1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Buonasera a tutti! :confuso:
    Chiedo il vs aiuto perchè mi trovo davvero in difficoltà, mi spiego...

    Sto vendendo il mio appartamento e il 22/10/2012 un cliente che l'aveva visto in precedenza mi ha firmato una proposta di acquisto subordinata al fatto che prima volesse controllare "la validazione dell'impianto tlc (telecomunicazioni) da parte della SUA società di telecomunicazioni"(è valida una clausola del genere o è da ritenersi nulla???)

    Avrebbe poi dovuto versarmi la caparra entro il 03/11/2012.
    Il 26/10/2012 gli ho mandato un fax in cui lo informavo della mia accettazione della proposta e lo stesso giorno gli ho mandato anche copia via mail della proposta firmata chiedendo il versamento della caparra.
    L'acquirente mi ha contattato un po scocciato dicendomi che prima avrebbe dovuto fare i controlli sull'impianto e che si sarebbe fatto sentire la settimana dopo quando avrebbe avuto tempo.

    Io ho pazientato ma da quel giorno sono passate due settimane, ho provato a contattarlo telefonicamente e via mail ieri ed oggi, senza esito.

    Devo rivolgermi ad un legale? Posso chiedere un rimborso danni? Nel frattempo infatti ho lasciato scadere un'altra proposta di acquisto che mi era arrivata tramite agenzia imm., poichè più bassa della sua. E ho perso anche un'altra trattativa (non scritta).
    :applauso:
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  2. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo che tu lo possa semplicemente salutare!
     
    A H&F e enzo6 piace questo messaggio.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Che danni vuoi chiedergli ?

    Prova a recuperare l'acquirente dell'immobiliare.
     
    A H&F piace questo elemento.
  4. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Magari la mediazione persa della parte venditrice....:^^:!
    Questa mail sarebbe da girare a tutti quelli che tirano addosso fango anche agli agenti immobiliari onesti....
     
    A La Capanna e H&F piace questo messaggio.
  5. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Forse non mi sono spiegata... io NON sono un'agente imm. sono la PROPRIETARIA dell'appartamento. I danni? Io ho perso un'altra acquirente perchè avevo la sua proposta FIRMATA! E la caparra mai versata... (?)
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Avevi la sua proposta firmata, ma condizionata ad un controllo che tu hai accettato.

    La proposta avrebbe avuto valore solo nel momento in cui si fosse avverata la condizione, cioè il tizio ti avesse detto: "OK, ho controllato, è tutto a posto e procedo"... Solo in questo caso.

    Anche la caparra era subordinata all'avverarsi della condizione.
     
    A H&F e LEnrica piace questo messaggio.
  7. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Si ma la condizione deve essere subordinata ad un fatto oggettivo, non al fatto che lui non si attivi per convalidare l'impianto tlc. E oltretutto, non c'è conflitto di interesse dato che l'azienda è sua??
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Tu hai accettato la condizione.

    E non andava accettata perchè assurda. E' qui che ti sei fregata. Tutto il resto è subordinato alla condizione.
     
    A La Capanna, H&F e LEnrica piace questo elemento.
  9. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Ok, però se lui non si attiva per accertare o meno la condizione, e semplicemente sparisce, non è cmq in torto? E io nel caso mi dicesse "l'impianto non è valido" non posso, tramite legale, fornire la dichiarazione di un perito che invece attesti la validazione?
     
  10. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Poichè gli interventi legali hanno un costo considerevole, prima di agire in tal senso
    ti consiglierei di inviargli una raccomandata con A.R. confermando che il tempo trascorso è eccessivo e che, in caso di una sua mancata decisione entro 10 giorni passerai la pratica ad un avvocato. Poichè è in torto non credo abbia interesse ad affrontare una causa che sarebbe per lui persa.
     
    A frmrudy piace questo elemento.
  11. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In ogni caso preparati a tirare fuori soldi per l'avvocato, non so quanto ti convenga, basta solo che l'acquirente scomparso faccia vedere di non avere la possibilità finanziaria di acquistare la tua casa e il giudice chiuderebbe la cosa imputandoti di pagare magari anche le sue spese legali!
    Se ti fossi rivolta ad un bravo agente immobiliare gli avrebbe fatto lasciare un assegno a garanzia della proposta intestato a te e soprattutto gli avrebbe detto che una tale condizione sospensiva non era possibile metterla, tanto è assurda.
    Lascia perdere e visto che in così breve tempo ti sono arrivate altre proposte, 1 scritta e una verbale, non credo tu abbia difficoltà a rimpiazzare l'immobile.
     
    A La Capanna, H&F e Bagudi piace questo elemento.
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sottoscrivo quanto detto da LEnrica.
    Purtroppo, a fare da sè, ultimamente sempre più spesso, ci si rimette...
     
    A La Capanna, H&F e LEnrica piace questo elemento.
  13. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Ho la fortuna di avere un amico avvocato che farà una telefonata all'acquirente per capire cosa ha intenzione di fare (sempre che riesca a parlarci!). In caso contrario... partirà la raccomandata!
     
  14. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' una fortuna che hanno in molti ormai, in giro ci sono più avvocati che ortofrutta ormai!
    Auguri! Mi auguro che tu abbia anche un documento di identità dell'acquirente...
     
    A La Capanna, H&F e Bagudi piace questo elemento.
  15. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Non ho un documento di identità, ho i suoi dati sulla proposta e la sua firma.
    Ho un fax indirizzato alla sua società con ricevuta di ritorno, ho la sua scrittura sulla proposta (nella parte in cui ha inserito la clausola di subordinazione)

    Ho come l'impressione che siccome ho raccolto una proposta senza agenzia dobbiate darmi torto per forza, boh. Io ho dato mandato ad agenzie immob. della mia città. Poi questa persona mi ha contattato via internet e io gli ho semplicemente fatto vedere l'appartamento. Non ho scavalcato nessuno insomma...
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Nessuno ti sta dando torto per forza...nè si sta dicendo che hai scavalcato l'agenzia (nemmeno sapevamo che avevi dato incarichi ad agenzie, peraltro...)

    E' semplicemente che ti sei lanciata in una impresa da montagne russe e, se non vuoi farti altro male, dopo aver fatto telefonare dall'avvocato e mandato la raccomandata, se non succede niente, gliela darei su...

    Nessun giudice ti darebbe ragione e cercare di forzare all'adempimento una persona che non ne ha i mezzi, ti costerebbe solo e ti bloccherebbe la vendita dell'appartamento per tutto il periodo della causa (anni...) .
     
    A LEnrica piace questo elemento.
  17. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    Ma nessuno ha detto che non ha i mezzi. L'acquirente in questione non deve neppure fare il mutuo perchè ha disponibilità economica (almeno così ha detto, e cmq ha una società in attivo).
    Non stiamo parlando di un povero disgraziato che non ha soldi, stiamo parlando di un imprenditore che evidentemente è convinto di giocare con le persone... e fa firme senza assumersene la responsabilità...
     
  18. aleli83

    aleli83 Membro Junior

    Altro Professionista
    E sentito l'avvocato mi dice che se si chiama a rogito davanti al notaio e lui non si presenta, io sono libera di vendere la casa e nel frattempo di fargli causa... :confuso:
     
  19. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Gentile Aleli 83,
    non sono io che emesso ed accettato una proposta di acquisto con una clausola sospensiva assurda e tra l'altro da far verificare tramite la compagnia dell'acquirente, non mi sono fatta dare un documento di identità, non mi sono nemmeno fatta lasciare un assegno a garanzia, che diventava la tua caparra confirmatoria nel caso di accettazione.
    Qui non è questione di ragione o di torto, ma di ammettere che hai commesso degli errori grandi perchè probabilmente questo non è il tuo lavoro.
    Qui ti stiamo dando solo dei consigli per evitarti spese inutili ma se tu sei convinta di agire lo stesso fallo, è nei tuoi diritti.
    Se ti va di fare la Sig.ra in Giallo perchè hai la firma ma neanche uno straccio di documento di chi ti ha firmato la proposta accomodati, ti ripeto che se questo qui non ha la possibilità di acquistare il giudice non glielo imporrà mai e non gli imporra nemmeno una penale tanto più che alla fine la casa te l'ha tenuta ferma meno di un mese.
    Per quanto riguarda i contratti puoi leggerti il codice civile: libro IV delle obblgiazioni.
    Con una raccomandata da parte dell'avvocato puoi mettergli paura, ma tranquilla si rivolgerà anche lui ad un legale e allora comincerà il bello!
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Il fatto che abbia una società in attivo non vuol dire che come persona fisica abbia i mezzi, non è che puoi usare i soldi della società per gli affari personali.

    Il fatto che lui sia convinto di poter giocare con le persone è acclarato, ma sapessi quante persone oggi fanno firme senza volersi assumere responsabilità, sia tra i venditori che tra gli acquirenti... Basta che frequenti per un pò il forum e te ne renderai conto...

    Allora, tu lo chiami a rogito per forzare l'adempimento e lui non si presenta. Bene, tu gli fai causa per forzarlo, perchè vuoi che compri casa tua come promesso, e nel frattempo, la vendi ?
    C'è qualcosa che non quadra, o no ?

    Oppure gli vuoi fare causa per danni ? e come fai a giustificarli ?
    Secondo me, farai guadagnare solo l'avvocato, che Dio solo sa se ne ha bisogno... ma tu, a mio parere (e non solo mio) perdi tempo...:occhi_al_cielo:

    Poi, ovviamente, farai quello che vuoi, ma ti assicuro che la strada è parecchio in salita.
     
    A LEnrica piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina