1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. vito valenzano

    vito valenzano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'immobile pignorato è stato aggiudicato in sede di vendita senza incanto il 19.10.2013 ed è stato trasferito in virtù di decreto rep.xxxxx depositato il 12.05.2015.
    Chi si è aggiudicato l'immobile sostiene che le spese condominiali a suo carico sono a partire dalla data del 12.05.2015, momento in cui è stato depositato il trasferimento. Occorre tener conto anche che l'acquirente ha abitato e usufruito dei servizi condominiali sin dalla data del 19.10.2013.
    Il condominio e l'amministratore sostengono invece che le spese condominiali sono a partire dalla data di aggiudicazione all'asta, ovvero il 19.10.2013 e quindi sono da tenere in conto sia quelle relative all 'esercizio 2013 che quelle relative all'esercizio precedente 2012.
    Vi sono grato se vorrete darmi chiarimenti in merito alle problematiche succitate.
    Con cordialità
    Vito valenzano
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Cioe' due anni, quasi, tra aggiudicazione e decreto di trasferimento???
    Che e' successo?
    In genere si tratta di pochissimi mesi e il problema non si pone.

    Tenderei a dire che vale dal decreto di trasferimento che e' quello che, appunto, trasferisce la proprieta'. Pero' poi ha pure occupato l'immobile (immagino il classico caso di impresa fallita che ha consegnato l'immobile in attesa del rogito).

    Quindi la mia risposta definitiva e': non saprei.

    Forse e' il caso di taggare @Avv Luigi Polidoro anche se penso sia piu' una questione da fiscalista che non da legale ma magari ci dice la sua esperienza.
     
  3. vito valenzano

    vito valenzano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non si tratta di impresa fallita bensì della stessa persona che si è vista pignorare la casa e poi l'ha ricomprata all'asta a nome del figlio. Ovviamente sin dal momento del pignoramento, ma anche precedentemente, ha occupato la casa, ha utilizzato i servizi comuni e non ha mai pagato il condominio.
    Vito valenzano
     
  4. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Direi anch'io dal decreto ma anche per l'esercizio precedente (2014)
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  5. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Si certo, esercizio in corso (data del trasferimento) ed esercizio precedente, lo davo per scontato ma hai fatto bene a sottolineare.

    Comunque stiamo parlando della stessa persona a usufruire del condominio prima e dopo l'aggiudicazione, io pagherei, mi pare giusto.
     
  6. vito valenzano

    vito valenzano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Noto che sull'argomento non c'è molta chiarezza nell'affermare una cosa o l'altra.
    Gradirei maggiori informazioni ed attendibili da persone qualificate o che abbiano avuto soluzioni reali per il caso simile a quello prospettato.
    Grazie
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Io sono il meno qualificato di tutti.
    Ma intanto ho inteso che anche per le aggiudicazioni in asta, vale per le spese condominiali la regola dell'esercizio in essere e quello precedente. Pensavo però che questi dettagli fossero esplicitati nelle condizioni d'asta

    Se ad aggiudicarsi l'asta fosse stato un estraneo , mi sembra di poter dedurre che le eventuali insolvenze precedenti l'atto di trasferimento (il biennio) sarebbero state sul gobbo del condominio probabile pignorante.

    Non vedo quindi la differenza se l'acquirente di fatto sia il figlio dell'attuale e precedente "possessore" dell'immobile

    Concluderei che al condominio non resta che rivalersi sul vecchio proprietario con una ulteriore causa: salvo purtroppo tener presente gli anni per cui i debiti condominiali si prescrivono.

    In conclusione verserei una nota di compassione sia per il condominio in questione sia per l'esecutato (ammesso e non concesso che sia un povero diavolo e non un professionista dello scrocco).
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non c'è molta chiarezza nelle risposte perchè nell'argomento non c'è molta chiarezza, come in molte situazioni italiane.
    Persino i custodi degli immobili in asta non sanno rispondere...

    Questo è un forum gestito autonomamente da persone che prestano gratuitamente la loro attenzione e il loro tempo per cercare di dare risposte il più possibile precise, nei limiti delle loro conoscenze...

    Il mondo immobiliare è pieno di situazioni ambigue e soggette a interpretazioni e spesso dobbiamo fermarci di fronte a risposte multiple per un solo argomento: questo è il limite di un forum.
     
    A verops e Bastimento piace questo messaggio.
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... per fortuna non hai citato gli altri forum dove invece vige sempre una granitica certezza ...:maligno:
     
    A Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina