1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giorgio_40

    Giorgio_40 Oggi è il mio Compleanno!

    Privato Cittadino
    Salve. Sono in procinto di acquistare un nuovo appartamento dal costruttore. Il 28 di maggio scadono i 4 anni dalla data di ultimazione dei lavori, motivo per cui non sarei più soggetto al pagamento dell'IVA.
    Il costruttore vuole che effettui il rogito entro tale data: mi spiegate che cosa cambia al costruttore?
    In questo senso potrei richiedere uno sconto per fare come dicono loro?
    Dal mio punto di vista non ho necessità impelltenti di concludere prima del 28 di maggio e tanto più, dal punto di vista economico, ci vedo un'imposizione maggiore..immagino, quindi, che ci sia una certa convenienza da parte del costruttore, ma io non la riesco a capire...mi potete aiutare????
     
  2. muretto

    muretto Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il costruttore perderebbe l'IVA spesa sui materiali d'acquisto per la costruzione dell'immobile in quanto dopo andresti in imposta di registro. Prova a chiedere uno sconto. Normalmente quado scadono i termini di vendita con IVA i prezzi salgono per andare a recupero. Prova comunque a controllare che ultimamente dovrebbero aver portato a 5 gli anni dal fine lavori per la vendita con IVA.
     
  3. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ciao, non ne ho la certezza ma di recente è cambiata la norma, immobili sempre soggetti a IVA.
     
  4. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E' il cd. "reverse charge": si va a registro e non ad IVA. Però ora sono 5 anni, se non erro, non più 4.
     
  5. Abakab

    Abakab Ospite

    :ok:
    Cessioni immobili abitativi imponibili IVA – comma 86


    La Finanziaria 2011 innalza da 4 a 5 anni, dall’ultimazione dei lavori, il periodo di tempo entro il quale la vendita dell’immobile abitativo, da parte dell’impresa che lo ha costruito o ristrutturato, è sottratto al regime di esenzione.
    Pertanto, sono imponibili ai fini IVA le cessioni di fabbricati effettuate dalle imprese costruttrici entro cinque anni dal termine di costruzione/ristrutturazione, non più entro 4 anni, come previsto precedentemente.
     
    A alessandrotour, massimoca, bonats e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. Pejoo

    Pejoo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao mi interessa l'argomento e vi chiedo un parere: dopo i 5 anni citati, il compratore può esigere l'esenzione IVA o rimane comunque facoltà del costruttore concedere l'esenzione?

    Esempio:
    prima casa (non lusso) lavori ultimati oltre da 5 anni.
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Lo decide il costruttore ha la facoltà di opzione.
     
  8. Pejoo

    Pejoo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie Rosa, ma stando a quanto si scriveva nel primo topic, sembrava quasi che il costruttore facesse pressione per concludere prima dello scadere del termine, come se non potesse poi esigere dal compratore il pagamento dell'IVA...

    è questo che mi lascia perplesso...
     
  9. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Dopo 5 anni dall'ultimazione dei lavori si va a registro, non c'è nessuna opzione.
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A me non risulta-
    Dopo 5 anni si vende con IVA, ma si puo scegliere di andare a registro
     
  11. Pejoo

    Pejoo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    qual è la convenienza del costruttore di scegliere di andare a registro, se ci perde lo scarico IVA sui materiali di costruzione?

    in parole povere non mi è chiara una cosa:
    • il compratore ha il vantaggio di non pagare l'IVA (rispetto ad una compravendita normale)
    • il venditore (costruttore) perchè dovrebbe favorire il compratore andando a registro e rinunciando all'IVA?
     
  12. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    l'IVA per il venditore è semplicemente denaro che riceve e versa allo stato, quindi non ha vantaggi.
    L'IVA per l'acquirente privato è solo un costo in più.
     
  13. Pejoo

    Pejoo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    ok, e quindi perchè nel post iniziale di questo topic il costruttore spingeva per evitare di sforare i termini... chiedendo all'acquirente di cocludere prima del confine dei 4 (oggi 5) anni?
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    mah... sono 'giri' di compensazione credo.
    se hanno molta IVA a credito la vanno a compensare
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina