1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti
    mi scuso in anticipo se faccio una domanda che magari ho già fatto ma ho dei dubbi.
    siccome ho acquistato due anni fa un appartamento e adesso sto rivendendo e ci sto smenando tanti soldi vorrei questa volta fare un aacquisto a lunga durata.
    premetto che l'appartamento acquistato due anni fa ho avuto la fortuna di non avere un minimo problema ma per ragioni lavorative mi tocca vendere e riacquistare

    adesso ho trovato questo appartamento ma voglio sapere tutto perchè non voglio trovarmi sorpresine. so che è una domanda alquanto improbabile perchè quello che vorrei sapere non so se viene riportato nei documenti....

    l'appartamento è di recente costruzione ultimo piano mansardato due locali piu box (la pecca è che nella zona giorno c'è solo una finestra mentre nella zona notte il terrazzino). per iniziare vorrei chiedere all'agenzia tutti questi documenti (scusate il maiuscolo ma è un documento che mi sono fatto in word). serve qualcos'altro?
    - Atto di provenienza
    - regolamento di condominio
    - copia dei pdc rilasciati e delle eventuali dia
    - copia della certificazione 46/90
    - ace (certificazione energetica)
    - copia delle eventuale covenzione edilizia
    - eventuali condoni edilizie e pratiche sanatorie sull’immobile
    - visure catastali aggiornata.
    - verificare l’assenza di delibere o previste esecuzioni di lavori condominiali
    - copia delle ricevute dei pagamenti delle spese condominiali all’ultimo pagamanento e/o debiti nei confronti del condominio
    - verificare che i venditori siano i proprietari esclusivi, senza comunione legale, diritti di nuda proprieta, uso o usufrutto e che il bene non sia pervenuto in donazione (in caso contrario verificare che siano state pagate le imposte e situazione degli eredi)
    - verificare che la planimetria catastale e la mappa corrispondono.
    - certificati di abitabilita’ e agibilita’
    - concessione edilizia in sanatatoria
    - verificare la regolarita’ della fognatura e dello smaltimento dei liquami
    - verificare lo stato libero dell’immobile per l’esistenza di contratto di locazione
    - verificare ipoteche servitu’, porzioni pignoramenti e ipoteche giudiziare.
    - accettazioni di precedenti servitu’
    però io vorrei entrare più nel dettaglio.
    cioè se l'appartamento ha dei problemi.
    per esempio ultimamente mi sono imbattuto in una casa che sotto le fondamenta ha una specie di cisterna da bonificare. sono venuto a conoscenza di questa cosa tramite amicizie. ma non credo che lo avrei scoperto nei documenti sopra indicati....

    per questo vi chiedo se c'è un modo per fare un analisi approfondita di tutto....

    grazie e scusate la lunghezza del post
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se proprio ci tieni puoi incaricare il Notaio ed un tecnico ognuno per le proprie competenze ad effettuare i controlli del caso, ma credo tu debba approcciarti in maniera più rilassata all'acquisto, capisco le preoccupazioni ma
    - l'atto di provenienza ti chiarisce l'immobile come è pervenuto e chi sono i proprietari;
    - la visura ipocatastale se ci sono problemi di ipoteche o altro
    - le certificazioni se ci sono ti devono essere consegnate e se non ci sono si riporta in atto che l'immobile è da ristrutturare
    - se l'atto perviene per donazione non importa se sono state pagate o meno le tasse, ma se la donazione è prescritta o meno
    tutto il resto ti seguirà il notaio. Fabrizio
     
    A Bruno Sulis e Bagudi piace questo messaggio.
  3. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    acc...........senti, devi solo condizionare la proposta alla verifica dei controlli del tuo tecnico di fiducia.
    puo' essere un geometra o un architetto, controllera' ogn cosa per quanto riguarda al situazione catastale e urbanistica e se tutto andra' bene, procedi nel contratto.
    poi a parte questo chiedi, entro il rogito di sapere una lettera dell'amministratore per la regoalarita' delle spese condominiali.
    controlla che non si tratti di donazione ma lo fara' il tuo tecnico.
    condiziona i controlli per un mesetto.
    paga il tuo tecnico e vedi se ti dice se ci sono magagne insormontabili oppure risolvibili entro il rogito o se tutto e' gia' a posto da adesso.
    ciao.
     
  4. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    si, si, meglio la sospensiva per i controlli...........da subito.:occhi_al_cielo:
    in proposta.:D
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    si hai ragione ma in due anni ho già smenato tanti bei soldini e adesso vorrei fare una scelta abbastanza definistiva.

    la delibera dell'ultima assemblea di condominio me la sono già fatta spedire ma è scritto in "politichese" e non ci capisco tanto. a chi posso farla leggere?

    e nell'esempio che ho fatto dell'appartamento con bonifica del suolo il notaio lo avrebbe scoperto? non è una cosa da niente visto che per la bonifica ci vogliono un bel po di soldi. ma piu che soldi sapere che sotto l'appartamento ci sia una cisterna di non so che cosa un po mi fa paura....
     
  6. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare


    Ti consiglierei di rilassarti e visto che richiedi sicurezze affidare, come ti hanno già suggerito, incarico ad un tecnico di tua conoscenza affinché faccia tutte le dovute perizie tecniche e scopra se eventualmente c'è qualcosa di celato che non riesci ora a vedere e/o sapere. Il notaio ti servirà solo per redigere l'atto notarile quando il tecnico di fiducia avrà prodotto ogni cosa a tua garanzia, anche la documentazione relativa all'immobile, occorrente per il rogito.
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    quanti anni ha la casa?

    Stai comprando un appartamento occupato da un inquilino?

    Dall'elenco mi sembra che tante risposte tu le possa trovare nel rogito e nelle visure ipotecarie e ipocatastali.

    Comunque secondo me dovresti incaricare un tecnico che farà le giuste verifiche con il notaio.
     
  8. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    certo, ma poi si va ad esclusione. Dall'atto di provienza per esempio si controllano e si trova risposta a gran parte dei punti.......
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    perchè non 74?
     
  11. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    beh premettiamo che io sono già di mio ansioso e in più rifare tutto dopo 2 anni avendo perso dei bei soldi, mi porta ad essere il più preciso possibile nella scelta visto che deve essere quella definitiva.
    premesso questo, io prenderei anche un tecnico di fiducia che faccia questo lavoro, ma non lo dovrebbe fare l'AI visto che prende la sua percentuale?
    è lui che dovrebbe tutelare l'acquirente con tutto. e se una casa avesse un qualsivoglia problema dovrebbe indicarlo e lasciare poi la scelta all'acquirente.

    non voglio dire che non mi fido dell'intermediario ma ultimamente ne ho visto di cotte e di crude, ultima mio fratello che stava per comprare un appartamento in donazione ventennale e l'AI continuava ad insistere che non ci sarebbe stato nessun problema. risultato: la banca non ha rilasciato il muto!!!!! e lo sanno anche i pinguini che c'è il rischio che la banca non rilascia mutui su queste tipologie di appartamenti
    nessuna pomelica
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, semmai la conformità urbanistica te la deve rilasciare il tecnico del venditore.
    E' tutto molto meno complicato di quello che sembra: il tuo tecnico rilasciandoti un certificato di conformità urbanistica dovrà controllare tutta quella miriade di documenti relativi alla situazione urbanistico-catastale (che poi miriade non sono)
     
    A Ponz piace questo elemento.
  13. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    un po' come l'oste che dice che il suo vino e' il migliore degli altri. :D
    meglio il tecnico dell'acquirente.
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    rileggi la domanda
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  15. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    avevo capito....:innocente:
     
  16. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    ragazzi non mi odiate.....
    non sono cocciuto ma vorrei essere indirizzato sulla strada giusta....
    abbiamo trovato finalmente la casa ma è una nuova costruzione.
    premetto che la palazzina è finita e già abitano 4 condomini (mancano ancora alcune sciocchezze)...
    gli altri appartamenti (3) sono ancora vuoti....
    vorrei fare una proposta, ma ho visto che rispetto ad una casa "usata" bisogna avere gli occhi mega-aperti....
    mi date due dritte su cosa richiedere alla proposta al costruttore...
    oltre ai documenti che certificano la "regolarità del complesso" penso DIA e certificazioni impianti, leggevo la storia della fidejussione ma non so proprio cosa sia...
    Help me please :confuso:
     
  17. dell'angelo

    dell'angelo Membro Ordinario

    Altro Professionista
    La fidejussione viene rilasciata dal costruttore prima o durante la realizzazione dell'immobile, a garanzia della realizzazione dello stesso e per una somma pari agli importi versati, ma visto che la palazzina e già realizzata non vi è nessuna fidejussione. Da pretendere al rogito la postuma decennale ( assicurazione sull'immobile per danni allo stesso immobile e verso terzi dovuti a gravi difetti di costruzione)
     
    A Bagudi, Umberto Granducato e Ponz piace questo elemento.
  18. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    all'inizio del post avevo fatto un elenco dei documenti che avevo chiesto quando comprai casa tre anni fa.... casa "usata"...vanno bene quelli o dove richiedere qualcos'altro?
    grazie
     
  19. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Naturalmente il tutto, come da vostro consiglio, andrà in mano ad un tecnico che analizzerà i documenti.
     
  20. dell'angelo

    dell'angelo Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Stai tranquillo nesh, comprare un appartamento di recente costruzione e molto più semplice dell'acquisto di un appartamento costruito diversi anni fa. Infatti con le normative degli ultimi anni l'acquirente e molto più tutelato rispetto al passato soprattutto dal punto di vista urbanistico. I documenti che hai richiesto sono fin troppi (non mi è mai capitato che qualcuno mi chiedesse la verifica dello smaltimento dei liquami), ma oltre a chiederli bisognerebbe anche capirli,quindi il mio consigli e quello di appoggiarti ad un tecnico e farsi fare una relazione tecnica di compravendita (con tale relazione il tecnico si assume tutte le responsabilità della situazione urbanistica), con 600/700 €uro te la dovresti cavare essendo un nuovo appartamento. Anzi ti dirò di più se acquisti da un costruttore chiedila a lui, in questi periodi molti costruttori la forniscono pur di vendere, e tu saresti ugualmente tutelato, perchè è il tecnico che risponde di ciò che dichiara.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina