1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ldm

    ldm Ospite

    Buona sera a tutti vorrei sapere se posso acquistare un immobile, che fù donato circa 27 anni or sono, con diritto di nuda proprietà considerando il fatto che nel 2008 il donante usufruttuario è deceduto.l'erede, nipote del donatore,ha provveduto al ricongiungimento della proprieta' dell'immobile. Il tutto è documentato e regolarmente registrato al catasto.
    Sono passati oltre i 20 anni dalla donazione e 5 anni dalla morte del donatore, devo temere interventi e reclami di diritti su l'immobile? Altra domanda, in questo caso non necessita la successione o sbaglio?
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    1) E' sempre possibile acquistare ...., ma giustamente prima dei 20 anni dalla donazione potrebbero sorgere problemi(banca che non concede il mutuo, ruvendicazione di un erede escluso ecc). Nelle tue condizioni non mi pare tu debba temere nulla.
    2) La riunione di usufrutto con la nuda proprietà non entra in successione, ma solo nella variazione catastale che nel tuo caso è stata fatta.
     
    A ingelman piace questo elemento.
  3. ldm

    ldm Ospite

    Ti ringrazio, la tua risposta mi tranquillizza ulteriormente, a conferma di ciò che erano le informazioni in mio possesso.
    Grazie gentilissimo BASTIMENTO.
     
  4. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve vorrei sapere quando c'e usufruttuario e non vuole piu abitare in quella casa che cosa deve fare nudo proprietario per avere intera proprieta?deve pagare la parte dell'usuffruttuario ma come si calcola?
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dipende: le strade possibili sono varie
    - l'usufruttuario fa un atto di rinuncia all'usufrutto
    - il nudo proprietario compra la quota di usufrutto (in teoria dipende dall'età dell'usufruttuario, ci sono tabelle in proposito; in pratica è un negozio come un altro dove vale l'incontro tra domanda ed offerta.
    - il nudo proprietario ingaggia un sicario per sopprimere l'usufruttuario (altamente sconsigliato, e con conseguenze spiacevoli....)
    ............
     
    A ingelman piace questo elemento.
  6. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve usufruttuario vuole cedere la sua parte a nudo proprietario ma come si fa a sapere quanto vale la casa e quindi risarcire usufruttuario che in questo caso sarebbe il 50% del valore dell'immobile.ci sarebbe un testamento che non è ancora pubblicato e letto mi conviene aprirlo o posso rifiutarmi di farlo?grazie
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non è che ci abbia capito molto.
    Comunque se il testamento stabilisce un usufruttuario, e questo vuole rinunciare, dietro indennizzo, avete due possibilità:
    1) pubblicate il testamento e poi il nudo proprietario compra la quota di usufrutto. Che sarà il 50% del valore solo in determinate condizioni di età dell'usufruttuario.

    2) Non pubblicate il testamento: se l'erede è il nudo proprietario diventerà proprietaro per intero. E sarà sua magnanimità riconoscere all'usufruttuario quanto gli spetterebbe. (rischioso per l'usufruttuario)

    3) Pubblicate il testamento e l'usufruttuario rinuncia all'usufrutto a fronte di un indennizzo (mi pare equivalga al caso 1)
     
  8. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie chiedo ancora una cosa se usufruttuario vuole comprare quota nudo proprietario vale la pena di pubblicare testamento?voglio fare le cose in regola per non avere problemi futuri grazie ancora per il vostro aiuto
     
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Per avere risposte sensate dovresti spiegarci cosa indica il testamento e chi sono gli eredi legittimi.
     
  10. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    essendo io unica figlia il testamento dice che ho la nuda propietà dell'immobile e l'usufruttuario risulta essere la convivente del defunto se lei vuole diventare proprietaria della casa (che sinceramente a me non interessa) paga la mia parte e in teoria siamo tutti contenti.visto che non è ancora avvenuta pubblicazione del testamento cosa conviene fare per procedere nella maniera più conveniente ad entrambe?se non sbaglio dopo l'apertura del testamento ci sono tasse di successione da pagare?
     
  11. vostok1

    vostok1 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Quando muore qualcuno c'è sempre da fare la successione, testamentaria o non.
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    soprattutto se non pubblichi il testamento diventi erede universale, e la convivente di tuo padre non riceverà nulla. Le imposte saranno a completo tuo carico
    La successione comunque deve essere presentata entro un anno, versando le tasse previste. Poi ci sarà la voltura della casa.

    Visto da fuori mi pare che tuo padre abbia agito bene, assicurando alla compagna la disponibilità della casa fin che è in vita, dopo passerà a te.

    Pubblicando il testamento l'usufruttuario sarà tenuto a pagare le prossime imposte sull'usufrutto e le imposte locali se non vi abita.
     
  13. ingelman

    ingelman Membro Supporter

    Agente Immobiliare
    :riflessione: da incorniciare

    il-padrino.jpg
     
    A ab.qualcosa, aLEcAS, Bastimento e 1 altro utente piace questo messaggio.
  14. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve il nudo proprietario che spese deve affrontare sull'immobile e quali sono dell'usufruttuario?grazie il notaio dice che rifare il tetto non tocca a nudo proprietario è vero quello che dice?
     
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    No: le spese straordinarie spettano al nudo proprietario, salvo siano conseguenti ad un difetto di conservazione del bene da parte dell'usufruttuario
     
    A ingelman piace questo elemento.
  16. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie allora che cavolo dice il notaio? Invece cambiare tubature e caldaia a chi spetta?
     
  17. ingelman

    ingelman Membro Supporter

    Agente Immobiliare
    all'idraulico :risata:
    Scusate ma dopo un bicchiere di mirto m'è venuta spontanea :)
    Sorry

    Tutto si rispecchia anche in questo caso a quanto risposto da @Bastimento
    (ps. anche se è leggermente di parte lui interpreta i codice civile propendendo per il locatore e nel tuo caso nudo proprietario :))

    La chiave di lettura è nell'individuare la natura dei lavori / opere ..
    straordinaria od ordinaria manutenzione
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  18. Negriolli Tiziana

    Negriolli Tiziana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ok allora cambiare la caldaia o aggiustare eventuale perdita di una tubatura secondo il notaio sono manutenzioni ordinarie ma secondo voi sono staordinarie giusto?
     
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ma, per me aggiustare una perdita di una tubatura è ordinaria, sostituire la caldaia direi straordinaria.
     
  20. ingelman

    ingelman Membro Supporter

    Agente Immobiliare
    Per me nella fattispecie potrebbe essere l'esatto contrario
    (diciamo che seppur la domanda sembrerebbe semplice nella realtà apre scenari interpretativi immensi)

    Un tubo che perde non è come un rubinetto
    Se per riparare il danno devo smantellare il pavimento per poi sostituire la tubazione la cosa cambia sia nella sostanza che l'importanza dell'intervento.

    Da dire che nella fattispecie non dobbiamo confondere l'essere conduttori di un immobile previo il pagamento di un canone con un diritto di usufrutto che in maniera intrinseca prevede un godimento anche speculativo del bene a favore dell'usufruttuario

    "l'usufruttuario può locare a terzi e goderne dei frutti"
    Se l'usufruttuario affitta l'immobile avendone il diritto come B&B mi sembra chiaro che ci troveremmo davanti ad una situazione dove il normale e naturale deperimento anche degli impianti viene alterato
    (già diverso sarebbe stato se si parlasse solo di diritto d'abitazione .... ).

    Da qui capire dove inizia il confine tra ordinaria e straordinaria manutenzione,

    Al nudo proprietario spetterebbero comunque i lavori o le opere di mantenimento del bene da un punto di vista strutturale.

    Mentre L'usufruttuario ha l’obbligo e la responsabilità di conservare il godimento del bene nella sua sostanza materiale conservando la destinazione dell'immobile anche sotto il profilo di produttività.

    Bel dilemma .... :riflessione:

    (la detenzione di un bene cambia in base al diritto acquisito ... abitazione ... conduzione locativa .... usufrutto)

    Nella sostanza e per le problematiche riportate nel 3D in questo caso propenderei per rendere immune il nudo proprietario dando ragione all'interpretazione del Notaio.

    Altrimenti in caso di controversie e nello specifico la risposta la si potrà trovare (ribadendo nella specifica situazione) solo in via giudiziale.

    Della serie
    W L'Italia e l'avvocato campa :giocherellone:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina