1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve, vi spiego il mio problema: il 3 novembre 2011 stipulo un contratto preliminare di compravendita
    tra privati per la vendita del mio appartamento e mi viene versata una caparra confirmatoria di 4.000 euro,
    preciso che io vendo per acquistare una casa piu' grande per cui allo stesso tempo ho versato una caparra di20.000 euro per l'acquisto della nuova casa.. fissiamo le date dei rogiti entro il 29 febbraio 2012.
    Ora il mio Acquirente mi chiama e mi dice che non puo' acquistare piu' casa perche' gli viene una rata troppo alta e non gli concedono più il mutuo.. come posso procedere?? io con la vendita della mia casa dovevo
    estinguere il mutuo in corso e con i soldi rimanenti acquistare l'altra casa quindi devo per forza vendere
    altrimenti rischio di perdere la caparra di 20.000 euro già versata per l'acquisto della stessa
    un'altra cosa e che se il mio acquirente non mi spedisce la rinuncia all'acquisto tramite raccomandata A.R. io mi posso muovere per cercare di vendere entro la data del rogito della casa che devo acquistare?

    Grazie, confido nelle vostre risposte!
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    mai comprare e vendere contemporaneamente, troppo rischioso.
    si vende, e poi dopo aver ricevuto tutti i soldi al rogito, si compra.
    il tuo e' il classico caso che mette paura. :occhi_al_cielo:
    il tuo acquirente aveva la clausola sospensiva mutuo inserita in proposta???
     
  3. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    no nessuna clausola del tipo" salvo approvazione mutuo"...
     
  4. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista

    allora siete nei guai, lui perde la caparra che ti ha lasciato.
    avete inserito una caparra confirmatoria?? :confuso:
     
  5. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    i 4000 euro sono stati versati come caparra confirmatoria... perche' siamo nei guai? se andiamo in causa
    l'acquirente non ci deve rimborsare il danno che ci ha arrecato? visto che in seguito al suo compromesso noi poi abbiamo preso degli impegni per l'acquisto della nuova casa dando i 20.000 euro di caparra confirmatoria?
     
  6. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Purtroppo lui perde solo i 4.000. Adesso credo sia inutile aggiungere altro per la serie "dovevi fare così, piuttosto che cosà", si corre il rischio di mettere il dito nella piaga. Il tuo caso è purtroppo emblematico dell'inutilità di così misere caparre confirmatorie le quali, nei contratti da me gestiti, hanno solitamente una forbice tra il 15-20% della somma della compravendita, proprio per vincolare in modo più robusto le parti.
    Parlane con un tuo legale e vedi cosa ti consiglia. In bocca al lupo!
    Facci sapere
     
  7. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo la legge parla chiaro:shock:...lui perde la caparra nel caso tu receda dal contratto per inadempimento della controparte, altrimenti potresti agire legalmente e chiedere al giudice l'esecuzione del contratto o la risoluzione per inadempimento con relativi danni, il giudice si pronuncerà in tuo favore , ma a quel punto la caparra avrebbe solo la funzione di garantire il credito per il risarcimento del danno.:sorrisone:
     
  8. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    io non condivido quanto detto, secondo me ci sono gli estremi per intentare causa oltre a trattenere i 4 mila, l' unica speranza è che l' acquirente non sia un nullatenente..
     
  9. stefaniave

    stefaniave Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    secondo me ci sono tutti i pressupposti per tentare una causa. Con la caparra confirmatoria il venditore ha qualche diritto: 1) tenersi la caparra (ma in questo caso non ce ne facciamo nulla); 2) chiedere i danni (che secondo me sono facilmente dimostrabili... ) 3) richiedere l'esecuzione forzata del contratto (cioè costringerlo ad andare al rogito) . . . il problema è che se l'acquirente non ha nulla .... è difficile avere un risarcimento o altro.... Proverei anche, come ultima spiaggia, cambiare banca, magari appoggiarsi a qualche mediatore creditizio che ha salvato tante situazioni difficili di miei clienti.... non si sa mai... non tutte le banche sono uguali....
     
  10. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie a tutti per i consigli ... ora e' vero che 4.000 euro di caparra sono veramente pochi ..servirà di lezione e
    sperò che questo forum sia utile ad altre persone per non commettere i miei stessi errori:triste:
    la caparra deve essere consistente cosi' uno ci pensa bene prima di firmare ed e' comunque segno di una certa disponibilità finanziaria.....in ogni caso il mio acquirente e' single e' ha uno stipendio fisso piu' che dignitoso...
    infatti secondo me e' solo una scusa che non gli danno piu' il mutuo ... ma si e' spaventato per una rata
    troppo alta (visto il rialzo degli interessi).. ora aspetto e se le cose andranno per la peggio, si andrà dal
    giudice visto che il notaio ha dato uno sguardo al contratto e non ha nessun vizio.
     
  11. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    auguri...............con la giustizia italiana.:occhi_al_cielo:
     
  12. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    lo so ... purtroppo per tutti noi quello che hai scritto è la pura realtà:confuso:
    io mi arrangerò con altre vie d'uscita finanziarie ... ma l'acquirente non puo' passarla liscia...ognono si prenda le proprie responsabilità....:affermazione:
     
  13. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si però il primo a sbagliare sei stato tu:D che hai dato una caparra di 20000 prima ancora di vendere!!Quindi secondo me quando ti sei trattenuto i 4000 sei apposto!! Ti consiglio vivamente di non andare a cercare beghe legali:sorrisone:
    Aggiunto dopo 3 minuti...

    A mio parere sei in errore, io fossi in lui mi terrei i 4000 €uri e finicse lì!! No è mica colpa dell'acquirente se lui ha dato 20000 di caparra per comprare un'altro immobile!!!:sorrisone:
     
  14. stefaniave

    stefaniave Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    assolutamente no!!! per me la caparra confirmatoria è un impegno solenne... e anche la legge lo dice... infatti posso richiedere l'esecuzione forzata del contratto!!!!

     
  15. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Pensate che per anni sono state fatte firmare caparre confirmatorie di questi importi, su contratti tra l'altro discutibili in carta chimica... ancora qualche agente coscienzioso (sto scherzando) continua imperterrito a impegnare i proprietari con somme di questo genere per riscuotere prima possibile, cosa che sicuramente giova al buon nome della categoria agenti immobiliari.
     
  16. stefaniave

    stefaniave Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    scusa.... ma con i tempi che corrono a me succede spesso di avere caparre di questa entità.... a volte anche inferiori... a volte si va al rogito direttamente, senza caparre.... per me non si lascia scappare nessuna opportunità. Il venditore può decidere di rischiare o meno; a volte vale la pena rischiare altre no.
     
  17. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    dovresti guardare anche l'altra faccia della medaglia, non solo l'opportunità di concludere l'affare. Una caparra confirmatoria è 1 grosso vincolo per le parti: se è una cifra ridicola le parti devono essere edotte del fatto che 1000-2000 euro possono 'bloccare' la vendita di un immobile x diverso tempo con tutto ciò che ne consegue ;)
     
  18. stefaniave

    stefaniave Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    certo!! le parti infatti vengono informate dei pro e dei contro... di solito io ho caparre basse quando il rogito è vicino (tipo 1 mese dopo); se invece si parla di rogito dopo 4/5 mesi... magari meglio chiedere una caparra più alta.:stretta_di_mano:
     
  19. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se le parti sono edotte per benino, cavoli loro, ci mancherebbe. Ma ti faccio una domanda: mettiamo che le cose vadano male; NONOSTANTE tu abbia edotto tutti su tutto, pensi che non ti verrà addossata una parte di responsabilità e quindi verrai poi portata come esempio negativo? ;)
     
  20. pauliku77

    pauliku77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    ????
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina