1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tomasniki

    tomasniki Membro Attivo

    Privato Cittadino
    salve a tutti,
    la mia domanda è questa:
    vendita di un locale commerciale, valore catastale €250000.
    le trattativa si è chiusa a €210000.
    volevo sapere se in questo caso, le imposte si devono calcolare sul valore catastale.:domanda:
    grazie
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dichiarerai il valore effettivo pagato e rintracciabile dagli assegni o bonifici.
    Se hai spuntato un prezzo così conveniente, considerando che il catastale è già di per sè basso, è perchè sicuramente l'immobile ha qualche problema legato alla manutenzione in generale.
    Ti conviene conservare le foto dell'immobile con una valida perizia aseverata da un tecnico.
    L'Agenzia delle Entrate può entrare nel merito.
     
  3. tomasniki

    tomasniki Membro Attivo

    Privato Cittadino
    non è un problema su quello che devo dichiarare in atto, perchè dichiarerò il valore venale;
    è solo che vorrei capire se in questo caso specifico dove il prezzo pattuito è inferiore al valore catastale, come bisogna muoversi per non avere nessun tipo di problema.
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Come già detto al punto 2 di questo argomento.
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A volte puo capitare una svista: il coefficiente di moltiplicazione della rendita è quello giusto?
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Già, giusta osservazione.
     
  7. tomasniki

    tomasniki Membro Attivo

    Privato Cittadino
    se non ricordo male dovrebbe essere 34 per i C1:disappunto:

    Aggiunto dopo 25 minuti :

    ops... 42,84
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Questi coeficienti valgono per la dichiarazione dei redditi e servono per calcolare l'imposta IRPEF, imposta diretta.
    Nelle compravendite di immobili diversi dalla prima casa il coeficiente è 126 che fa scaturire l'imposta di registro, imposta indiretta.
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    sicuro antonello?
     
  10. tomasniki

    tomasniki Membro Attivo

    Privato Cittadino
    non mi risulta che sia così antonello...
     
  11. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Antonello antonello, cerchiamo di dare risposte corrette.
    Il valore catastale viene determinato moltiplicando la rendita catastale (rivalutata del 5%) per i seguenti coefficienti:
    110 per la prima casa;
    120 per i fabbricati appartenenti ai gruppi catastali A,B,C (escluse le categorie A/10 e C/1);
    60 per i fabbricati delle categorie A/10 (uffici e studi privati) e D;
    40,8 per i fabbricati delle categorie C/1 (negozi e botteghe) ed E.
    Inoltre il decreto legge 262 del 2006 ha previsto che il coefficiente moltiplicatore da applicare alle rendite catastali dei fabbricati del gruppo B deve essere rivalutato nella misura del 40%
    La domanda di tomasniki si riferiva ad un immobile commerciale.
     
  12. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Il valore catastale degli immobili ad uso diverso ed essenzialmente per C/1 ed A/10 il coefficiente di calcolo e' 55.
    Puo' capitare spesso che il valore catastale soprattutto per i negozi sia piu' alto tanto e' vero che lo Stato ha previsto di calcolare il valore per 55 ed ai fini dell'ICI al 34%.
    Comunque tu dichiara quanto effettivamnete pagato , ma potrai essere soggetto di accertamento oppure dichiara il giusto e paga l'adeguamento al catastale per non avere accertamenti.
    Se la differenza e' alta allora predisponi una perizia da un tecnico che se giurata ti costera' circA 500, 00 Euro ed aspetta se ti faranno accertamento.
    Sperando che cosi' non sia.
    Cordialmente
    Noel
     
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dall'annuario del contribuente 2010: caso generale, (compravendite tra persone fisiche..)

    Imposta registro: 7%
    Imposta Ipotecaria: 2%
    Imposta Catastale: 1%

    Per immobili ad uso abitativo l'imponibile ai fini delle imposte di registro, ipot e catast. può essere costituito dal valore catastale anzichè dal corrispettivo pagato.

    Il valore catastale viene determinato moltiplicando la rendita catastale (rivalutata del 5%) per i seguenti coefficienti:

    110 per la prima casa
    120 per fabbricati appartenenti ai gruppi cat A e C (esclusi A/10 e C/1)
    140 per fabbricati gruppo B
    60 per fabbricati delle cat. A/10 (studi e uffici) e D
    40,8 per fabbricati delle categorie C/1 (negozi) ed E

    Antonello ha ragione a dire 126 per le abitazioni non prima casa: infatti assumendo una rendita catastale pari a 1, si deve rivalutare del 5% e moltiplicare x 120. Quindi 1,05x120 =126.:ok:

    Nel caso specifico però è un locale commerciale, da specificare se C/1 o C/2 : non mi spiego in ogni caso cosa sia il coefficiente 55.

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    Aggiungo una considerazione: visto che il forum è popolato da Agenti Immobiliari, certi dati pensavo dovessero essere pane quotidiano...!
     
    A antonello piace questo elemento.
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Le giuste:
    Immobili prima casa: rendita catastale x 115,50;
    Immobili con categoria C/1 e E: rendita catastale x per 42,84;
    Immobili con categoria A\10 e D: rendita catastale x per 63;
    Terreni: reddito dominicale x per 112,50;
    Tutti gli altri immobili con categorie prima non menzionate: rendita catastale x 126.

    Se vendita eseguita da impresa:
    Immobili con categoria C/1 ed E: rendita catastale x 35,70;
    Immobili con categoria catastale A/10 e D: rendita catastale x 52,50;
    Tutti gli altri immobili con categorie prima non menzionate: rendita catastale x 105.

    Se a queste ultime aggiungete l'IVA al 20% i valori delle rendite catastali aggiornate combacciano con le altre.
    Esempio: 35.70 x + 20% = 42.84;
    Esempio: 52.50 x + 20% = 63;
    Esempio: 105 x + 20% = 126.

    Complimenti Bastimento!
     
  15. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Posso aggiungere che C2, C6 e C7 possono avere coefficiente 110 in caso di pertinenza prima casa? ;)
     
  16. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ho solo letto il sito dell'agenzia delle entrate, potreste aver ragfione voi.
    Resta il fatto di dichiarare l'effettivo o adeguarsi alla rendita catastale che il Notaio sapra' certamente indicarti.
    cordialmente
    Noel
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Da un punto di vista formale in caso di compravendita di immobile commerciale non c'è scelta: le imposte e l'onorario del notaio dovranno essere calcolate sul valore commerciale del bene.

    Se l'AdE ritiene che il valore dei beni trasferiti è superiore a quello indicato nell'atto, provvede alla rettifica ed alla liquidazione della maggiore imposta dovuta (entro 2 anni).

    Mi pare quindi importante il suggerimento di disporre di una valida relazione tecnica, fotografie, oltre alla tracciabilità dei pagamenti che per altro è richiesta.
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi 126, salvo disposizioni in merito da parte dell'AdE.
    Fai sapere.
     
  19. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Perchè 126 ?. Le pertinenze, in ragione di una per categoria, seguono la tassazione del bene principale.
     
  20. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Esatto: se pertinenze (UNA per categoria): rendita rivalutata x 110
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina