1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Robeerto

    Robeerto Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, mi trovo in questa situazione:
    ero presso agenzia per effettuare una proposta d'acquisto e dopo aver concordato un prezzo con l'agente cominciamo a compilare il modulo, al momento di inserire cifre e date rinnovo la mia volontà di subordinare la proposta all'appovazione del mutuo, l'agente si ferma e mi dice che così non accetta la proposta, cerca di convincermi a non vincolarla o al massimo posticipare il compromesso ad un mese, io non firmo e la chiude li dicendomi oltretutto che gli ho fatto perdere tempo...
    Una agenzia può rifiutare una proposta per questo motivo?
    In incontri precendenti mi ha comunicato che il suo mandato scade a Gennaio, potrebbe centrare?
    Casualmente il venditore è un mio conoscente, ovviamente essendomi stato presentato dall'agenzia non intendo scavalcarla, ma a queste condizioni sarei anche tentato, se trovassi un accordo con lui devo comunque riconoscere la provvigione all'agenzia?
    Io sono realmente interessato all'immobile, come mi dovrei comportare?
    Spero di essere stato chiaro, ringrazio in anticipo per le delucidazioni.
     
  2. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'agente puo rifiutare di ritirare una proposta simile evidentemente perche richiesto dal venditore.
    La provvigione la devi riconoscere sia tu che ol venditore anche se scade l'agenzia a gennaio o vi mettete d'accordo tra d voi, dovrete sempre pagarlo
     
    A Sim, osammot e Bagudi piace questo elemento.
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Cioe', la sospensiva al mutuo te la farebbe se metti scadenza entro un mese per far subito il preliminare/scrittura integrativa?

    Prova a sentire in banca se ce la si puo' fare in 30gg.

    Lascia stare lo scavalco.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  4. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il rifiuto dell'agente di ritirare una proposta è questione piuttosto delicata.
    Se l'agente immobiliare ha un incarico di vendita e rifiuta di portare al proprietario una proposta che comprenda anche le necessità dell'acquirente si potrebbe ipotizzare in linea di principio che l'agente immobiliare non stia mediando tra le due posizioni ma si comporti come mero mandatario del venditore...

    Quindi sarebbe buona regola che l'agente comunque presentasse la proposta al venditore. Poi, naturalmente, dovrebbe prevalere il buon senso: se il proprietario avesse fatto presente all'agente di non essere disposto a valutare proposte subordinate al mutuo... magari potrebbe bastare una telefonata per avere conferma di ciò.

    In tutti i casi nulla vieta al proponente di attivare una trattativa privata, consapevole che l'estromissione dell'agente immobiliare non equivarrebbe automaticamente ad escludere il suo diritto alla mediazione...
     
    A Sim, ab.qualcosa, Seya e ad altre 5 persone piace questo elemento.
  5. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    bah, per quel che costa, a meno di far incavolare a morte la proprietà, io una proposta vincolata la presenterei comunque.
    giusto per sgombrare il campo da rivendicazioni successive tipo "ah ma se sapevo", "a ma se mi dicevi..."
     
    A Seya e osammot piace questo messaggio.
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io sono solito non prendere proposte vincolate al mutuo, ma preciso comunque sempre che è lo stesso proprietario che mi ha fornito tale direttiva. Ormai è prassi abbastanza comune e quando inizio un lavoro chiedo espressamente alla proprietà cosa ne pensa e non ho mai avuto come risposta la volontà di accettare tali proposte, anzi, le scansano come la peste. Capisco la difficoltà degli acquirenti, ma suggerisco a tutti, sempre, che prima di cercare casa è necessario cercare la banca che fornisca una pre-delibera in base al reddito: forse è l'unico modo per non perdere tempo e farlo perdere agli altri.
     
    A eldic e Seya piace questo messaggio.
  7. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    secondo me invece l'agente è tenuto a presentare la mia proposta e solo dopo nel caso la parte venditrice può decidere se accettare o meno...mi sfugge con quale ruolo un mediatore può decidere se accettare o meno una proposta.....ripeto io la faccio tu la scrivi e la presenti e la parte venditrice decide...magari cambia idea...inoltre credo sia prassi comune vincolare il buon esito della proposta all'accettazione del mutuo cioè mi sembra veramente il minimo se uno non ha soldi da buttare, altresì mi presento con una proposta solo ed esclusivamente dopo una prima delibera del mutuo....e siamo tutti più felici....
     
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sbagli.
    Per il mediatore prendere la proposta è un onere, non un obbligo...

    Ma anche no.

    No, prassi direi di no.

    Per molti venditori è il minimo non considerare minimamente le proposte siffatte.

    Questa sarebbe cosa buona e giusta.
    Anche se c'è da dire che le banche (che hanno la colpa principale in questa vicenda) normalmente non rendono la cosa semplice o persino possibile.
     
    A Sim piace questo elemento.
  9. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    perdonami qual'è il tuo ruolo? far chiudere un contratto immagino o sbaglio?



    ma anche si... come funziona secondo te tu decidi e scrivi? io decido il contenuto ovvero il prezzo ed eventuali clausole da discutere insieme .....il senso era quello eh non intendevo dire che io detto e tu scrivi...meglio specificare...


    e invece è qui che ti sbagli...fino ad ora ho acquistato e venduto 4 case ed è sempre stato così...idem per tutte le persone che conosco....per me è prassi poi se uno non si informa è un problema suo immagino....



    per quale motivo?


    ripeto come sopra....prima di andare a fare proposta bisognerebbe sapere capacità reddituale e sopratutto prima delibera del mutuo altrimenti con quale raziocinio ti avvicini all'acquisto di una casa?
     
  10. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ti ripeto, il mediatore non è obbligato a prendere o scrivere alcunché.

    E' chiaro che se non scrive non si può chiudere l'affare e quindi non incassa la provvigione, da cui la definizione di onere relativamente al raccoglimento della proposta.

    Ma se tu vai li e gli dici "voglio fare questa proposta scrivila", lui ti può rispondere tranquillamente di no.

    Perché di fatto (e sempre grazie alle nostre amiche banche) significa lasciare la completa libertà all'acquirente relativamente alla prosecuzione o meno dell'acquisto, senza avere nulla in mano.
     
    A Sim e Ponz piace questo messaggio.
  11. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    questo lo davo per scontato nel senso che di solito una proposta si scrive a 4 mani insieme decidendo e discutendo su tutto nei limiti della decenza

    bè è relativo io non decido in teoria sono vincolato alla banca e se la banca non accetta ho perso la caparra ed oggi come oggi sfido chiunque a lasciare soldi in giro...
     
  12. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    il punto è che ultimamente alcune banche procedono alla richiesta di mutuo solo con proposta accettata, però è chiaro che bisogna prima verificare la fattibilità reddituale e poi successivamente procedere alla proposta, fermo restando che la casa almeno abbia il valore che le viene attribuito, altrimenti dopo la perizia addio mutuo
     
    A Sim piace questo elemento.
  13. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E infatti sono le banche le prime responsabili di questa incompatibilità tra alcune sensate esigenze degli acquirenti e dei venditori...
     
    A Sim e Seya piace questo messaggio.
  14. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    per quesyo se uno vuole vendere nn si deve tirare troppo la calza
     
  15. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io compromessi subordinati al mutuo li prendo sempre con una clausola:
    - il proprietario può liberarsi dal l'impegno, entro e non oltre la comunicazione della delibera mutuo, pagando una penale di euro xx al venditore ed una penale yy all'agenzia.
     
  16. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    scusami @Tobia ma se uno ha la delibera del mutuo che senso ha che paga la penale?
    dovrebbe andare avanti la trattativa XD
     
  17. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Forse mi sono espresso male:
    Se l'acquirente ha la delibera non serve neanche la clausola mutuo.

    Se all'acquirente non viene rilasciata alcuna delibera mutuo allora la strada obbligata è quella della proposta subordinata. In questo caso il proprietario è arrabbiato perché "blocca" l'immobile per 30-40gg senza certezze.

    Ecco perché della clausola liberatoria:
    il proprietario può liberarsi dalla proposta (prima della comunicazione da parte del proponente dell'ottenimento del mutuo) versando per esempio 2.000€ al proponente e 2.000€ al mediatore a titolo di penale per recesso unilaterale.

    Il proprietario reticente alle proposte subordinate al mutuo ha quindi la scappatoia in caso di secondo acquirente a migliori condizioni.
     
    A Seya piace questo elemento.
  18. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    :shock:Mi piacerebbe proprio sapere chi è quel depresso masochista autolesionista che sarebbe disposto a sottoscrivere simili condizioni:risata:
     
    Ultima modifica: 15 Novembre 2015
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  19. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    il mediatore non è obbligato, ma basta farle condizionate, continuare le visite, metterci la penale per il recesso, far seguire la pratica da un mediatore creditizio.
     
    A Tobia piace questo elemento.
  20. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quel proprietario a cui va già bene il prezzo offerto ma s'illude che possa venire qualcun'altro con più soldi o senza mutuo
    È una penale per il recesso in caso di "evento fortunato"
    La cifra é solo da concordare.

    Ma davvero ti sembra così strana?
    Mah...
    :occhi_al_cielo:

    Dimenticavo:
    L'acquirente me la chiede perché è l'unica maniera per lui di avere una chance di comprare quella casa:
    Se gli va bene compra casa, se gli va male viene indennizzato con X-mila euro.. Mica male per una proposta che non doveva essere neanche presa in considerazione.
     
    Ultima modifica: 16 Novembre 2015
    A Rosa1968 e Sim piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina