1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti mi presento sono Max e vi espongo il mio problema ho comprato casa nel 2009 e oggi ho deciso di vendere e vengo a conoscenza che il bagno che ho nel sotto scala(con finestra) costruito precedentemente al mio acquisto non e acatastato in comune in comune risulta solo un sotto scala privo di bagno .Secodo problema tra la sala e cucina ho comprato casa con un muro a dividere le due stanze ma nella pianta in comune non risulta alcun muro un unico ambiente,ora sono obligato a sistemare sbagli fatti da altri ma visto che nell'atto stipulato davanti il notaio i vecchi propietari dichiaravano sotto la loro responsabilita che tutto era a norma oggi dopo 6 anni posso rivalermi su di loro?e l'agenzia che ai tempi avevo pagato(salatamemte)non aveva l'obbligo di controllare?vi chiedo cio poiche pagare quasi 2000 euro per sbagli fatti da altri mi fanno incavolare non poco.vi ringrazio in anticipo
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La legge sulla conformità edilzia è del luglio 2010, quindi non puoi rivalerti su nessuno.
     
  3. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta ok ma il bagno abusivo con mappe catastali no e conforme con quanto dichiarato dal notaio poiche il bagno nelle planimetrie comunali non c'e e di conseguenza hanno dichiarato il falso
     
  4. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Non entro nel tecnico.

    Ma, in qualunque maniera stiano le cose, se con meno di 2000 si può sistemare tutto, io al tuo posto non ci penserei nemmeno lontanamente a sollevare questioni dalla dubbia riuscita.

    Anche se fossi convinto di avere ragione: sto vendendo, i soldi li prendo.
     
  5. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    No capisco ma diventa una questione di principio
     
  6. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Posso capire.

    E quanto ti costerebbe? Avvocati da pagare, anni da perdere. E poi magari ti danno torto e altro che 2000 euro.

    Poi magari controlla sul rogito, se hai dichiarato anche tu le stesse cose del venditore ti dai la zappa sui piedi.
     
  7. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Pensavo di appoggiarmi al giudice di pace
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è giusto, ma tu hai controfirmato e questo per la legge è sufficiente.

    Fino a luglio del 2010 non si facevano quasi mai controlli in comune, se non c'erano difformità consistenti (balconi che dovevano esserci e non ci sono o non dovevano esserci e ci sono... ecc.)
     
  9. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Si ma io non ho dichiarato cio che non potevo dichiarate poiche non di mio possesso io non potevo dichiarare che era conforme cio che non ho .io ho controfirmato di ricevere un immobile conforme che in realta non era .poi rigrazio delle risposte e mi scuso se il mio tono e un po cosi ma sono un po fumino
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Capisco. Ma non c'è niente da fare.

    Se ti consola (forse no, ma tant'è...) sei in buona compagnia.
     
  11. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Purtroppo immagino di non esser solo ma perche i furbetti devono passarla quasi sempre liscia .grazie a tutti
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è una crociata a favore dei furbetti, ma sono cambiate le leggi e non in meglio ( a mio parere, naturalmente).

    Moltissime delle difformità esistenti risalgono all'epoca della costruzione e i proprietari non ne sono nemmeno consapevoli.

    Molte difformità (tipo secondo bagno, apertura di varchi tra due ambienti, spostamento di porte,...) non erano considerate gravi, per cui bastava una asseverazione in Comune e amen.

    Nel 2010 il governo Berlusconi ha avuto la brillante idea di emanare una severissima legge sulla conformità catastale che rimanda (anche se la legge non lo richiede espressamente) alla conformità edilizia, come se l'Italia fosse il Paese di Bengodi, dove magicamente tutto fosse in regola,e non si conoscessero le mancanze spesso gravissime anche dei Comuni (vedi mancanza di abitabilità, diffusissima, che prima non importava e adesso necessaria come l'aria che si respira...)

    Come al solito, l'Italia è il paese dove dal tutto si passa al niente.
     
  13. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A rogito avrai firmato una planimetria catastale a conferma di ciò che stavi acquistando
     
  14. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Si che pero non corrisponde a quella depositata in comune non presente all'atto
     
  15. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    corrisponde allo stato di fatto?
     
  16. Maxleo

    Maxleo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    La casa corrisponde alle mappe depositate al catasto e non a quelle del comune
     
  17. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Come ti ho già detto, non puoi farci nulla.
     
  18. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E dagli Bagudi con questa legge del 2010 .... riguarda solo il catasto e peraltro non ha innovato granché visto che l'obbligo di variare le planimetrie catastali in caso di modifiche è previsto da una norma del 1939. La L. 122/10 ha solo prevista la nullità dell'atto, ma anche prima occorreva verificare sia la conformità catastale che, soprattutto quella rispetto ai progetti comunali

    Avresti dovuto prendere un tuo consulente: che c'azzecca l'agenzia?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 24 Marzo 2016
    A ssimone75 piace questo elemento.
  19. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, credo che una pratica in accertamento di conformità dovrebbe poter risolvere il problema l’unica perplessità in merito riguarda l’altezza media del bagno che deve essere mt 2,40 (deve essere un sottoscala moooolto alto) e sicuramente ,per regolarità urbanistica, essendoci le condizioni, dovrai richiedere una nuova agibilità in quanto sono stati effettuati interventi sostanziali sull’impianto idraulico ed elettrico.
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @mata , è inutile che facciamo i virtuosi sulle spalle di chi non era del mestiere.

    Prima del 2010, e per gli immobili anteriori al 1967, se la planimetria era conforme, nessuno andava a vedere i titoli edilizi, a meno che non si dovesse fare ristrutturazione, e anche in questo caso, dopo il rogito..

    Se no, non ci sarebbero questi problemi, ti pare ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina