1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Pinco Pallino

    Pinco Pallino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti!!
    Sono un c.t.u. alle prese con il calcolo del valore locatizio di un immobile.
    Vi chiedo innanzitutto se (per il calcolo del valore locatizio di un appartamento ad uso residenziale), posso (in mancanza di un contratto scritto tra le parti) utilizzare il criterio adottato dalle legge 392/78. Preciso che l'appartamento occupato dalla controparte è a partire dagli anni 2001 fino ad oggi. Dovrò calcolare il valore locatizio dell' immobile perchè la causa concerne una occupazione senza titolo. Vi chiedo, pertanto, su quale legge dovrò appoggiare tutti i miei ragionamenti per il calcolo della locazione? A mio giudizio non credo possa fare affidamento sulla legge 431/98 perchè tratta i casi in cui vi è un contratto stipulato tra le parti.
    Per il momento porgo a voi tutti la parola e vi ringrazio anticipatamente.
    Grazie
     
  2. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    sarebbe sempre meglio riferirsi alla legge 431/1998 che non alla legge 392/78 equo canone basterebbe calcolare il canone di locazione secondo i parametri dei contratti concertati di cui all'accordo territoriale nel comune dove è ubicato il benne e confrontarlo con i canoni di locazione nel mercato libero
     
  3. Pinco Pallino

    Pinco Pallino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per la risposta, le chiedo gentilmente, visto che conosce la materia, se può farmi un esempio su come calcolare il canone di locazione secondo i parametri dei contratti concertati di cui all'accordo territoriale del comune.
    Un'altra domanda: tali parametri dove posso trovarli? e dove invece posso trovare canoni di locazione presenti nel mercato libero? Scusi la mia ignoranza in materia. Grazie!
     
  4. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    deve procurarsi l'accordo territorioale di cui alla leggi 431/98 presso il comune dove è ubicato l'alloggio e leggere i contenuti relativi ai contratti concertati e calcolare il canone di locazione convenzionato/concertato

    tramite il sito CONFEDILIZIA dovrebbe poter trovare i vari accordi territoriali comunali
     
  5. Pinco Pallino

    Pinco Pallino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per il momento la ringrazio, farò così come lei mi ha indicato e poi le farò sapere. Grazie ancora.
     
  6. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se mi scrive il comune posso provare ad aiutarla a cercare l'accordo
     
  7. Pinco Pallino

    Pinco Pallino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Comune di San Teodoro provincia di Olbia Tempio (Sardegna)
     
  8. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo che la provincia sia NUORO ma comunque da una ricerca veloce non mi risulta che in tale Comune siano stati sottoscritti accordi territoriali ai sensi della legge 431/1998 probabilmente ed in quanto la prevalenza degli alloggi ha vocazione turistico stagionale ricettiva
     
  9. Pinco Pallino

    Pinco Pallino Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si, ha ragione, fa parte della provincia di Nuoro. Grazie ancora per il tempo che mi ha dedicato. La saluto e le farò sapere l'evolversi della ricerca.
     
  10. ragnetto

    ragnetto Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Salve. Anch'io sono un ctu alle prese col calcolo di un valore locatizio esteso a dieci anni fa fino ad oggi. Volevo chiedere al sig. Barsotti, del quale condivido l'impostazione del metodi di calcolo basato sugli accordi territoriali comunali, se il calcolo va eseguito aggiornando con gli indici istat, anno per anno, un valore iniziale o se vanno considerati anche adeguamenti alle scadenze contrattuali. La legge infatti prevede una durata 3+2 per i canoni concordati. Ringrazio il signor Barsotti e chiunque voglia dirmi la sua opinione.
     
  11. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Scusa se mi intrometto, ma vedo che le risposte precedenti risalgono a 2 anni fa.:occhi_al_cielo:
    Se vuoi calcolare il valore locatizio di un immobile, prendendo in esame gli accordi territoriali, non lo puoi valutare aggiornando il canone di locazione agli aumenti istat e nemmeno adeguando il canone alle scadenze contrattuali, perché a mio parere, avresti un dato che non é reale. Forse se consulti le quotazioni immobiliari delle locazioni dell'agenzia del territorio, a differenza delle dati sulle compravendite, avrai dei dati certi poiché i contratti di locazione vengono di norma registrati. Sempre meglio che rapportarsi ai dati degli accordi territoriali, che ritengo non aggiornati alla situazione del mercato attuale e soggetto alla variabilità dell'accordo conduttore - locatore (minimo massimo).
     
    A H&F piace questo elemento.
  12. ragnetto

    ragnetto Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Grazie Limpida per l'attenzione. Si è vero i post sono vecchi, ma l'argomento è attuale, capita spesso un quesito del genere.
    Condivido in parte quello che hai detto, infatti sto consultando anche i dati OMI.
    Tu quindi come ti regoleresti? Una cosa: i contratti vengono registrati anche se a canone concordato, la legge lo prescrive, tanto vero che ci sono le agevolazioni fiscali. Grazie e a presto.
     
  13. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prenderei a paragone le locazioni degli immobili di una zona e la loro tipologia per confrontarle poi con il massimo dei valori degli accordi territoriali, che in linea di principio vengono accettati per le valutazioni, infine confronterei questi dati con quelli dell'agenzia del Territorio.
    Le valutazioni locative nel futuro, secondo me, hanno senso se esiste già un contratto di locazione o se fai una valutazione con i dati del presente.
     
    A H&F piace questo elemento.
  14. ragnetto

    ragnetto Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Si devo dire che concordo con te. Non ho però ben capito cosa intendevi dire nell'ultima frase.....
     
  15. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' questa frase che é poco chiara?:shock:
    Ci provo:
    Le valutazioni locative fatte oggi per il futuro......
     
    A H&F piace questo elemento.
  16. ragnetto

    ragnetto Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Si era quella. Grazie..
    No, non devo prevedere una valutazione futura. Forse tu accennavi ad un discorso di capitalizzazione di redditi futuri per avere un valore di compravendita, ma non è il mio caso. Vorrei ringraziarti per l'attenzione, il confronto di idee è sempre molto stimolante.
     
    A Limpida piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina