1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Salve. Mia padre possiede un appartamento affittato con cedolare secca. Oggi a pranzo mi è sorto un dubbio in merito alle condizioni per cui sia possibile usufruirne. Nella fattispecie credo che tale tipologia di accordo implichi intanto il blocco del canone per tutti gli anni (senza aumenti istat), e condizioni favorevoli per il locatore dal momento che paga "solamente" il 21% (ora mi pare il 15 o 10%).

    Il dubbio nasce dal fatto che nel determinare il canone, mio padre ha proposto una cifra (ragionevole) e il conduttore ha accettato: mi chiedo, ma la cedolare secca si può applicare sempre, o solamente nei comuni ad alta intensità abitativa eccetera eccetera...? E in tal caso, non si dovrebbe indicare una cifra "ragionevole", bensì forse occorrerebbe far riferimento a delle tabelle che in base alla metratura dell'appartamento indicano il giusto affitto... Mi chiedo: mio padre ha sbagliato? (il contratto lo ha fatto circa 2 anni fa). Grazie.
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Come correttamente dici la cedolare secca prevede il blocco dell'adeguamento ISTAT. L'aliquota del 10% (precedentemente era del 19% e poi del 15%) è stata introdotta nel 2014 per i contratti a canone "concordato", i cui canoni cioè sono determinati sulla base di appositi accordi definiti in sede locale fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni degli inquilini. Per i contratti a canone libero (come quello stipulato da tuo padre) non è cambiato nulla, e l'aliquota è rimasta la stessa! :pollice_verso: :stretta_di_mano:
     
    A brina82, Manzoni Maurizio e Irene1 piace questo elemento.
  3. Giulianarob

    Giulianarob Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    la cedolare secca si applica a tutti i contratti uso abitativo, l'aliquota è del 10% (dal 2014) per quelli a canone concordato ed il 21% per i contratti tipo 4+4
     
    A brina82 piace questo elemento.
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Quello di cui parli, che fa riferimento alle tabelle, è il contratto concordato, che può essere con cedolare secca o senza.

    Idem per il 4+4.
     
    A brina82 piace questo elemento.
  5. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Grazie a tutti, ho rassicurato mio padre (che come sempre non sbaglia mai (o quasi)). :D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina