• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

monna lisa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti , il proprietario dell'appartamento che ho preso circa 20 giorni fa si sta comportando molto male per molte ragioni che non sto a spiegare, approfittando del fatto che sto per partorire e che tante cose non le ho approfondite e controllate , ma oggi mi ha telefonato tutto gentile, (cosa che mi ha insospettito dato che mi fa sempre scrivere da un avvocato pignolo e molto particolare) e mi ha chiesto la copia del mio contratto dicendo che gli serve per la registrazione e l anche la metà dei soldi per registrarlo. Il mio contratto è per sua stessa richiesta un 4+4 con cedolare secca e non è nemmeno firmato pagina per pagina ma solo l' ultima alla fine. Adesso la domanda è ; come mai all'improvviso mi telefona invece di comunicare via pec (che lui stesso ha preteso ) e mi chiede questa cosa? E' vero che ha bisogno del mio contratto e che devo dargli la metà? Sapevo che con la cedolare secca non si pagano le spese di registrazione. Aspetto una risposta spero sollecita perchè devo rispondergli. Grazie per l'aiuto.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Senior
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti , il proprietario dell'appartamento che ho preso circa 20 giorni fa si sta comportando molto male per molte ragioni che non sto a spiegare, approfittando del fatto che sto per partorire e che tante cose non le ho approfondite e controllate , ma oggi mi ha telefonato tutto gentile, (cosa che mi ha insospettito dato che mi fa sempre scrivere da un avvocato pignolo e molto particolare) e mi ha chiesto la copia del mio contratto dicendo che gli serve per la registrazione e l anche la metà dei soldi per registrarlo. Il mio contratto è per sua stessa richiesta un 4+4 con cedolare secca e non è nemmeno firmato pagina per pagina ma solo l' ultima alla fine. Adesso la domanda è ; come mai all'improvviso mi telefona invece di comunicare via pec (che lui stesso ha preteso ) e mi chiede questa cosa? E' vero che ha bisogno del mio contratto e che devo dargli la metà? Sapevo che con la cedolare secca non si pagano le spese di registrazione. Aspetto una risposta spero sollecita perchè devo rispondergli. Grazie per l'aiuto.
Con la c.d. Cedolare secca non si pagano spese di registrazione, ma che il proprietario opti per il primo anno per la cedolare secca deve essere scritto sul contratto o comunicato con raccomandata, forse ha cambiato idea (se non l'ha scritto prima, può farlo) ciao in bocca al lupo per tutto
 

monna lisa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Con la c.d. Cedolare secca non si pagano spese di registrazione, ma che il proprietario opti per il primo anno per la cedolare secca deve essere scritto sul contratto o comunicato con raccomandata, forse ha cambiato idea (se non l'ha scritto prima, può farlo) ciao in bocca al lupo per tutto
Grazie mille, stasera mi hanno richiamato per dirmi che domattina andranno a registrare la loro copia e hanno detto

e che se ne voglio un anche io devo firmare un altro contratto e dargli i soldi.Io non ho risposto perchè sinceramente non capisco.Il contratto è a cedolare secca comunque.Devo preoccuparmi?
 
Ultima modifica di un moderatore:

Bruno2301

Membro Assiduo
Se il proprietario opta per la cedolare secca non ci sono imposte da pagare, comunque la responsabilità della registrazione stà in capo al proprietario ed è lui che si deve preoccupare di farlo. altro è se non aderisce a tale opzione ed allora è giusto che ti richieda la metà di ciò che a versato.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Avrebbero dovuto farne 3 di copie. 2 per il registro e una provvisoria per te. Sul contratto c'è scritto che il locatore ha optato per la cedolare secca? Poi ogni foglio deve esere avallato da entrambi. Strano che con un Avvocato proceda in quel modo...magari l'ha lasciato per strada! Poi non fatevi la guerra, forse è solo un po' sprovveduto.
 

Luna_

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
3 copie firmate da portare in ade per la registrazione e timbri.
in cedolare secca non devi versare nulla e deve essere scritto in contratto chw il locatore opta per tale regime.
La copia tua non timbraTa non ti serve a nulla.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
La copia sua, firmata dal locatore anche se non timbrata eccome se serve. Serve per avere in mano uno straccio di titolo per dimostrare che non ha occupato l'immobile abusivamente e che è stato predisposto un contratto di locazione in attesa di avere la sua copia registrata. Dopo, la copia non registrata, la puó buttare anche dalla fiinestra!
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
comunque la responsabilità della registrazione stà in capo al proprietario ed è lui che si deve preoccupare di farlo.
Non esattamente. La responsabilità della registrazione è solidale. Recentemente per le sole locazioni abitative, un decreto (o circolare?) ha stabilito che primariamente sia compito del locatore provvedere entro 30 gg dalla stipula o dalla decorrenza.
passati i 30 gg lo può fare il conduttore.

La scelta della cedolare secca spetta al locatore.

Se nella copia firmata in possesso di monna lisa ha indicato che opta per la cedolare secca, non credo possa cambiare opinione al momento della registrazione: altro se si è riservato di optare, ma non lo ha ancora fatto.

I costi dell'imposta di registrazione, se ci sono, si ripartiscono al 50%: le copie indispensabili se si registra presso l'ufficio sono due: una per l'ufficio, una per il richiedente. Se la controparte si accontenta di una fotocopia nulla è dovuto. Se la controparte desidera anche lui la copia timbrata in originale, si farà carico anche dei bolli della terza copia.
Se il locatore registra in via telematica, basta una copia di contratto: tanto nessuno timbra niente. Il locatore fornirà al conduttore copia delle due ricevute prodotte dalla AdE, dove viene confermata la avvenuta registrazione, data, numero di registrazione, e gli estremi dei contraenti e del contratto.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
L
Non esattamente. La responsabilità della registrazione è solidale. Recentemente per le sole locazioni abitative, un decreto (o circolare?) ha stabilito che primariamente sia compito del locatore provvedere entro 30 gg dalla stipula o dalla decorrenza.
passati i 30 gg lo può fare il conduttore.

La scelta della cedolare secca spetta al locatore.

Se nella copia firmata in possesso di monna lisa ha indicato che opta per la cedolare secca, non credo possa cambiare opinione al momento della registrazione: altro se si è riservato di optare, ma non lo ha ancora fatto.

I costi dell'imposta di registrazione, se ci sono, si ripartiscono al 50%: le copie indispensabili se si registra presso l'ufficio sono due: una per l'ufficio, una per il richiedente. Se la controparte si accontenta di una fotocopia nulla è dovuto. Se la controparte desidera anche lui la copia timbrata in originale, si farà carico anche dei bolli della terza copia.
Se il locatore registra in via telematica, basta una copia di contratto: tanto nessuno timbra niente. Il locatore fornirà al conduttore copia delle due ricevute prodotte dalla AdE, dove viene confermata la avvenuta registrazione, data, numero di registrazione, e gli estremi dei contraenti e del contratto.
Non ò se quest circolare è recentissima ma fino ad un anno fa di sicuro ne usci una dove si faceva espressamente riferimento alla responsabilità del locatore per la registrazione del contratto. Inoltre certo che se è espresso nel contratto che aderisce alla cedolare secca non dovrà le imposte. In ultimo non è mica vero che sono "Indispensabili" due copie, all'agenzia delle entrate se porti una copia basta e la registra. Se invece vuoi detenerne una copia registrata anche te allora ne porti due ma non è obbligatorio!!
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ma se anche fosse, ciò che sostieni, al lato pratico, abbiamo un conduttore e locatore che non hanno niente in mano, per non parlare poi della responsabilità solidale del locatore e del conduttore, al di là di ciò, o di quello che dice la legge, un giorno si e un giorno no, credi che questo possa tutelare un conduttore sull'avvenuta registrazione da parte del locatore se non vede almeno una copia del contratto registrata con tanto di ricevuta? :nerd: E chi gli impedisce di farlo lui stesso?
Bruno...Bruno..:malato:
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Se invece vuoi detenerne una copia registrata anche te allora ne porti due ma non è obbligatorio!!
Grazie per la precisazione (ma adesso ho letto anche il commento di dormiente): quando portavo i contratti in agenzia me ne chiedevano sempre almeno due; e la copia che mi rimaneva riportava numero, data e timbro di registrazione. Empiricamente ne avevo dedotto che due fossero sempre necessarie.

Precisazione per precisazione, credo che invece sul tema della circolare e della responsabilità del locatore, ci riferiamo alla medesima circolare.
Quando dico recente, può essere benissimo di uno o due anni fa....

Il punto ha avuto un chiarimento, credo proprio dalla AdE.

La circolare assegnava il compito al locatore, e solo in subordine al conduttore: ma ha successivamente precisato che non era cambiata la legge che prevede la solidarietà e responsabilità comune a locatore e conduttore.
In sostanza ha solo dissipato la possibilità di rimpallo delle inadempienze tra uno e l'altro: di default lo deve fare il locatore (Scritto solo per le locazioni abitative), che poi deve dare ricevuta al conduttore. Altrimenti provvederà il secondo...

Se ritrovo i documenti vedo di postarli.

Resta comunque la strana situazione del nostro postante.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
Ma se anche fosse, ciò che sostieni, al lato pratico, abbiamo un conduttore e locatore che non hanno niente in mano, per non parlare poi della responsabilità solidale del locatore e del conduttore, al di là di ciò, o di quello che dice la legge, un giorno si e un giorno no, credi che questo possa tutelare un conduttore sull'avvenuta registrazione da parte del locatore se non vede almeno una copia del contratto registrata con tanto di ricevuta? :nerd: E chi gli impedisce di farlo lui stesso
Bruno...Bruno..:malato:
in quanto a tutele può richiedere copia all'ADE, comunque certo che se non va a richiedere la registrazione non lo saprà mi sembrano delle ovvietà! puntualizzavo soltanto che non sono indispensabili due copie per l'ADE, é solo appunto per avere in mano una copia registrata. Comunque l'ADE ti rilascia gli estremi della registrazione e con quelli basta andare dal commercialista e verificare se è stao registrato. Per fortuna oggi i mezzi ci sono oer avere le risultanze!!
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Non ti è mai capitato di andare all'Ade ed aver registrato variazioni per poi accorgerti dopo qualche anno, che a loro non risultava? Ebbene, a me è risultato spesso, soprattutto anni fa, quando per le chiusure dei contratti di locazione non esisteva RLi e non davano alcuna ricevuta. Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio nella burocrazia dello Stato che perde il filo ad ogni chiusura di finestra!
 

Luna_

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista

Bruno2301

Membro Assiduo
Non ti è mai capitato di andare all'Ade ed aver registrato variazioni per poi accorgerti dopo qualche anno, che a loro non risultava? Ebbene, a me è risultato spesso, soprattutto anni fa, quando per le chiusure dei contratti di locazione non esisteva RLi e non davano alcuna ricevuta. Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio nella burocrazia dello Stato che perde il filo ad ogni chiusura di finestra!
Non sò qualche anno fa, oggi è così ed anche loro usano lo stesso RLI, che rilascia ricevuta, per cui il problema non dovrebbe esserci!
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Luna, quello che hai riportato dice che la registrazione la puó fare anche tardivamente. Posso capire il tuo punto di vista ma mettendosi dalla parte di un conduttore che si ritrova un proprietario che gli ha consegnato le chiavi di casa in attesa o non si sa , se verrá registrato il suo contratto , io al suo posto, con i 4 fogli volanti, potrei andarlo a registrare e comunque, se dovesse risultare nullo, vedrai che con la mia copia di carta straccia firmata dal locatore proprietario, oltre a una denuncia per truffa intenterei una causa legale.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Non sò qualche anno fa, oggi è così ed anche loro usano lo stesso RLI, che rilascia ricevuta, per cui il problema non dovrebbe esserci!
Ma l'Italia è grande con tanti paesi piccoli piccoli, dove qualcuno fa il bello o il cattivo tempo:clown::bugiardo:.....ed io non mi fido.......mai, :addormentato: non perdo tempo a discutere con la burocrazia, la studio:fico: e prevengo ogni tipo di problema che dovesse sorgere.:)
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Ma l'Italia è grande con tanti paesi piccoli piccoli, dove qualcuno fa il bello o il cattivo tempo:clown::bugiardo:.....ed io non mi fido.......mai, :addormentato: non perdo tempo a discutere con la burocrazia, la studio:fico: e prevengo ogni tipo di problema che dovesse sorgere.:)
Francamente con la registrazione telematica, i tuoi timori hanno molta meno ragione di essere.

A seguito della registrazione vengono emesse ben due ricevute, il tutto viene inserito nel database della angrafe fiscale, il mitico Serpico: ogni cittadino che lo desidera può monitorare nel cassetto fiscale la correttezza dei dati memorizzati.

Certo, tuttto può succedere, compreso il bombardamento del centro informatico di archiviazione di questi dati: ma se è per quello anche i vecchi dati catastali di città come Milano, e presumo Torino, hanno perso molta della documentazione.

Convengo occorra tener ben cara la copia del contratto o atto registrato, così come la equivalente ricevuta telematica di registrazione. Ma oggi pensare che il sistema possa smarrire il dato, mi sembra anacronistico: ormai viviamo in un mondo che non può più fare a meno delle tecnologie ICT: i filosofi della scienza chiamano ormai la nostra l'epoca della "iperstoria", ed il mondo in cui siamo immersi "infosfera".

Non dico se sia un bene o un male: è però un fatto.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
Ma l'Italia è grande con tanti paesi piccoli piccoli, dove qualcuno fa il bello o il cattivo tempo:clown::bugiardo:.....ed io non mi fido.......mai, :addormentato: non perdo tempo a discutere con la burocrazia, la studio:fico: e prevengo ogni tipo di problema che dovesse sorgere.:)
Scusami ma forse non sono chiaro in quello che scrivo, ma certo che sempre se ne registrano due copie, perchè uno ne vuole tenere sempre una a portata di mano, quello che puntualizzavo è che non è indispensabile per l'ade punto, tant'è che se vai all'ade a chiedere informazioni ti dicono che vogliono almeno due copie in originale perchè poi una te ne rilasciano,m a loro lo fanno non perchè costretti da qualche legge ma perchè così incassano di più. Questo non vuol dire che se non hai una copia, perdi traccia di tutto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto