1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. davide tersini

    davide tersini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buona sera, ho affidato la vendita di un appartamento che ho ricevuto per eredità.
    L'agenzia trovato il compratore, e proposta d'acquisto soddisfacente soltanto mi ha comunicato che nell'atto verrà dichiarato un valore più alto per giustificare una richiesta di mutuo da parte del compratore.
    Questa differenza tra quello accordato e quello dichiarato andrebbe a compensare una lieve difformità edilizia dell'immobile che tramite una scrittura privata io non incasserei.
    E' una procedura regolare? a mio avviso no voi che ne dite?
    Grazie
     
  2. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :risata::risata::risata:----:innocente:----:D---- ti basta???
     
    A Manzoni Maurizio e alessandro66 piace questo messaggio.
  3. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se l'appartamento ti è pervenuto per eredità non è un grosso problema dichiarare un corrispettivo maggiore.
    Tuttavia non credo che la differenza venga in toto usata per sanare la difformità.

    Procedura regolare? Regolare é quello che incassi è quello che dichiari.
    Se compri un auto non esiste che il concessionario (venditore) ti dichiara di aver preso più soldi di quello che in realtà tu stai pagando per una fiat panda, oggetto di vendita. Ma...

    L'appartamento è vecchio..? Un osso duro da vendere..??! Il corrispettivo della proposta ti soddisfa? VENDI e non ci pensare.

    Probabilmente il tuo acquirente deve farsi finanziare tutto l'importo per acquistare il tuo appartamento e pure qualcosa di più.
    Visto il quesito che hai posto vuol dire che sei a buon punto x la vendita e che l'immobile ha superato l'esame della perizia "mandata" dalla banca.
    A volte in questi casi per risolvere questa situazione problematica il venditore dichiara di "accollarsi" ogni spesa.. Quindi incassa l'importo totale e per ogni spesa necessaria a rogitare ci sarà rispettiva fattura.
    Tutto alla luce del sole.
    Ovvero tutto dichiarato in atto.

    La differenza di che ordine è..? Lo sai perchè l'hai visto..? "o per sentito dire dal A I "...?

    In ogni caso usa cautela, dichiara al tuo A I che eventualmente non hai problemi a renderti disponibile così come ti ho esposto sopra, solo che pretendi chiarezza prima durante e (anche dopo) l'atto.
    Se l'importo lo ritieni congruo Vendi. Quello è il tuo obbiettivo.
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  4. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Si di questi tempi prendi i soldi.
    Comunque ricorda chr al rogito il notaio trattiene in deposito la somma su un conto vincolato.
    Quindi fatti dare il massimo possibile al compromesso.
    Poi il rogito viene stipulato ad una cifra piu alta di quanto incassi.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di che conto parli?
    Questo acquirente farà tutto mutuo .
     
  6. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Manca ancora il regolamento attuativo...per ora niente deposito...
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  7. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Tutto l'importo? Nel 2014???...Mah!...E che redditi ha...e comunque fa fede la stima del perito...a prescindere dal prezzo concordato fra le parti. Comunque, anche se il magheggio riuscisse, va impostata bene la scrittura, che io non farei privata, per giustificare la restituzione di una parte della somma dopo il rogito, che potrebbe essere imputata a vizi dell'immobile...ad esempio, altrimenti come giustifica il mancato incasso?
     
    A irma piace questo elemento.
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    :ok:
     
  9. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Mi pare strano che il venditore non sia a conoscenza di queste irregolarità edilizie e di quanto occorra per sanarle: che fa, rende le dichiarazioni edilizie a caso?
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  10. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    vi racconto un aneddoto che gira nel web, ma che potrebbe diventare realta' per alcuni " sprovveduti " ... vendita al 130%... assegni dichiarati in atto... denuncia di smarrimento di alcuni di essi e richiesta all'acquirente di nuova emissione ;);)... attenzione al quesito e traetene le conclusioni
     
  11. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    E il dichiarato in atto ? Ancora con questi giochetti....
     
  12. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Penso che il consiglio di @PyerSilvio di incrementare il prezzo di vendita delle spese normalmente di competenza dell'acquirente (agenzia immobiliare, notaio..) sia quello migliore (tu incassi una somma più alta comprensiva delle spese di competenza dell'acquirente e le versi al suo posto).

    La scrittura nella quale dichiareresti di restituire parte del corrispettivo per la presenza di un vizio sul bene ceduto, mi convince molto di meno. Prova a considerare con l'aiuto dell'agente immobiliare una diversa giustificazione.
     
  13. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Perfetto se il perito della banca erogante il mutuo dichiara che la casa vale 400 e la vendi a 400 al rogito,ma incassi 300.
    Ma va benissimo sono corna della banca.
    Le tasse le paghi sulla rendita catastale.
    Tutti contenti.
    Al rogito visto che c'e'un mutuo si attendera il bonifico della banca,in genere 2mesi dopo il rogito,perche questi va trascritto e ci vuole circa un mese.
    Incredibile ancora mancano i decreti attuativi di quella idiozia drl deposito notarile.
    Per me non li faranno mai,i notai olieranno la macchina amministrativa per evitare questa rogna.
    Fatti dare una bella cifra al compromesso.
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non potrà detrarre la fattura del notaio del mutuo ....
     
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Esattamente. In ogni caso qualsiasi scrittura di restituzione di corrispettivo per presenze di vizi che poi non esistono, risultano essere dei falsi in piena regola.
    Necessita aggiungere che Il falso in atto pubblico sconfina in ambito penale.

    Invece,
    Io venditore incasso tutto il corrispettivo e lo dichiaro in atto.
    Et voilà. Una volta fatto questo i soldi sono i miei.
    Coi soldi miei faccio quello che voglio:

    Così come Posso andare a giocarli tutti quanti al casinò di San Remo, così posso decidere di pagare le spese di agenzia, notaio e quant'altro di questo o di quel cittadino. Se ci sono le fatture non frega niente a nessuno; Pagamento di terzi.

    Se volessi convenire a corrispondere una provvigione di 50 ml euro x il mediatore non me lo impedirebbe nessuno.
    "una finezza" sarebbe citare nell'atto "In accordo tra le parti"...

    Tutto chiaro, fatturato, tassato e quindi lecito e legittimo.
    Niente conti vincolati e o sprovvedute vendite o incauti acquisti.
     
    Ultima modifica: 8 Agosto 2014
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ...mica male...però c'è sempre la tracciabilità...
     
  17. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ma il problema non sono le spese, che è già di per se assurdo che una parte paghi le competenze dell'altro, quanto giustificare il mancato incasso di quanto dichiarato in più come corrispettivo e non versato...se incassi e restituisce per un motivo plausibile è comunque tutto tracciato e regolare...
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Alessandro li deve per forza versare saranno assegni circolari intestati al venditore.
     
  19. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' certamente un problema, ma per quale parte. Per il venditore o per l'acquirente?
    Per come la vedo io il rischio è dell'acquirente.
    Ora, se è proprio l'acquirente che lo propone al venditore, perchè in caso contrario non sarebbe in grado di acquistare l'immobile, quale potrebbe essere il motivo di un rifiuto?
    L'immobile è così vendibile che capiterà nel breve un nuovo compratore o si tratta di una soluzione in vendita da un'eternità con poche prospettive di commercializzazione?
     
  20. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non ho dubbi che li debba versare...ma poi vanno anche restituiti...[DOUBLEPOST=1407522623,1407522411][/DOUBLEPOST]
    Lasciate perdere la vendibilità dell'immobile e di chi sia la convenienza...questo è il motivo in base al quale accettare o meno il tipo di proposta ma il problema rimane sempre come giustificare il mancato incasso e/o la restituzione della parte in più...
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina