1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Polly

    Polly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Acquisto prima casa...
    Stipulo un compromesso a novembre con successiva registrazione del preliminare... (0,5% su 55.000,00€)...
    Data fissata per il rogito... entro il 30/04/2010
    Scelgo il Notaio e lo stesso mi fa notare che l'immobile non è esente IVA come dichiarato nel preliminare... ovvero che la questione è in dubbio e che deve consultarsi con l'Agenzia delle entrate...
    Vi spiego meglio...
    L'immobile è di proprietà della ditta costruttrice... realizzato nel 2001... come soffitta...
    La proprietà cambia destinazione d'uso con DIA (opere realizzate in economia) per adeguamento impianti, pavimentazione e creazione di un bagno....nel 2009...
    Secondo voi... IVA o imp. di registro???
    Grazie 1000 in anticipo...
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' sicuramente IVA, secondo me.
    Il cambio di destinazione riapre i termini.
     
  3. Polly

    Polly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    :disappunto: :disappunto: :disappunto:
    infatti... :triste:
    Ma i soldi versati alla registrazione del preliminare, facendo domanda di rimborso all'ag. delle entrate, saranno recuperabili???
    Posso stipulare il rogito per un importo inferiore a quanto dichiarato nel preliminare???
    così da far rientrare l'IVA nell'importo concordato???
    Di nuovo... grazie
     
  4. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma i soldi versati alla registrazione del preliminare, facendo domanda di rimborso all'ag. delle entrate, saranno recuperabili???
    Fai domanda di rimborso e aspetta .....................aspetta.............aspetta. Però ti danno l'interesse legale :disappunto:

    Posso stipulare il rogito per un importo inferiore a quanto dichiarato nel preliminare???
    così da far rientrare l'IVA nell'importo concordato???

    Non te lo consiglio ti arriva l'accertamento il giorno dopo.
     
  5. Polly

    Polly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma il notaio mi ha detto che posso farlo gustificando che il preliminare indicava anche esente IVA ai sensi dell'art. etc, etc...
    Secondo te, se mi mandano un accertamento, e io effettivamente gli ho dato l'importo concordato al preliminare IVA compresa, che cosa richio??? In teoria nulla... mi sarei solamente accordata in modo diverso col proprietario...
     
    A fausto manca piace questo elemento.
  6. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se sul preliminare c'è scritto così allora lo puoi fare, di solito c'è scritto: "le imposte di registro o IVA sono interamente a carico di parte acquirente" e in quel caso è pericoloso perché l'agenzia delle entrate potrebbe presupporre un pagamento al nero per quanto riguarda la parte IVA.
     
  7. Polly

    Polly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ok... tutto chiaro...
    un'ultima cosa... Legalmente io che diritti/doveri ho???
    cioè... devo pagargli l'importo concordato in preliminare più l'IVA?
    posso rifiutarmi in quanto il preliminare firmato stabiliva diversamente? e quindi pagargli l'IVA compresa nell'importo precedentemente concordato?
    posso recedere dal preliminare chiedendo la restituzione della caparra (visto che il loro commercialista, alla stipula del preliminre, aveva indicato anche per iscritto che tale cmpravendita era esente IVA)?
     
  8. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tutti gli accordi economici possone essere rinegoziati e quindi uno sconto pari all'IVA è ancora possibile.
    Se tu dovessi riuscire ad ottenere lo socnto considera che l'IVA sostituisce l'imposta di registro che avresti comunque dovuto pagare; la differenza sostanziale è nell'importo su cui si pagano queste due imposte:
    L'imposta di registro si paga sulla rendita catastale
    l'IVA si paga sul dichiarto in atto.

    Se non trovate l'accordo puoi recedere ottenendo la restituzione della caparra.
     
  9. Polly

    Polly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Troveremo un accordo... ne sono certa
    Ti ringrazio davvero per il tempo dedicato...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina