di un'altro gruppo alla fine ha venduto al prezzo iniziale della prima agenzia.
     
    A Sim, ab.qualcosa, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' qui che sbagli.
    L'assistenza di un professionista tutela anche te, con tutti i problemi di cui il governo ha caricato le compravendite.
     
    A Sim e PROGETTO_CASA piace questo messaggio.
  5. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    A me interessa vendere, a condizioni che mi consentano di riacquistare un altro appartamento "definitivo" per la mia famiglia; cosa che finora nn si é verificata per un insieme di concause.
    Per l'affitto il discorso é diverso, si cerca una persona per stabilire un rapporto duraturo e il filtro é fondamentale.
    Nel mio caso l'agenzia nn credo abbia selezionato i potenziali acquirenti, il punto della domanda é peró un altro.
    Vale la pena di affidarsi ad un'agenzia senza concedere l'esclusiva o conviene fare una scelta netta (affidamento esclusivo vs da privato)?
     
  6. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Di che tipo di tutele parli? Quali rischi posso sottovalutare?
    Al di lá del discorso pubblicità/trattativa, in cosa un intermediario dá maggiori tutele al venditore rispetto all'assistenza di altri professionisti (notaio, avvocato o commercialista)?
     
  7. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie, quindi secondo te una "concorrenza" tra agente e venditore puó essere uno stimolo in piú?
     
  8. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    No assolutamente; dico solo che è mia abitudine rispettare le scelte del Cliente
    e comportarmi di conseguenza.
    Il mio impegno a vendere non cambia.
     
    A Sim, eldic, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sei sicuro di conoscere tutte le leggi sulla compravendita ?
     
  10. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    secondo me sei nella situazione migliore; hai una sola agenzia come controparte ma ti sei ritagliata la possibilità di "fare da te". rimane solo il dubbio circa quanto sia "valida" quell'unica agenzia.
    questo detto anche qualora l'acquirente te lo trovassi da solo, io comunque mi appoggerei a un intermediario per la gestione burocratica.
    prova a sentire quanto ti chiederebbe la "tua" agenzia per questo tipo di consulenza.
     
    A Seya, andrea b e marcellogall piace questo elemento.
  11. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ti ho risposto anche su questo non parlando solo di affitto rispetto all'affidamento esclusivo prima ad una agenzia e poi ad un altra, con vendita conclusa da una terza.

    Se mi baso sulla statistica, nessuno di quelli conosco che ha venduto o acquistato lo ha fatto direttamente tra privati... e non perché non ci hanno mai provato.
    Perché oggigiorno tutti ci hanno provato a farlo in autonomia prima di andare in agenzia.
    Nessuno di questi ha concluso né affitti né vendite.
    Gli unici sono acquisti tra parenti o della casa del vicino (inteso proprio porta accanto). Perché già 500 metri tra persone conosciute ha preferito passare per l'agenzia (sempre acquisto).
    Qui il pensiero è... se non hai l'immobile pubblicizzato in agenzia = problemi.
    Infatti di annunci di privati c'è quasi nulla, e spesso sono repliche di annunci di agenzie...
    Mentre la gente sta a cercare tutti i dettagli dalle foto etcetc per risalire all'immobile e al proprietario dalla pubblicità dell'agenzia.
     
    A eldic piace questo elemento.
  12. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    È proprio quello che ho intenzione di fare, sto aspettando che il titolare rientri dalle ferie per chiederglielo.
    Che potesse essere la situazione ideale era ció che pensavo quando l'ho proposto alla mia agenzia, col senno di poi l'agenzia non ha ottenuto il risultato promesso e
    come dici tu a ne resta il dubbio se é quell'unica agenzia a non essere valida o é il tipo di accordo che non é valido, perché così facendo un intermediario tende naturalmente a concentrare i propri sforzi su altri immobili.

    Secondo voi quale puó un prezzo "medio" (per quanto possa essere orribile questo termine) per la sola gestione burocratica dellla compravendita? E questo importo puó essere conveniente che lo accolli io venditore o che vada diviso 50/50 tra acquirente e compratore?
     
  13. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Magari non è che non è valida ma non raccoglie quel bacino di utenza e di clientela che ricerca il tuo immobile. Come ti dicevo cambiata agenzia questa si è attivata per collaborazioni con altre agenzie, il compratore è saltato fuori in 1 mese senza ulteriori ribassi.
     
  14. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    prima che arrivi @gmp a chiedertelo... il prezzo a cui l'immobile l'hai determinato tu o l'agenzia?
    anche se, valutando quanti contatti hai avuto tu e quanti l'agenzia, probabilmente non è quello il problema.
     
  15. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    No non credo sia un problema di prezzo. Ero partito con una cifra che avevo stabilito io, poi abbassato a quanto suggerito inizialmente dall'agenzia (parliamo di 18k€ di differenza). E paradossalmente c'é stato piú interesse quando era a prezzo piú alto.
     
  16. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    magari l'interesse era solo perché l'immobile era appena arrivato sul mercato e poi chi lo vedeva confrontandolo con altri l'ha ritenuto non competitivo...
     
    A gmp, alupini e Bagudi piace questo elemento.
  17. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non ci sono dubbi, un professionista può fare il massimo possibile, tu certamente avrai tempo e voglia ma l'esperienza e la conoscenza della professionista è un altro pianeta, non ci sono paragoni.
     
    A Sim piace questo elemento.
  18. celardo

    celardo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non si negano i vantaggi di rivolgersi ad un professionista (a patto di rivolgersi ad un professionista vero), cosí come non si trascurano i vantaggi nel "fare da sé".

    Ma voi professionisti avete mai lavorato in una situazione mista? Come vi siete trovati? Quanto chiedereste per una gestione "burocratica" a 2 privati che vengono da voi con prezzo e data di consegna già concordata?
     
  19. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Per me fai tutta una serie di ragionamenti che non ti portano da nessuna parte perché il tuo obiettivo è vendere in sicurezza, quindi:
    1) Preoccupati di definire il corretto prezzo di vendita.
    2)Seleziona l'agenzia giusta.
    3)Renditi disponibile per le visite e reperisci tutta la documentazione immobile.
    4)Non cercare di fare un lavoro che non conosci e che potrebbe crearti problemi.
    come si dice da noi..................ofelè fa el to mesté
     
    A Sim piace questo elemento.
  20. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Per una gestione burocratica chiederei il giusto!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina