1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. federica1982

    federica1982 Ospite

    Salve,
    Ho firmato una proposta di acquisto di un immobile da costruire tramite agenzia immobiliare al prezzo stabilito da loro.Ho ricevuto in seguito tramite raccomandata l'accettazione da parte del costruttore,dopo pochi giorni però ricevo dallo stesso, una raccomandata in cui scrive che l'accettazione è priva di efficacia perchè secondo loro la proposta è diversa dal listino vendite.A questo punto l'agenzia immobiliare mi ha comunicato che nel calcolo del prezzo non erano stati conteggiati i metri di cantina e posto auto e che quindi il prezzo aumentava di 15000 euro.
    Vorrei sapere se posso ottenere l'immobile al prezzo concordato inizialmente.
    Grazie
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Scusa ma chi e cosa avevano accettato.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  3. federica1982

    federica1982 Ospite

    il costruttore inizialmente ha accettato la mia proposta di acquisto
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    avrebbero dovuto valutarla bene prima di accettare.
     
    A ab.qualcosa e eldic piace questo messaggio.
  5. ROSFRUM

    ROSFRUM Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Le condizioni al contorno sono insufficienti. Occorebbe conoscere il testo della proposta e se vi sono sospensiva od esclusioni.
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cosa c'entrano le sospensive. In primis si accetta il prezzo e le condizioni. Qui si parla di un prezzo diverso dal listino per un errore. Ma non aveva confrontato il listino prima di accettare il prezzo offerto?
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  7. federica1982

    federica1982 Ospite

    non ci sono sospensiva ed esclusioni. quindi posso ottenere l'immobile al prezzo iniziale, oppure ottenere il doppio della cifra versata con la proposta d'acquisto?
     
  8. federica1982

    federica1982 Ospite

    evidentemente il costruttore si è accorto solo dopo aver accettato che il prezzo di listino era diverso
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Guarda tu mantieni ferma la tua proposta. Hai copia? Dell'accettazione si fa riferimento a quella proposta del ecc?
    Nella proposta si parla di appartamento identificato con cantina e posto auto? Tu eri consapevole che erano nel prezzo o esclusi?
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  10. federica1982

    federica1982 Ospite

    posto auto e cantina sono inclusi nella proposta da me firmate che il costruttore ha accettato tramite raccomandata in data 22/05/2015; e in seguito ha rifiutato sempre tramite raccomandata in data 26/05/2015
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Chiedi un incontro con il costruttore e l'agenzia cerca di capire se effettivamente c'è buonafede. Come inizio non è il massimo. Valuta tu cosa fare. Lui di fatto ritratta dopo aver accettato mi spiego? A te ad un certo punto non ti riguardano gli errori. Hai fatto la tua offerta. Stop. Quanto hai versato in proposta? Ha incassato l'assegno?
     
    A ab.qualcosa, Avv Luigi Polidoro e Bagudi piace questo elemento.
  12. federica1982

    federica1982 Ospite

    ho versato 5000 euro e l'assegno non è stato incassato. Ho già incontrato l'agenzia che fà da intermediario, e mi ha proposto l'immobile con un prezzo superiore di 15000 euro e sconto di 5000 (quindi la maggiorazione sarebbe di 20000 euro)
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    É una proposta di prenotazione? A che stadio é l'immobile?
     
  14. federica1982

    federica1982 Ospite

    è una proposta unilaterale ed irrevocabile di acquisto.L'immobile è da costruire
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Guarda avendo accettato io credo che oggi l'incontro con il costruttore diventa fondamentale. Aumentare il prezzo di 20000 non è proprio serio. Di fatto é valida l'accettazione. Ora bisogna capire la volontà di pagare il proprio errore o recedere e perdere il doppio della caparra. Non so quanto le conviene.
     
    A ab.qualcosa, PyerSilvio e Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  16. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    A rigore, se le cose stanno come riferito da federica1982, la revoca della accettazione è del tutto inefficace: "l'accettazione può essere revocata, purchè la revoca giunga a conoscenza del proponente prima dell'accettazione" (art. 1328 comma 2 c.c.).
    In questo caso federica1982 ha ricevuto l'accettazione e dopo la revoca della stessa, che rimane quindi priva di effetti.
    Se fra proposta ed accettazione vi è piena coincidenza (quel che cercava di capire Rosa1968), non ci sono Santi: federica1982 ha diritto ad acquistare alle condizioni originarie.
    Consiglio caldamente di far leggere le carte ad un legale PRIMA dell'incontro con l'AI ed il costruttore (prima, non dopo. all'incontro federica1982 deve essere preparata).
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  17. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tuttavia il fatto che l'assegno non sia stato incassato rende la pratica di difficile gestione.

    Quanto meno in ordine alla restituzione della doppia caparra.
     
  18. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il fatto che l'assegno non sia stato incassato non esclude l'intervenuta accettazione.
    In merito alla corresponsione del doppio della caparra, quando essa avviene si tratta: 1) di restituzione della caparra ricevuta e 2) di versamento alla parte non inadempiente di somma equivalente; se nulla deve essere restituito, perché non c'è stato ancora incasso, ciò non toglie l'obbligo di corresponsione di somma equivalente alla caparra pattuita in contratto.
    Fatta salva la lettura della proposta, naturalmente. Qui si parla in linea generale.
     
    A Tobia, ab.qualcosa e Ponz piace questo elemento.
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se nella proposta non viene evidenziato l'eventuale ripensamento, non è sufficiente il doppio della caparra, federica 1982, può pretendere l'esecuzione della vendita
     
  20. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si si certamente avevo bene inteso.

    Sottolineavo il fatto che il proponente che ancora non ha incassato l'assegno perchè questo nelle mani del mediatore, troverà sempre difficoltà a far valere i propri diritti.

    In linea generale concordo pienamente.
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina