1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. DRM77

    DRM77 Ospite

    Confrontandomi con varie agenzie e leggendo su internet mi rendo conto che l'iter non è per tutti uguale.
    Voi come procedete di solito? Le vostre proposte prevedono che in caso di accettazione diventino preliminari? In quel caso le registrate o andate direttamente dal notaio per stipulare con lui il preliminare e dando l'assegno versato come caparra al notaio?Questa cosa mi sembra assurda dato che un'accettazione prevede una firma e quindi lasciando traccia deve essere poi registrata. Probabilmente l'iter differente seguito dalle varie agenzie mi ha confuso un poco le idee. Passate dalla vostra proposta accettata e convertita in preliminare e, dopo averla registrata, andate direttamente al notaio per il rogito che farà ovviamente riferimento alla caparra già versata? Se una proposta accettata che diviene preliminare deve essere registrata entro 20 giorni che senso ha andare dal notaio per un altro preliminare? Come vi comportate voi? Grazie.
    A volte mi chiedo se non sia meglio una proposta che rimandi a un preliminare che non viene considerata più nulla. Quella non va registrata penso. Il problema è che molti obiettano dicendo che così facendo c'è il rischio di ritrovarsi con un pugno di mosche in mano in caso di ripensamenti. Io penso sia opportuno prima di tutto tutelari le parti...L'una tutelerebbe l'acquirente l'altra il venditore.
     
  2. DRM77

    DRM77 Ospite

    Leggo da internet:
    La proposta d’acquisto una volta accettata deve essere registrata
    entro 20 giorni dall’avvenuta comunicazione dell’accettazione della proposta stessa indipendentemente dalla successiva stipula del contratto preliminare.La proposta deve essere registrata anche se è presente una clausola sospensiva, in tal caso sarà dovuta solamente l’imposta in misura fissa. Qualora in seguito alla proposta d’acquisto venga redatto anche un preliminare di vendita, scatterà l’obbligo di registrazione anche per quest’ultimo, la scelta di redigere un Preliminare di vendita potrebbe derivare dal fatto che decidiate di tutelarvi maggiormente nel caso ad esempio che il venditore sia un soggetto fallibile, o acquistiate sulla carta con coseguente prolungamento dei tempi tra la proposta ed il rogito oppure se temete che l’immobile venga venduto ad un eventuale migliore offerente, in questo caso il preliminare oltre che registrato dovrà essere anche trascritto ed andrà quindi redatto od almeno autenticato da un notaio. La trascrizione ha infatti l’effetto di una vera e propria “prenotazione” sul bene oggetto del Preliminare privilegiando il diritto dell’acquirente rispetto a tutti gli altri eventuali creditori del venditore.

    Una proposta accettata e convertita in preliminare a questo punto oltre che registrata dovrebbe essere anche trascritta
     
  3. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma sei un privato che vuol sapere i trucchi del mestiere?
     
  4. DRM77

    DRM77 Ospite

    No no...Sono un abilitato che dovrà aprire(forse) dopo l'estate.Non avendo ancora aperto non posso definirmi agente immobiliare Al momento sono fermo.Sto solo curando certi aspetti perché in linea di massima su certe cose e' giusto avere le idee chiare e confrontarsi con futuri miei colleghi
     
    A Umberto Granducato e PROGETTO_CASA piace questo messaggio.
  5. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Se la proposta è vincolata all'ottenimento del mutuo, l'assegno versato a garanzia diventa caparra alla delibera, in quel momento si può stipulare il preliminare con versamento caparra e quindi registrare!
    La trascrizione di un preliminare è un atto che mette al sicuro l'acquirente, sarebbe bene farlo sempre ma in pratica si fà pochissime volte.
     
  6. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Riguardo la registrazione, e' vero, il mondo degli Agenti Immobiliari e' piuttosto variegato.

    Alcuni negano la necessita' di registrare la proposta.

    Altri dicono che se fai subito il preliminare (o meglio la scrittura integrativa) o il rogito allora non serve.

    Altri dichiarano di non registrare ma di farlo consapevolmente, sanno di essere passibili di multe insieme agli attori della compravendita

    Altri ancora usano trucchetti vari per fare in modo che il passaggio di denaro non venga tracciato e quindi risparmiarsi la registrazione e farla franca.

    Io, da privato, dico che mi sembra assurdo rischiare un accertamento per 200 euro di bolli circa quando stai muovendo migliaia di euro di compravendita.

    Poi capisco anche che non tutti i clienti la pensino come me e tocca a voi Agenti sciropparveli e convincerli ...

    Comunque la legge parla chiaro, la proposta accettata va registrata sempre.
     
    A PROGETTO_CASA e Rosa1968 piace questo messaggio.
  7. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Premesso che una proposta accettata è sempre un contratto preliminare anche se sopra non viene precisato, non c'è la risposta giusta, ma varie interpretazioni. Io penso che se nella proposta c'è scritto apertamente che c'è la possibilità di un secondo contratto preliminare (il così detto compromesso) allora registri il secondo e sei di certo a posto, se no in effetti la questione resta aperta.
    Perché se le parti dichiarano che ripeteranno le pattuizioni in modo più chiaro ed esaustivo su un altro contratto la cui data viene già individuata di fatto si rinvia a quel contratto ogni effetto, secondo le interpretazioni più estreme se viene scritto che tale secondo contratto si farà di certo (senza scrivere che le parti potrebbero farlo) addirittura anche il diritto alla provvigione slitterebbe a quel secondo contratto che rappresenterebbe la conclusione dell'affare.
    A me sembra un'interpretazione un po' forzata riguardo le provvigioni, ma forse per la registrazione del solo secondo contratto ha senso
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma non ci deve essere la negoziazione dell'assegno. Mi spiego se la proposta rimanda alla scrittura integrativa una volta accettata viene consegnato l'assegno alla parte venditrice quella proposta va registrata entro i 20 giorni.
    Diversamente l'assegno viene trattenuto dall'agente immobiliare e consegnato in sede della nuova scrittura che andrà registrata entro i 20 giorni.

    Il vincolo giuridico con la proposta si perfeziona. Nulla c'entra la scrittura integrativa. Infatti se una delle parti decide di non andare avanti e quindi non sottoscrivere la scrittura integrativa l'agente immobiliare ha maturato la provvigione e la parte inadempiente paga l'inadempienza dovuta.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 4 Agosto 2015
    A francesca7 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina