1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Dr.Gonzo

    Dr.Gonzo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, sono un giovane imprenditore romano e da un paio di mesi sto vendendo la mia casa al mare.
    Mi sono affidato ad una AI per facilitare la vendita. Tale agenzia, però, credo non si stia comportando in maniera propriamente legale.

    Prima di rivolgermi al mio avvocato mi farebbe piacere sapere l'opinione delle molte persone attive e professionali di questo forum.

    Elenco i fatti accaduti:
    1. Firmo il mandato di mediazione immobiliare, riconoscendo all'agenzia un 3% ed un contratto in esclusiva e irrevocabilità con un prezzo di vendita di €280k
    2. dopo 10 giorni torno in agenzia, avevo una proposta a 230k. Rifiuto l'offerta ma loro mi convincono ad abbassare il prezzo a 260k chiedendomi di scrivere questa volontà per renderla più consistente delle semplici parole. firmo allora un foglio totalmente in bianco (quindi non come risposta alla proposta di acquisto) con la cifra alla quale sono disposto a vendere. Questo foglio non ha nessun dato, solo importo e firma (neanche la data). Tralasciando i gravi errori commessi, a posteriori leggo che il documento ha una valenza di 15 giorni (la data della firma la posso dimostrare facilmente in quanto viaggio molto)
    3. La persona della prima offerta a 230k insiste facendone un'altra a 245k che rifiuto all'istante. Scaduti i 15gg del foglio firmato da me chiamo l'agenzia chiedendo di averne una copia via mail (file pdf con data di creazione contestuale all'invio della mail). Il file ricevuto risultava essere ancora bianco con solo l'importo di "proposta di vendita?!?" e la mia fima
    4. dopo pochi giorni chiamo l'agenzia dicendo di aver trovato un amico di famiglia che è disposto a comprare casa anche ad un prezzo maggiore ai 260k e che appena possibile l'avrei portato in agenzia per contrattare eventuali commissioni dell'acquirente (avendolo portato io mi sembrava giusto non dover pagare il 4% che l'agenzia richiede al compratore).
    5. dopo due giorni dalla mia telefonata mi dicono che casa è stata venduta al prezzo di 260k e che ormai è tutto definitivo in quanto avevo firmato quel foglio e che la persona che ha accettato è la stessa della prima offerta quindi è tutto regolare. Dopo una lunga conversazione il gentilissimo agente mi dice che effettivamente si è preso un "vantaggio" nell'avermi fatto firmare quel foglio in bianco che però per lui sarebbe stato un problema solo se a concludere fosse stata una persona diversa da il primo proponente.
    6. Porto il mio potenziale acquirente in agenzia. Ci mettiamo d'accordo su commissioni e sul prezzo di vendita (più alto della mia "proposta di vendita" scaduta ormai da giorni). Il gentilissimo agente però non ci fa scrivere niente perché insiste sul fatto che ad oggi esiste già un accordo formale con il precedente acquirente e che quindi, solo nel caso in cui avesse formalmente rinunciato all'acquisto, avremmo potuto procedere.
    7. Qualche ora dopo l'incontro, mi invia via fax la proposta di acquisto del "loro" proponente con l'accettazione firmata del venditore. Hanno quindi compilato quel foglio firmato da me retrodatandolo con data rientrante nei 15 giorni validi dalla mia firma. Tuttavia posso dimostrare che alla data fittizia di questo contratto ero all'estero per motivi di lavoro. Inoltre ho una mail ricevuta dall'account di posta elettronica dell'agenzia con il pdf del foglio firmato da me ancora vuoto con data di creazione del file posteriore all'ipotetica firma dell'accettazione della proposta d'acquisto. Inoltre il giorno successivo a questa fantomatica data, l'agenzia ha portato un potenziale acquirente per visionare casa!!
    Cosa dovrei fare? denunciare l'agenzia per truffa e falso? Revocare semplicemente il mandato per giusta causa? sono anche disposto a pagare la penale pur di non avere più niente a che fare con questa gente.

    Di sicuro non venderò mai casa al "loro" acquirente; quali possono essere eventuali sanzioni?

    Chiedo scusa per essermi dilungato troppo ma ci teneva alla chiarezza (almeno spero) nell'esposizione dei fatti.

    Grazie a tutti per gli eventuali feedback
     
  2. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    purtroppo devo consigliarti di andare dal tuo legale di fiducia in quanto le azioni che dovresti fare comportano la necessaria assistenza tecnica.
    Kurt
     
  3. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Denuncia o esposto al commando dei Carabinieri :innocente:
     
  4. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ...personalmente ...prima di avvocato e carabinieri...parlerei con loro sottoponendo le cose come hai descritto ( estero e mail ), e in maniera garbata ma ferma ( senza minacce quindi ) spiegherei la posizione e le eventuali conseguenze .
     
  5. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non si puo sempre parlare .... l'italia è finita perchè si è parlato troppo :confuso:
     
  6. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    AH perche' con un avvocato di mezzo non si parla eh? gli avvocati sono noti per fare le cose di fretta:risata:
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  7. Dr.Gonzo

    Dr.Gonzo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Innanzitutto grazie per le tempestive risposte. Andrea da sempre preferisco il dialogo al conflitto, purtroppo però ieri sono stato 3 ore e mezza a parlare in agenzia. Il gentilissimo agente alla mia opzione di provvedere per vie legali mi ha risposto: "tanto quella firma è la tua, cosa fai la perizia calligrafica??"

    Però voglio seguire il tuo consiglio, oggi pomeriggio tornerò a parlargli per l'ennesima volta sperando che questa gentilissima persona si accorga di non poter decidere al posto mio a chi devo vendere la mia casa!
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Hai ragione al 100% ma non perdere l'obiettivo ovvero vendere casa se la differenza tra i 260 e la tua ricevuta non è tanta, considera i tempi di una causa, la non possibilità di vendita, le spese legali etc etc....prova a far ragionare l'AI e chiudila bonariamente.
     
    A andrea boschini piace questo elemento.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Tu potrai si decidere, ma non la persona inteso come soggetto, bensì, alle condizioni dell'incarico che gli hai conferito.
    Scusa mi spieghi in che punto del foglio hai apposto la firma, e cosa c'è scritto? Detta come hai scritto, mi sembra non un'accettazione di una proposta, ma bensì un prezzo diverso da quello dell'incarico. Che fine ha fatto la prima proposta? Altra domanda c'era un assegno allegato?
    Guarda io non capisco come si possa agire così. Concordo anche io con l'andare a parlare ma credo che otterrai ben poco, hai le mail, ricordagli che sono prove molto importanti per falso e vedi di farli ravvedere.
     
  10. Centomini

    Centomini Ospite

    Beh, si. Usare la forza (e causare un danno ancora maggiore) per poco o per orgoglio non conviene (che poi abbia ragione è un'altro discorso).

    @Dr.Gonzo

    Un tentativo di andare a parlarci un'altra volta puoi farlo e dirgli: "se tu mi causi un problema, io te ne causo uno doppio, quindi non conviene a nessuno dei due", potresti farlo, funziona. Ma permettimi di dirti che ti sei mosso veramente male su tutta la linea, a parte il firmare fogli che... boh, ma dare tutte queste esclusive io non l'ho mai capita, un mediatore di questi tempi se ha un cliente serio, te lo porta e ci lavora senza sottoscrizioni di sorta, ci mancherebbe altro; inoltre scusa, ma ho la sensazione che abbiano capito che tu sia un debole. A me, certi discorsi non li avrebbero fatti di certo.

    Dr.Gonzo di nome e di fatto? (niente di personale, me l'hai servita su un piatto d'argento). :D
     
  11. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il mio consiglio d'andare dal legale è dovuto al fatto che per risolverla hai solo due modi (tralasciando questioni di principio).

    Come suggerito da topcasa valuta i risvolti economici (tempo incluso) e cerca la soluzione bonaria, se non ci riesci (cosa di cui sono convinto) hai due strade:

    a) vendi casa a chi vuoi tu e ti prepari a resistere alle richieste economiche dell'AI tanto, causa per causa, ti conviene pagare solo quando sei costretto e chiarisci in rogito che il compratore potrebbe dover pagare commissioni a chiusura di un eventuale giudizio (la formula giuridica è più complessa ma cerco d'essere il più chiaro possibile)
    b) vendi casa a chi vuoi tu e agisci immediatamente contro l'AI, anche in sede penale, ma devi essere seguito da un legale perché se l'esposto non è fatto più che bene il soggetto accusato replica con una denuncia per diffamazione e tu sei un imprenditore quindi qualche problema lo creerebbe anche a te.

    ce ne sarebbero altre valide giuridicamente ma possibili solo se si è realmente forti e seguiti da un legale.

    Kurt
     
    A ingelman piace questo elemento.
  12. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    concordo pienamente quanto detto da Kurt


    anche se in questo caso non credo che l'acquirente trovato dal proprietario, potrebbe dover pagare commissioni inquanto non ha usufruito dell'intermediazione

    ti consiglio di fare un ultimo tentativo
    vai dall'AI dii lui con decisione che hai venduto ad un tuo amico e se lui vuole risolvere bonariamente la cosa, sei disposto a riconoscergli un rimborso per il lavoro svolto, (non sò se nell'incarico c'è prevista l'entità di un eventuale penale)
    e comunque
    rimborso che riconoscerai solo a fronte di una liberatoria,

    in caso contrario manifesta la tua volonta di adire avie legali anche e soprattutto nei suoi confronti per gli atteggiamenti fraudolenti da lui messi in atto (di elementi ne hai indicati molti)

    se intelligente si prende i due spicci piuttosto di imbarcarsi in una causa civile e con possibili risvolti penali nei suoi confronti.

    Spero che a te non è stato consegnato alcun assegno del proponente dell'AI e che magari lo hai bancato

    non credo, altrimenti sei messo male (ma non credo da quello che hai scritto)
     
  13. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dal mio punto di vista:
    - Raccomandata A/R con revoca dell'incarico per giusta causa, dettagliata come hai fatto qui sul forum. Meglio se la lettera la fai scrivere per tuo conto dal tuo avvocato di fiducia;
    - vendita al compratore da te individuato. Meglio se non gli racconti nulla, in quanto l'acquisto in buona fede è tutelato e la vendita sarebbe valida e non revocabile;
    - prepararsi a resistere ad un'eventuale citazione in giudizio da parte dell'agenzia. Dubito che farebbero causa con le prove a tua disposizione, ma se sono abbastanza fessi, potrebbero farti perdere un po' di tempo.
     
  14. ferraro massimo

    ferraro massimo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    dal mio punto di vista..... qualcosa no quadra.... il dr gonzo, per me vuole agevolare il suo "conoscente" ad acquistare e non ha intenzione di pagare l'agenzia. sta solo alzando il polverone per cercare di non pagare. Il dr Gonzo giovane imprenditore firma il bianco. "IO NON CI CREDO" sveglia siamo nel 2013. L'agenzia ha incarico 260K e ha ritirato proposta A 260K conforme all'incarico. Mi posso anche sbagliare..........
     
  15. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A che pro allora portare in agenzia una proposta superiore al prezzo richiesto per sentirsela rifiutare? L'ultima parola se vendere o meno spetta sempre e comunque al proprietario e mai all'agente, anche se la proposta uguaglia il valore indicato nell'incarico.
     
  16. ferraro massimo

    ferraro massimo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    scusa se ho letto bene, mi sembra che l'agenzia ha l'incarico a 260k...... quindi, ha fatto il suo lavoro o sbaglio?
     
  17. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sbagli, perché l'incarico era a 280k (ridotto temporaneamente a 260k), perché anche alla cifra richiesta il venditore non è tenuto ad accettare la proposta (tanto più che ce n'era una più elevata) e soprattutto perché l'agenzia ha disonestamente e illecitamente utilizzato una firma rilasciata per altre finalità.
     
  18. ferraro massimo

    ferraro massimo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    scusa la cifra era 280k e poi c'è stato un ribasso scritto a 260k. poi se il venditore non vuole accettare paga la penale all'agenzia e si finisce li.
     
  19. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    da come la vedo io lui ha sottoscritto una controproposta
     
  20. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Leggete bene il punto 2 del primo post. La riduzione aveva validità 15 gg.
    Raffa85, secondo te sottoscrive una proposta (o controproposta, mettila come vuoi) una persona che non viene nemmeno informata dell'offerta?

    Certo che alcuni di voi AI ha uno strano modo di lavorare, molto poco dignitoso e tantomeno professionale, per non dire di peggio. E poi magari siete i primi a lamentarvi dell'immagine che ha la vostra categoria. Ma fatemi il piacere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina